Classifiche di vendita in Italia dal 1967 a oggi

Classifiche di vendita in Italia dal 1967 a oggi | Pagina 2 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. fabiologgia

    fabiologgia

    Iscritto:
    1238525390
    Messaggi:
    10.105
    Piaciuto:
    38
    Lavoro da dieci e lode.
    L'unica nota che avrei aggiunto è che l'incremento del 1997 rispetto al 1996 (+700.000 auto) è dovuto ai primi incentivi alla rottamazione.

    Saluti

    PS: So che non c'entra nulla ma quando ho visto che la NSU, finchè è esistita, è sempre stata nelle Top 10 grazie alla Prinz mi sono emozionato.
    Era l'auto che avevano i miei quando sono nato (1970) e proprio in questo periodo sto per comprarmene una d'epoca, che ho trovato per caso.
     
    A CSAR piace questo elemento.
  2. BelliCapelli3

    BelliCapelli3

    Iscritto:
    1238527225
    Messaggi:
    11.543
    Piaciuto:
    1
    Madò che lavoro, io mi sarei ammalato a farlo.... tu invece co ste cose ti ci diverti. Cose 'e pazzi. :lol:
     
  3. capnord

    capnord

    Iscritto:
    1245062231
    Messaggi:
    7.177
    Piaciuto:
    459
    Si, però renò da qualche altra parte ha recuperato le vendite, è al secondo posto in classifica mondiale dietro a toyota.
     
  4. gentle-man

    gentle-man Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238594763
    Messaggi:
    1.261
    Piaciuto:
    59
    Non ci sono problemi: mandami la tua mail con MP.
    ;)
     
  5. gentle-man

    gentle-man Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238594763
    Messaggi:
    1.261
    Piaciuto:
    59
    Hai assolutamente ragione: edito il messaggio.
    Grazie per i complimenti ;)
     
  6. gentle-man

    gentle-man Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238594763
    Messaggi:
    1.261
    Piaciuto:
    59
    Ho appena postato l'intera serie storica per Alfa Romeo nell'area relativa...
     
  7. Corazon Habanero

    Corazon Habanero

    Iscritto:
    1327266355
    Messaggi:
    2.895
    Piaciuto:
    1
    Visto grazie :thumbup:
     
  8. bumper morgan

    bumper morgan

    Iscritto:
    1306351691
    Messaggi:
    33.811
    Piaciuto:
    2.016
    OT: sei nuovo o hai cambiato nick? l'avatar non mi giunge nuovo......
     
  9. zero c.

    zero c.

    Iscritto:
    1238602185
    Messaggi:
    16.560
    Piaciuto:
    1
    Renault fa 2 milioni ca. È tra i primi 10. Se conti Nissan è sesta o settima. Già un miracolo intendiamoci...
     
  10. FurettoS

    FurettoS Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1240336748
    Messaggi:
    5.634
    Piaciuto:
    3
    Ciò che balza subito all'occhio è che in poco più di trenta anni le posizioni del mercato italiano si sono invertite ed anche pesantemente.

    Dal rapporto negli anni '70 di un circa 30% di straniere ed un 70% di italiane si è passati ad una percentuale praticamente specchiata ma all'inverso oggi, ovvero 70% di auto straniere e circa il 30% di italiane.

    Purtroppo l'industria Italiana nel corso degli anni ha perso quei veri capitani di industria che hanno fatto grande l'Italia nel panorama industriale e purtroppo lo stesso tessuto industriale ha subito pesanti smembramenti.

    In un mercato in continua evoluzione in troppi hanno pensato a specualzioni ed interessi personali ed il risultato è questo.
    L'azienda automobilistica italiana per eccellenza arranca e ad oggi è relegata ad un ruolo di secondo piano nei segmenti più redditizi dell'automotive.

    Mi associo anche io nei complimenti a gentle-man per il certosino e lungo lavoro di statistica. ;)
     
  11. ilopan

    ilopan

    Iscritto:
    1247085232
    Messaggi:
    6.769
    Piaciuto:
    83
    E' stata la mia prima macchina (assoluta) pagata (usata) 350.000 lire, in quel di Roma, colore verde (tappeto da biliardo)!
    Mi dicevo sempre o vai dritto oppure a retromarcia la macchina è uguale, praticamente abitacolo, volume anteriore e posteriore, erano tre parallelepipedi uniti!
    Però mi ricorda i miei 20 anni e la forza di cambiare il mondo, che invece ha cambiato me!
    NSU... :cry:
     
  12. gentle-man

    gentle-man Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238594763
    Messaggi:
    1.261
    Piaciuto:
    59
    Quello che dici è vero ma una quota nazionale oltre il 70% era comunque impossibile da mantenere con l'apertura dei mercati prima agli altri operatori europei poi ai giapponesi e infine ai coreani.
    Certo è che l'industria nazionale non si è difesa come avrebbe dovuto e potuto, soprattutto nei segmenti di prestigio (vedi il triste declino di AR e Lancia...). Ancor più grave è stato non costruirsi delle solide basi negli altri grandi mercati Europei. Mentre Francesi e Tedeschi crescevano in Italia, i nostri non riuscivano a fare altrettanto all'estero.
    Arrivando ai giorni d'oggi le quote di mercato di Fiat in Europa sono ridicole e quindi il mercato UE ha un ruolo ormai marginale nelle scelte di investimento del Gruppo Fiat-Chrysler... :(
     
  13. imgay

    imgay

    Iscritto:
    1238526143
    Messaggi:
    382
    Piaciuto:
    0
    Crollo delle italiane dall'83% al 30 scarso di oggi, chissà sei nei mercati esteri, Germania, Francia e Regno Unito per es. le cose sono andate allo stesso modo...
    Ottimo lavoro cmq.
     
  14. FurettoS

    FurettoS Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1240336748
    Messaggi:
    5.634
    Piaciuto:
    3
    Perfetto! Mi hai capito benissimo. :thumbup:

    Che tali quote non potevano essere mantenute questo era sicuro però un'inversione così netta è la riprova di seri problemi in una parte di industria italiana.

    Come tu stesso hai evidenziato, oltre al problema del mercato interno c'è quello altrettanto importante del mercato estero. Mentre gli altri marchi nel tempo hanno magari ceduto qualche quota sul mercato interno per i normali meccanismi della concorrenza, fisiologico in un mercato aperto, hanno comunque aumentato la loro presenza su altri mercati e settori; cosa che non è avvenuta per il gruppo italiano. Quindi si è ceduto quote del mercato interno ed in più non si sono conquistate fette di mercato adeguatamente remunerative sul fronte estero.

    Esempi come Luxottica danno la dimensione di cosa l'industria italiana possa fare quando si è in grado di confrontarsi con il mercato globale. ;)
     
  15. capnord

    capnord

    Iscritto:
    1245062231
    Messaggi:
    7.177
    Piaciuto:
    459
    Il gruppo reanult ( dacia-nissan-renault) nel 2010 era al terzo posto ( ho sbagliato scrivendo secondo, lapsus).

    http://www.motori24.ilsole24ore.com/Industria-Protagonisti/2011/01/auto-classifica-mondiale-2010.php
     

Condividi questa Pagina