V40 T2, diario di bordo.

V40 T2, diario di bordo. | Pagina 5 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. Winston Smith

    Winston Smith

    Iscritto:
    1562589668
    Messaggi:
    55
    Piaciuto:
    3
    Sì, verissimo, ma la mia prima macchina ho dovuto acquistarla a rate per forza di cose, adesso ho cambiato idea anche io e, comunque, l'auto serve per spostarsi e per lavorare ed è praticamente necessaria in certe situazioni. La tv da 50" no, così come l'iphone o la reflex full frame per fare le foto alle partite del figlioletto.

    Mi piacerebbe tanto poter abbandonare l'auto un giorno, lavorare vicino a casa ed andarci in bici/piedi/mezzi. Nel weekend se serve la si noleggia e comunque si risparmia. Tra una cosa e l'altra l'auto ci costa circa un paio di stipendi l'anno se sommiamo la spesa per l'acquisto e tutte le spese. Un disastro in pratica.
     
  2. Tumang

    Tumang

    Iscritto:
    1556957820
    Messaggi:
    309
    Piaciuto:
    46
    Sì, io sono un libero professionista ed erano 4 anni che stavo senza auto (o meglio con 1 auto in 2). Ho risparmiato parecchio, però a meno di non vivere in una grande città per me iniziava a diventare un limite essere senza. Per me il futuro (10-20 anni) è fatto di piccole auto elettriche da noleggiare "a consumo". Tipo ti serve l'auto, la prenoti via app, ti arriva a casa, sali gli dici dove andare e ti guardi un film mentre aspetti che guidi. Non vedo l'ora onestamente.
     
    A Winston Smith piace questo elemento.
  3. andreaci75

    andreaci75

    Iscritto:
    1505392101
    Messaggi:
    3.745
    Piaciuto:
    1.483
    Mi sa che aspetterai ancora parecchio, del tipo che lo vedranno i tuoi nipoti.
     
    A Winston Smith piace questo elemento.
  4. Winston Smith

    Winston Smith

    Iscritto:
    1562589668
    Messaggi:
    55
    Piaciuto:
    3
    Sono con te al 1000% su tutto.
    Naturalmente, per vivere senz'auto è necessario vivere e lavorare in città e non avere bisogno/voglia di spostarsi per fare altre cose per le quali servirebbe un mezzo come l'auto. Banalmente vedersi da un amico per guardare la champions o per fare una partita alla playstation. Sono scelte.
     
  5. Tumang

    Tumang

    Iscritto:
    1556957820
    Messaggi:
    309
    Piaciuto:
    46
    Sicuramente in 10 anni no, ma non credo che dovrò aspettare di diventare tanto vecchio. Le Tesla tecnicamente giù guidano da sole. E sono già sviluppati sistemi che fanno "dialogare" tra loro auto a guida autonoma. E anche la peggiore delle auto autonome già da anni guida meglio di un guidatore umano medio. Ci sarà molta frizione sociale all'inizio. Gente che guida per piacere, e un parco auto che naturalmente andrà smaltito lentamente (pensa chi si è appena preso un Audi da 100k euro, per dire). Però credo che questo futuro sia molto più vicino di quanto ci si aspetti. Guarda il diesel come lo abbiamo demolito in fretta, e guarda come in una sola generazione quasi tutte le marche hanno ora auto ibride ed elettriche. Non è più come una volta dove puoi aspettarti che tutto rimanga invariato per decenni.

    Una delle cose che non mi piace dell'Italia è che ci sono poche grandi città intervallate da un'infinità di piccoli paesi. Non c'è centimetro quadrato che non sia almeno un po' popolato. Nella mia visione "ideale" ci sono poche grandissime metropoli, dove c'è TUTTO e la gente può spostarsi con mezzi pubblici e raggiungere ogni cosa. Amici, negozi, stadi, medici ecc.. E tutto il resto del paese incontaminato, natura pura ecc. fino alla prossima mega metropoli. A quel punto un auto ti serve solo quando vuoi farti un giro nella natura ogni tanto, o una vacanza, e a quel punto la noleggi. Ma con un tessuto urbano come il nostro è chiaro che l'auto è indispensabile, quasi anche se vivi in città, escluse forse Milano e Roma.
     
    A Winston Smith piace questo elemento.
  6. andreaci75

    andreaci75

    Iscritto:
    1505392101
    Messaggi:
    3.745
    Piaciuto:
    1.483
    Ma io credo che il problema non sia culturale, bensì tecnologico: le auto si guidano da sole, ma come? Una alla volta, su strade tutte ben segnalate, belle dritte...
    L'auto che ti viene a prendere a casa non la vedremo in questa vita, fattene una ragione.
     
  7. Winston Smith

    Winston Smith

    Iscritto:
    1562589668
    Messaggi:
    55
    Piaciuto:
    3
    Io spero davvero di vederle le auto a guida autonoma. E, sì, anche i miei parenti di Bologna sono motorizzati pur lavorando in città. :(

    Ehi, ma siamo leggermente OT o sembra soltanto a me? :D
     
    Ultima modifica: 25 Ottobre 2019
  8. Winston Smith

    Winston Smith

    Iscritto:
    1562589668
    Messaggi:
    55
    Piaciuto:
    3
    Il problema è che l'Italia è piccola e ad alta densità di popolazione. Già in paesi come Francia e Spagna se la passano molto meglio, hanno il doppio della superficie e la stessa o meno popolazione ad occuparla. Non parliamo poi della Scandinavia (una cosa in topic :D). Quando mi dicono "bisogna fare figli" mi viene da rispondergli "senti, io tutte le mattine sto in coda, non mi sembra così urgente ripopolare il paese".
     
  9. Tumang

    Tumang

    Iscritto:
    1556957820
    Messaggi:
    309
    Piaciuto:
    46
    Secondo me non sei al passo con la ricerca. Ci sono ancora problemi nel caso di cattive condizioni atmosferiche, ma per il resto la tecnologia già c'è e funziona. Ora i problemi sono altri. Es. metti che il computer debba effettuare una manovra di emergenza, ma si rende conto che tirare sotto qualcuno è impossibile, può solo se girare a destra o a sinistra, deve tirare sotto l'anziana coppia a passeggio o la madre col passeggino? È un esempio limite ma questi casi "etici" sono ancora da risolvere. Così come manca tutta la disciplina giuridica per capire cosa succede nel caso un guidatore umano faccia un incidente con un'auto a guida autonoma. Ma la tecnologia c'è già, quello è l'ultimo dei problemi.

    D'accordissimo XD

    /fine OT vah
     
  10. andreaci75

    andreaci75

    Iscritto:
    1505392101
    Messaggi:
    3.745
    Piaciuto:
    1.483

    Eh, magari avessimo solo problemi etici e filosofici!
    Magari.
    So bene a che punto siamo: quello che tu immagini esiste, ma nei film di Schwarzenegger.

    Come fa un'auto che guida da sola a guidare su sterrato, dove non ci sono indicazioni stradali? non può. Allora deve consentire la guida manuale. Ma se consente la guida manuale siamo fritti, perché non esiste al mondo e non esisterà ancora per mille anni un'intelligenza artificiale in grado di capire il comportamento degli esseri umani.
    Un sistema come quello che immagini tu può funzionare se e solo se TUTTE le auto sono a guida autonoma. Con l'avvento del 5g potremmo essere tecnologicamente in grado di muovere le auto attraverso una rete di telecomunicazioni che scambia messaggi fra le auto e l'ambiente circostante. Ma così non è e non lo sarà ancora per moltissimo tempo.
    L'auto che guida da sola, oggi, è puramente marketing: cercare di convincere la gente a comprare gli aggeggi elettronici di cui non ha bisogno.
    Questa è la realtà dei fatti.
     
  11. Tumang

    Tumang

    Iscritto:
    1556957820
    Messaggi:
    309
    Piaciuto:
    46
    Lo sterrato "fuori pista" è un caso limite, chiaro che non può andare da solo per campi. Ma una strada sterrata è segnata sul gps come minimo.

    Il discorso sul comportamento degli essere umani... non vedo il problema, se qualcuno ti sta per venire addosso o taglia la strada l'auto autonoma frenerà, che deve fare? In caso fa un incidente, ma tanto sicuramente la colpa sarà di un umano. La verità è che le auto a guida autonoma non saranno perfette ma sono già oggi comunque meglio di qualsiasi umano :D

    E sì è chiaro, forse l'avevo già scritto, che la mia teoria si compie completamente quando tutte le auto sono a guida autonoma. Ma non è che serve il 5G, basterebbe anche una rete con una portata di 50-100m mica devi sapere cosa fa un'auto a 10km. E chiaro che la fase "intermedia" con auto a guida autonoma e manuale presenterà delle sfide. Ma è da quanto, 10 anni che si fa ricerca e abbiamo fatto passi da gigante. Non saranno 10 anni ma 20 sì. Se vuoi scommettiamo XD
     
    A Winston Smith piace questo elemento.
  12. andreaci75

    andreaci75

    Iscritto:
    1505392101
    Messaggi:
    3.745
    Piaciuto:
    1.483
    OK, scommettiamo.
    Ci diamo appuntamento alle 15:53 del 25 ottobre del 2039 su questo forum, ok?
    Fra vent'anni esatti vediamo chi ha vinto.
     
    A CesaV40 e Winston Smith piace questo messaggio.
  13. Winston Smith

    Winston Smith

    Iscritto:
    1562589668
    Messaggi:
    55
    Piaciuto:
    3
    Metto un promemoria ragazzi
     
  14. Tumang

    Tumang

    Iscritto:
    1556957820
    Messaggi:
    309
    Piaciuto:
    46
    Fantastico :emoji_grin:
     
  15. zhelgadis

    zhelgadis

    Iscritto:
    1262107002
    Messaggi:
    55
    Piaciuto:
    1
    Un altro problema delle auto autonome è che una volta programmate in un certo modo, tutte quante verranno programmate allo stesso modo (realisticamente, i software saranno prodotti da 2-3 realtà, un po' come succede oggi con gli smartphone).
    Questo apre una serie di scenari da incubo: oggi se un guidatore umano fa un incidente la responsabilità è sua, l'assicurazione paga e se si va nel penale ci va lui di mezzo.
    In un mondo in cui la guida autonoma copra il 95% del mercato, se succede un incidente causato da un errore dell'AI, abbiamo un errore che si può potenzialmente presentare su milioni di esemplari circolanti.
    Le scelte "etiche" programmate (come mi comporto se non posso evitare un incidente?), si applicano anch'esse a milioni di esemplari circolanti.
    E se salta fuori una vulnerabilità di sicurezza ... di nuovo, si applica a milioni di esemplari.
    Abbiamo già avuto casi di produttori messi in ginocchio da class action, produttori che hanno cercato di nascondere magagne, eccetera. Passare all'autonomo significa moltiplicare per 10 (se va bene) questi problemi.
    Oltre al fatto che, per quanto già ora l'AI guidi meglio del conducente umano, la nostra soglia di tolleranza sarà estremamente più bassa. Dall'AI l'opinione pubblica non accetterà niente di meno della perfezione.
     
    A andreaci75 piace questo elemento.

Condividi questa Pagina