Stellantis riLancia?

Stellantis riLancia? | Pagina 12 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. CSAR

    CSAR

    Iscritto:
    1564824394
    Messaggi:
    3.661
    Piaciuto:
    2.033
    Su questo ti dò ragione, però tra la Fiat Idea e la Lancia Musa, esteticamente ci sono delle differenze; ancor di più tra la Fiat Tempra e la Lancia Dedra. Le Flavia e Thema avevano solo i loghi Lancia; sulla Voyager....manco il nome hanno cambiato!
     
  2. ottovalvole

    ottovalvole

    Iscritto:
    1313232853
    Messaggi:
    11.893
    Piaciuto:
    1.086
    si le metto quasi sullo stesso livello, sono più o meno caratterizzate ma la Voyager era ed è un ottimo monovolume degno concorrente del Mercedes Classe V e l'hanno comprato-noleggiato soprattutto gli operatori NCC e taxi, la Thema è la Chrysler 300C, hanno fatto bene? hanno fatto male? A parer mio l'errore non è stato il logo Lancia ma "solo" il logo Lancia, cioè quella gamma americana l'avrei venduta pure col marchio originale Chrysler negli showroom Jeep. L'unica che avrei evitato è stata la Flavia alias 200 Convertible, semmai avrei importato la 200 berlina (sempre con entrambi i marchi) e l'avrei chiamata Lancia Lybra. Ma con la ricetta degli anni 80 Lancia tutt'oggi avrebbe potuto avere una gamma completa e al passo, dall'utilitaria alla berlina al suv, bastava ricarrozzare tutto quello che già c'era, italiano o americano che sia
     
    A mg27 piace questo elemento.
  3. CSAR

    CSAR

    Iscritto:
    1564824394
    Messaggi:
    3.661
    Piaciuto:
    2.033
    Mi trovi completamente d'accordo. Non metto in dubbio che le Chrysler fossero delle buone auto, ma erano troppo americane per essere delle Lancia. È come rimarchiare Cadillac una Peugeot 208, facendo l'operazione inversa. Avrei preferito anche io vendere la 200 Sedan, piuttosto che la Cabrio.
     
  4. ottovalvole

    ottovalvole

    Iscritto:
    1313232853
    Messaggi:
    11.893
    Piaciuto:
    1.086
  5. ottovalvole

    ottovalvole

    Iscritto:
    1313232853
    Messaggi:
    11.893
    Piaciuto:
    1.086
  6. x-bond

    x-bond

    Iscritto:
    1402147066
    Messaggi:
    1.480
    Piaciuto:
    179
    Dovevano spendere per farla diesel altrimenti invendibile qui... Poi cmq il flop di un'altra berlina dello stesso gruppo fa capire che hanno fatto bene lasciarla negli usa... Poi tagliata anche la dopo un paio di anni dal canadese
     
  7. x-bond

    x-bond

    Iscritto:
    1402147066
    Messaggi:
    1.480
    Piaciuto:
    179
  8. ottovalvole

    ottovalvole

    Iscritto:
    1313232853
    Messaggi:
    11.893
    Piaciuto:
    1.086
    Alfaromeo_Giulia_Business.jpg Alfaromeo_Giulia_Elab.jpg Solo per diletto, l'ho fatta su base Alfa Giulia con frontale Chrysler Pacifica
    Alfaromeo_Giulia_Elab.jpg
     
  9. mg27

    mg27

    Iscritto:
    1485435636
    Messaggi:
    4.375
    Piaciuto:
    1.683
    Forse l'unica chrysler che all'epoca aveva senso trasformare in Lancia.... Per i motori diesel non vedo grossi problemi dato che la base meccanica era un evoluzione del pianale compact usato anche per la Jeep Cheeroke, oltre che in versione corta dalla Giulietta. Inoltre all'epoca forse Alfa aveva il vuoto lasciato dalla 159 quindi magari un pezzettino di mercato nostrano se lo ritagliava a patto di offrirla diesel e col cambio automatico, da perfetta stradista.
    In realtà se fossero stati un pelo piú lungimiranti avrebbero dovuto sviluppare un Crossover su quel pianale e non solo un suv per jeep, ma anche per le altre 2 americane. Quel genere di vettura avrebbe venduto meglio e anche per Lancia sarebbe stato interessante, ma i vertici han in pratica sprecato quanto di buono poteva offrire il pianale C wide.

    Tornando ad oggi, con un futuro tutto da costruire, io auspico un BUV su base DS3 da lanciare a breve, sia termico che elettrico, per poi passare ad avere una gamma elettrica a forte contenuto avveneristico e tecnologico, per costruirsi un'immagine all'avanguardia.
     
  10. ottovalvole

    ottovalvole

    Iscritto:
    1313232853
    Messaggi:
    11.893
    Piaciuto:
    1.086
    esatto l'ho sempre pensato, sarebbe stata un'ottima New Lybra, oltretutto è stata una delle prime berline con tunnel centrale del tutto priva della leva del cambio oltre ad avere la strumentazione digitale
     
  11. x-bond

    x-bond

    Iscritto:
    1402147066
    Messaggi:
    1.480
    Piaciuto:
    179
    Già nel 2014/16 quando avrebbe potuto esserci una lancia 200c da noi, una berlina D avrebbe avuto pochissimi chances, forse giusto qualcosa allo stato invece di passat.
    Poi ok l'auto non era male...ma di senso ne aveva poco per italia eu
     
  12. x-bond

    x-bond

    Iscritto:
    1402147066
    Messaggi:
    1.480
    Piaciuto:
    179
  13. grancinquino

    grancinquino

    Iscritto:
    1524489895
    Messaggi:
    156
    Piaciuto:
    118
    Visto lo stile delle Citroen - DS non so dire se sia una buona notizia. Credo comunque che i sovrabbondanti barocchismi dei due marchi francesi contrastino non poco con l'elegante minimalismo delle Lancia di una volta.
     
  14. x-bond

    x-bond

    Iscritto:
    1402147066
    Messaggi:
    1.480
    Piaciuto:
    179
    Diciamo che da thesis in poi le lancia sono tutte un pò barocche, però io spero si cambi stile le ultime lancia di successo avevano una linea pulita, dinamica e quasi aggressiva non da "ottantenne" come quelle da K in poi.
    Cmq anche se centra poco con lancia ed è stata disegnata ormai 30 anni fa, secondo me l'opera migliore di questa designer è la twingo.
    Poi sotto gestione usa-canada non c'era nemmeno più da anni un cs lancia, ma solo qualcuno di fiat che sporadicamente si occupava degli aggiornamenti e soprattutto trim-color della y.
     
    Ultima modifica: 14 Giugno 2021
  15. ottovalvole

    ottovalvole

    Iscritto:
    1313232853
    Messaggi:
    11.893
    Piaciuto:
    1.086
    non è facile parlare di design in Lancia perchè la casa ha vissuto diverse epoche e diverse gestioni o ognuna ha tracciato una certa linea guida. Anche nell'era Fiat ha vissuto qualche cambiamento, forse potremmo ritornare indietro qualche anno fino agli ultimi concept Nea e Granturismo Stilnovo e ripartire da lì. Vincenzo Lancia nasce come operaio in Ceirano e successivamente operaio e pilota Fiat, continua a correre per Fiat per altri 2 anni da quando ha fondato la sua azienda, quindi dobbiamo partire dal principio che il Censin (suo soprannome) voleva produrre delle automobili più innovative, veloci e belle.
     

Condividi questa Pagina