Mondiale F.1 - GP d'Inghilterra 2018

Mondiale F.1 - GP d'Inghilterra 2018 | Pagina 16 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. Frankie71iceman

    Frankie71iceman

    Iscritto:
    1243590166
    Messaggi:
    2.010
    Piaciuto:
    457
    Uhm, non credo, Verstappen si è ritirato 3 volte...cioè a Silverstone è stato classificato comunque perchè mancavano pochi giri, ma è comunque uno zero..
     
  2. Frankie71iceman

    Frankie71iceman

    Iscritto:
    1243590166
    Messaggi:
    2.010
    Piaciuto:
    457
    Vedi, ti fermo già alle prime parole...purtroppo invece è esattamente quello che fa testo, perchè poi la classifica si fa sui punti.
    Ti faccio notare, come già detto sopra da me e Pilota, che se tu in certe fasi di gara sei lento, subisci sorpassi, ma poi a fine gara arrivi davanti, evidentemente in altre fasi, magari non inquadrate dalle telecamere, sei stato così più veloce che alla fine dei conti, sei arrivato davanti.
    Sfiga, incidenti, ed errori altrui contano, nella gara singola, o nelle 3-4 gare a esagerare, nell'arco di un campionato con 21 gare capitano a tutti e i valori sono molto più equilibrati.
    Anzi, se c'è uno che è discretamente in credito con la sfiga, quello è proprio Kimi...qualcuno si ricorda il 2008? O anche il 2003 con la McLaren, dove ha perso il mondiale per 1 punto da Schumacher?
    Quest'anno è stato, finora, sfigato come al solito rispetto agli altri (almeno 1 ritiro in più di tutti, 2 in più di Vettel), l'unico top 6 che ha fatto più ritiri è Verstappen, che però il ritiro in più l'ha fatto per colpa sua (la sbocciata con Ricciardo a Baku) e anche il ritiro a Silverstone è abbastanza dubbio (crisi di gomme, ma Ricciardo con le stesse gomme le ha gestite meglio ed è arrivato in fondo..).

    Nonostante questo è terzo nel mondiale.
    Ripeto, quest'anno ha fatto 1 solo errore in gara, al decimo GP, il tamponamento a Hamilton che comunque a conti fatti gli ha fatto perdere solo 1 posizione (senza penalità non avrebbe avuto problemi a star davanti a Lewis), quindi errore pressochè indolore.
    Mentre, per dirne un altro, il suo collega tedesco con l'errore a Baku e con quello al Paul Ricard ha buttato via parecchi punti...
    E' meno veloce? No, i fatti lo dimostrano.
    E' meno aggressivo? Si, e infatti finisce le gare.
    Potrebbe andare meglio? A 39 anni, onestamente, ne dubito.
     
    A pilota54 piace questo elemento.
  3. Frankie71iceman

    Frankie71iceman

    Iscritto:
    1243590166
    Messaggi:
    2.010
    Piaciuto:
    457
    La mia idea al riguardo (sarebbe bellissimo un evento come dici tu e qualcosa di simile c'è, la Race of Champions dove si è cappottato Wehrlein 2 anni fa, fatta così è una pagliacciata, ma basterebbe poco a farla in modo serio..) è che a parità di auto...cambierebbe poco.
    Emergerebbero forse piloti tipo Hulkenberg Perez e Leclerc, ma in linea di massima in F1 chi ha auto di livello, se le è meritate. Nei team "poveri" uno con la valigia fa più comodo di uno veloce, ma se hai solo la valigia, lì resti.
    Lauda è entrato in BRM perchè aveva i soldi, due anni dopo Regazzoni se l'è portato in Ferrari perchè aveva anche il manico.
    Idem Senna con Toleman, Lotus e McLaren.
    Idem Alboreto.
    Idem Schumi...è entrato in Jordan, grazie al famoso episodio del tassista londinese e di Bertrand Gachot, perchè qualcuno (la Mercedes...) l'ha suggerito a Eddie Jordan, ma poi in quell'unica gara ha convinto la Benetton a prenderlo.

    Poi c'è gente come Alex Yoong, Narain "cetriolo" Karthyjeyan, giusto per citare due che la storia ha già catalogato come inadeguati alla F1, che la valigia ce l'avevano, ma son durati poco...
    Certo ci sono piloti che meriterebbero squadre migliori (attualmente, i 3 che ho citato..), ma prima o poi ci arrivano.
     
    A pilota54 piace questo elemento.
  4. Alosqualo

    Alosqualo

    Iscritto:
    1239094522
    Messaggi:
    1.400
    Piaciuto:
    207
    Se hai letto sopra, per giudicare un pilota non guardo i punti che ha in classifica. Guardo quanto merita rispetto al suo compagno, ad esempio. I punti in classifica li fai per 100 motivi. è vero che su 20 gare si fa una media delle sfighe, ma allora ti chiedo, classifiche a fine campionato da quando é tornato in Ferrari, nel 2014, che ti riporto: dove é la qualità di RAI?
    Dal 2014, c´é un anno in cui é stato davanti al suo compagno di squadra? Questi sono dati, o i dati sono solo le classifiche che guardate voi?

    2014 Pos Driver Team Pts Deficit
    1 L Hamilton Mercedes 384
    2 N Rosberg Mercedes 317 -67
    3 D Ricciardo Red Bull 238 -146
    4 V Bottas Williams 186 -198
    5 S Vettel Red Bull 167 -217
    6 F Alonso Ferrari 161 -223
    7 F Massa Williams 134 -250
    8 J Button McLaren 126 -258
    9 N Hulkenberg Force India 96 -288
    10 S Perez Force India 59 -325
    11 K Magnussen McLaren 55 -329
    12 K Raikkonen Ferrari 55 -329

    -106 punti rispetto ad Alonso! e dietro ad una miriade di macchine inferiori! la sfiga si compensa su 18 gare, no!?!?



    2015 Pos Driver Team Pts Deficit
    1 L Hamilton Mercedes 381
    2 N Rosberg Mercedes 322 -59
    3 S Vettel Ferrari 278 -103
    4 K Raikkonen Ferrari 150 -231
    5 V Bottas Williams 136 -245
    6 F Massa Williams 121 -260
    7 D Kvyat Red Bull 95 -286
    8 D Ricciardo Red Bull 92 -289

    -128 punti rispetto ad Alonso!


     
  5. Alosqualo

    Alosqualo

    Iscritto:
    1239094522
    Messaggi:
    1.400
    Piaciuto:
    207
    continuo qui perche non mi fa inserire post con piu di 1000 caratteri (?!?!)


    2016 Pos
    Driver Team Pts Deficit
    1 N Rosberg Mercedes 385
    2 L Hamilton Mercedes 380 -5
    3 D Ricciardo Red Bull 256 -129
    4 S Vettel Ferrari 212 -173
    5 M Verstappen Red Bull 204 -181
    6 K Raikkonen Ferrari 186 -199
    7 S Perez Force India 101 -284
    8 V Bottas Williams 85 -300
    9 N Hulkenberg Force India 72 -313
    10 F Alonso McLaren 54 -331
    11 F Massa Williams 53 -332


    -26 punti rispetto a Vettel (cmq al primo anno in Ferrari, macchina nuova)


    2017 Pos Driver Team Pts Deficit
    1 L Hamilton Mercedes 363
    2 S Vettel Ferrari 317 -46
    3 V Bottas Mercedes 305 -58
    4 K Raikkonen Ferrari 205 -158
    5 D Ricciardo Red Bull 200 -163
    6 M Verstappen Red Bull 168 -195

    -112 punti rispetto a Vettel!



    2018 Driver Team Pts
    1 VET Ferrari 171
    2 HAM Mercedes 163
    3 RAI Ferrari 116
    4 RIC Red Bull 106
    5 BOT Mercedes 104
    6 VER Red Bull 93
    7 HUL Renault 42
    8 ALO McLaren 40

    a metá campionato -55 punti rispetto a VET!
     
  6. Alosqualo

    Alosqualo

    Iscritto:
    1239094522
    Messaggi:
    1.400
    Piaciuto:
    207
    Fra Leclerc ed Eriksson si vede quale pilota é migliore? basta vedere la classifica del campionato in corso.
    e tra Alonso e Vandorne? basta vedere la classifica...
    e fra Vettel e Raikkonen? .....tutto qua.

    Con un pilota migliore, la Ferrari avrebbe più punti.

    Poi potete raccontare che lui va più piano perche cosi arriva in fondo e con questa strategia é 3° nel mondiale, tutto giusto....ma é piu lento di molti altri. é come Massa degli ultimi anni, lo ha capito anche il mio gatto!

    Se non fosse vero, partirebbe quasi sempre davanti a VET, ed avrebbe più punti di lui in campionato.


    Potreste obiettare che VET é un campionissimo, e partirgli davanti é molto difficile. Ma io non credo che VET sia il migliore del Circus...credo che ALO e HAM siano piu veloci di lui. Lui ha una grande capacitá di essere costante nel ritmo, come faceva Schumi, che peró era anche velocissimo nel giro secco.

    Sono convinto che se il prossimo anno arrivasse HAM o VER o RIC in Ferrari, vedremmo delle sfide non scontate. Probabilmente con HAM, VET arriverebbe dietro. Con RAI non succede, perché lui non é fra i top driver. AD OGGI!


    E secondo me in Ferrari ne sono ben consapevoli, e barattono i punti in più che potrebbero avere con un pilota più competitivo, con la tranquillitá che RAI da a VET nell´avere la consapevolezza di non dover battagliare almeno col tuo compagno di squadra, che quando corri spesso é il tuo peggior avversario.

    Sempre secondo me, ovviamente.
     
  7. Frankie71iceman

    Frankie71iceman

    Iscritto:
    1243590166
    Messaggi:
    2.010
    Piaciuto:
    457
    Ma a parte scrivere, leggi anche?
    Io sto parlando del 2018.

    Se vogliamo parlare degli anni scorsi, va bene...i numeri, rispetto a Vettel li ha già messi Pilota sopra.
    E sono paragonabili a quelli di Vettel, al netto del fatto che Vettel è sempre stato trattato da prima guida (non è una scusa per Raikkonen, nè una critica alla Ferrari, ma un semplice dato di fatto...oltretutto la Ferrari l'ha sempre detto apertamente, c'è un primo e un secondo pilota. Quest'anno non ancora, perchè sono ancora entrambi in lizza..)

    Ha avuto delle annate negative, considerato che sono 20 anni che guida in F1 ci stanno, ma quest'anno davvero non capisco cosa gli si possa rimproverare, se non l'errore in qualifica a Baku e la gara del Canada.

    Faccio poi notare che la sfiga sì, si bilancia nel corso della stagione, ma per esempio nel 2017 non è successo...Raikkonen ha 2 vittorie in meno (Monaco e Budapest) e un podio in meno (Baku) per clamorosi fattori esterni...quella di Baku poi con Bottas che lo attacca al muro e non viene penalizzato è una cosa indecente.
    Mentre al contrario, nel 2017 non ci sono mai state gare in cui sia stato particolarmente favorito da problemi altrui, cosa che invece è a volte successa quest'anno (Baku e Paul Ricard, ad esempio).
     
  8. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    20.065
    Piaciuto:
    2.734
    Si, hai ragione, 2 ritiri anche lui, l'avevo dimenticato. :emoji_thumbsup:
     
  9. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    20.065
    Piaciuto:
    2.734
    La risposta a quanto affermato da Alosqualo è tutta qui. Vettel è stato fino al 2017 la prima guida designata, Raikkonen la 2a, basta vedere gli ingaggi, e ancora di più quando c'era Alonso, quando a kimi non veniva dato ascolto nemmeno per gli assetti (e fecero malissimo perchè Alo non è un pilota da messa a punto). Inoltre la Ferrari 2014 era fatta su misura per lo spagnolo. Cito LCDM: "Puntiamo al titolo con Alonso, Kimi dovrà aiutarlo a vincere il Mondiale" (poi andò come andò, ma se già in partenza sei 2a guida cosa devi fare?.....). Tutte le novità tecniche le davano prima ad Alo, poi a Rai.

    Da quest'anno, per me, si vede come Kimi abbia lo stesso trattamento di Seb, e il motivo è semplice, perchè la macchina è vincente e ci si può permettere di mandare all'attacco entrambi i piloti, quello che alcuni hanno definito l'"attacco a 2 punte", in modo tale da provare a vincere anche il Mondiale Costruttori (e per ora la Ferrari, con l'apporto fattivo di Raikkonen, è prima).
    Il fatto che i due piloti siano "alla pari" vine dimostrato in prova e in gara, dove non c'è una grande differenza di velocità tra i due, e questo nonostante Kimi abbia da diverse gare il motore "vecchio". Certo Seb ha vinto 4 gare, Kimi nessuna, ma non gli è mancata la velocità, non si è trovato al posto giusto nel momento giusto (v. per esempio Australia, dove poteva vincere, o i 2 ritiri, o v. Austria, dove non ha vinto sostanzialmente per colpa sua, ha attaccato troppo tardi).

    Essere 4 a 4 nelle prime 10 gare non era mai successo (le altre 2 sono a favore di Seb perchè Kimi si è ritirato, senza "colpa" .....).
     
    Ultima modifica: 11 Luglio 2018 alle 14:38
  10. danilorse

    danilorse

    Iscritto:
    1284651157
    Messaggi:
    7.027
    Piaciuto:
    538
    In linea di massima concordo con la tua analisi.
    Da quando e' iniziata l'era dell'ibrido non si e' piu' visto il super Raikkonen dell'era aspirata, ma per essere chiari penso che il miglior Raikkonen valesse come il miglior Vettel (purtroppo per il finlandese, come per qualche altro campione, raramente ha avuto a disposizione la vettura piu' competitiva).
    Secondo me attualmente gli manca quel guizzo vincente di cui non faceva certo difetto anni addietro e una certa continuita' di prestazione (vedi diversi errori commessi nell'arco del week-end, ricordo l'errore in qualifica a Baku, ma anche l'uscita di pista di domenica che forse gli e' costata il secondo posto)
    Detto questo, pero' penso che in Ferrari abbiano contato molto sul lavoro di sviluppo/test che compie in continuazione, permettendo spesso a Vettel di risolvere velocemente problemi di bilanciamento della sua auto nei vari gp.

    Per il prossimo anno lo vedrei certamente bene sia in Haas che in Sauber, dove libero da vincoli di scuderia potrebbe avere la possibilita' di esprimersi al meglio portando tutta la sua dote di esperienza maturata nell'arco della sua lunga carriera.
     
    A Alosqualo piace questo elemento.
  11. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    20.065
    Piaciuto:
    2.734
    Su quest'ultima analisi concordo sostanzialmente anch'io, anche se io tendo a pensare che fino a 40 anni un pilota (non un calciatore...) possa esprimersi ai massimi livelli, quindi se c'è stato un leggero calo di rendimento è da attribuire ad altre circostanze, non direttamente connesse all'età. In primis, come ho detto, lo status stabilito di 2a guida, che deve aiutare il compagno a vincere il titolo. Per 4 anni è stato così, dal 2014 al 2017.

    Solo quest'anno, come ho detto, vedo un trattamento più equilibrato, e lo si è visto soprattutto in Austria. Poi ci sta che a 39 anni, a parità di velocità sul giro, si tenda a rischiare un po' meno in taluni frangenti, come hai detto tu. La partenza in Austria di Kimi però è stata da cardopalmo, da sola valeva il biglietto (per chi c'era). Peccato poi quel tentativo assurdo su Ham alla curva 2. Il fatto però che il finnico lotti spesso con l'inglese è significativo.......
     
  12. Frankie71iceman

    Frankie71iceman

    Iscritto:
    1243590166
    Messaggi:
    2.010
    Piaciuto:
    457
    Io qui avrei da puntualizzare...di vetture competitive ne ha avute, sennò non avrebbe il record dei giri veloci in gara.
    Solo che sono sempre state estremamente fragili, con la McLaren 2002-2003 ha fatto qualcosa come 13 ritiri in 2 anni per guasti tecnici...nel 2002 (seconda stagione di F1) su 17GP ha fatto 10 ritiri, 4 podi e 2 quarti posti, oltre a un dodicesimo in Brasile.
    L'auto (e il pilota) c'era, l'affidabilità un pò meno..
    nel 2003 con 3 ritiri su 16 GP ha perso il mondiale di 1 punto..e pure nel 2008 la Ferrari era veloce (a momenti vince con Massa il mondiale) ma 3 ritiri oltre al problema di Magny course, dove ha finito la gara ma buttato via una vittoria per lo scarico..
     
  13. danilorse

    danilorse

    Iscritto:
    1284651157
    Messaggi:
    7.027
    Piaciuto:
    538
    Non sono stato molto preciso, ma per competitive intendevo le auto piu' veloci e affidabili, vedi Red Bull che ha fatto vincere 4 mondiali a Vettel e Mercedes che ne ha fatti vincere 3 ad Hamilton. Con queste auto gran parte dei piloti del circus avrebbero potuto vincere se schierati come prime guide.
     
  14. Frankie71iceman

    Frankie71iceman

    Iscritto:
    1243590166
    Messaggi:
    2.010
    Piaciuto:
    457
    Beh però lì non si parla solo di auto affidabili e veloci, ma anche di mancanza di concorrenza..nel senso che negli anni del dominio di Hamilton o Senna/Prost con la McLaren ma anche nei due anni "facili" di Vettel, il distacco con la seconda squadra era molto grande...
    Schumi nel 2003 aveva un'auto veloce e affidabile, ma anche la McLaren e la Williams erano veloci e ha vinto per 1 punto...oppure anche i due mondiali di Hakkinen, la McLaren era velocissima ma Schumi e Ferrari (e anche Irvine nel 99) gli hanno reso la vita difficile..
     
    A pilota54 piace questo elemento.
  15. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    20.065
    Piaciuto:
    2.734
    Questo WE siamo senza F.1. Si ricomincia il prossimo, con il GP di Germania, poi a fine mese il GP di Ungheria prima del riposo di agosto.
     

Condividi questa Pagina