Tecniche di guida per ibride toyota

Tecniche di guida per ibride toyota | Pagina 24 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. ogrando_tv

    ogrando_tv

    Iscritto:
    1575014104
    Messaggi:
    16
    Piaciuto:
    0
    Ok, quindi frenando dolcemente per rallentare comunque non utilizza i freni ma ricarica tutto. Quindi non serve arrivare a uno stop in "planata" (per così dire) da molto prima, cioè rilasciando l'acceleratore molto prima in modo da utilizzare pochissimo il pedale del freno
     
  2. paulein118

    paulein118

    Iscritto:
    1238527153
    Messaggi:
    6.888
    Piaciuto:
    356
    Per massimizzare la carica, non serve mollare il gas 3 km prima, basta frenare dolcemente
     
  3. SmauMax

    SmauMax

    Iscritto:
    1529325614
    Messaggi:
    164
    Piaciuto:
    23
    Esatto...Frenando in anticipo o anche rilasciando il gas, ricarica sempre la batteria, basta leggerti dall'inizio il post di giottopius e ti assicuro che impari tantissimo. Se freni di colpo, intervengono le pinze e quindi perdi quasi completamente la ricarica
     
  4. ogrando_tv

    ogrando_tv

    Iscritto:
    1575014104
    Messaggi:
    16
    Piaciuto:
    0
    Grazie anche a te per la conferma. Avevo il dubbio che toccando il pedale del freno entrassero in funzione i freni anche se poco. Il dubbio mi era venuto leggendo proprio il primo post di questa discussione, dove si dice di usare il meno possibile i freni e iniziare a rallentare molto prima che con un auto normale. Io avevo inteso per estensione usare il meno possibile il pedale del freno, invece probabilmente intendeva giustamente solo i freni (che si attivano con frenata decisa), non il pedale del freno.
     
    Ultima modifica: 3 Dicembre 2019
  5. paulein118

    paulein118

    Iscritto:
    1238527153
    Messaggi:
    6.888
    Piaciuto:
    356
    Dipende dal motore, ma con una guida decente si riesce ad usare molto poco l'idraulica, almeno in piano.
    Fai conto che con la yaris ho i freni posteriori arrugginiti....
     

    Files Allegati:

  6. Pino Josi

    Pino Josi

    Iscritto:
    1551608478
    Messaggi:
    171
    Piaciuto:
    29
    non so se avete notato, ma l'auto almeno la mia rav, col cruise control adattivo, non fa in automatico nessuna tecnica di quelle descritte, ciop io pensavo che fancendo far tutto all'auto dal controllo della velocità all'accelerazione ecc ecc, si sarebbero attivate tutte quelle condizioni per sfruttare la batteria nel migliore dei modi, ed invece no
     
  7. apesch

    apesch

    Iscritto:
    1247261216
    Messaggi:
    3
    Piaciuto:
    1
    Secondo me il cruise control adattivo è programmato per mantenere la velocità costante come primo obiettivo e come secondo obiettivo di non tamponare l’auto che sta davanti e per questo è adattivo, cioè si adatta alla velocità del veicolo che precede e se necessario varia la velocità in funzione del mezzo che precede.
    Le tecniche di guida per risparmiare presuppongono di gestire il termico e l’elettrico ai fini di consumare di meno ma ciò comporta accelerazione e recupero di energia, a prescindere dal veicolo che sta davanti e spesso non sono ottimali se si procede a velocità costante. Quindi il dover fare un algoritmo che ottimizzasse l’accelerazione e la decelerazione oltre che dalla distanza del veicolo che precede anche da analisi dei consumi e del funzionamento del termico penso non sia banale da realizzare contenendo i costi.
     
    A paulein118 piace questo elemento.
  8. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    29.668
    Piaciuto:
    1.935
    Ogni trasformazione di energia comporta perdite per irreversibilità dei processi. Inoltre mantenere una velocità costante è la condotta più sicura per chi viaggia e pet chi segue. I rallentamenti improvvisi senza motivo sono pericolosi e imprevedibili.
     
  9. paulein118

    paulein118

    Iscritto:
    1238527153
    Messaggi:
    6.888
    Piaciuto:
    356
    A parte in urbano o extraurbano lento e trafficato, andare a velocità costante ha vantaggi anche con hsd.
    Comunque, anche i P&G non prevedono cambi di velocità pericolosi, più che altro rompono le balle se fatti nel posto sbagliato
     
  10. XPrience74

    XPrience74

    Iscritto:
    1291398616
    Messaggi:
    11.745
    Piaciuto:
    609
    Ho come l'impressione che spesso si tenda giusto a considerare la tipologia di alimentazione, la quale seppur contraddistinta da un minor potere calorifero (10%) rispetto al ciclo diesel, si dimentichi altresì che quella in oggetto trattasi di un ciclo Atkinson il quale rispetto alla summenzionata soluzione si avvantaggia però di un superior grado di efficienza complessiva ovvero proprio anche al netto della parte ibrida la quale continua comunque ad influire anche alle accennate condizioni di guida "costante"(spesso meno di quanto mediamente si pensi...) seppur anche vero che in ciò alquanto dipende dalle velocità medie in gioco...

    Tutto questo per dire che non'è solo per mero apporto della parte elettrica che siffatta soluzione realizza buone economie (MEDIE) di percorrenza...
     
  11. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    29.668
    Piaciuto:
    1.935
    Il ciclo atkinson ha efgicienza superiore ad un diesel? Turbocompresso? ???
     
  12. XPrience74

    XPrience74

    Iscritto:
    1291398616
    Messaggi:
    11.745
    Piaciuto:
    609
    Si, che io sappia rispettivamente del 39/41% vs 38/38,5%... vantaggio che poi sostanzialmente tende a pareggiare con l'efficienza data dal carburatore (gasolio).
     
  13. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    29.668
    Piaciuto:
    1.935
    L'efficienza termodinamica di un ciclo non si moltiplica o per una efficienza di un combustibile, che non esiste, casomai un calore specifico, ovvero una quantità dimendionale, che non c'entra nulla con il rendimento che è un numero puro. È la prima volta che sento che l'atkinson sia superiore al diesel. Controllerò...
     
  14. XPrience74

    XPrience74

    Iscritto:
    1291398616
    Messaggi:
    11.745
    Piaciuto:
    609
    Non saprei entrare nel merito più tecnico della questione...
    Riguardo invece il livello di efficienza del ciclo Atkinson era considerato nel contesto della soluzione in oggetto...
     
  15. apesch

    apesch

    Iscritto:
    1247261216
    Messaggi:
    3
    Piaciuto:
    1
    Certo.
    Mantenere la velocità costante tuttavia dipende dalla velocità dei mezzi che ci precedono, ovviamente. Se rallentano o accelerano la velocità deve essere adeguata alla viabilità sempre nel pieno rispetto delle norme vigenti. Il modo con cui si accelera o si rallenta frenando oppure decelerando, influisce molto sui consumi. Un guidatore esperto nel pieno rispetto dei limiti e delle norme stradali, può controllare meglio la gestione dell’ibrido con la giusta esperienza di un sistema cruise control adattivo. Ogni trasformazione di energia comporta perdita come descritto dai principi della termodinamica. L’ibrido cerca semplicemente di recuperare una parte di energia normalmente dissipata in calore convertendola in energia elettrica. Come si dice dalle mie parti... piuttosto che niente è meglio piuttosto, ma siamo off topic rispetto al discorso se si consumi di più o no con il cruise control inserito.
     

Condividi questa Pagina