Telelavoro

Telelavoro - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. norbig

    norbig

    Iscritto:
    1317448909
    Messaggi:
    1.930
    Piaciuto:
    91
    Per non inquinare con l'OT la discussione sulle auto elettriche, https://forum.quattroruote.it/threads/energia-elettrica-basterà.122664/page-4, propongo di parlare di telelavoro qui.
    Parto io: anche se potessi svolgere il 90% delle mie mansioni da casa, cercherei di evitare il telelavoro, perchè il confronto con i colleghi, a parte poche sporadiche eccezioni, è fondamentale e arricchisce.
    Ci sono situazioni (disabilità, fammiglie con bambini piccoli ecc.) che potrebbero trarre un giovamento dal lavoro online, ma io mi vedo già, in pigiama e con la barba lunga, solo in casa (i figli sono adulti), che mi abbuffo di junk food...:emoji_stuck_out_tongue_closed_eyes: .
     
    A U2511 piace questo elemento.
  2. Rocket18

    Rocket18

    Iscritto:
    1394797018
    Messaggi:
    206
    Piaciuto:
    22
    Io potrei ma lo faccio solo in caso di necessità. Un po' perchè non voglio approfittarne, un po' perchè mi vedo anch'io con il...pigiama a parlare da solo.
    Comunque ritengo che il telelavoro sia un'arma a doppio taglio, almeno nel mio caso: a volte ho dovuto lavorare da casa anche se malato, altre volte mi sono rimesso al lavoro dopo essere rientrato dall'ufficio perchè dovevo rispettare delle scadenze. E sentendo i colleghi non sono il solo
     
  3. giuliogiulio

    giuliogiulio

    Iscritto:
    1238540614
    Messaggi:
    8.783
    Piaciuto:
    477
    il mio lavoro prevede la possibilità, salvo impegni particolare di poter lavorare da casa.

    Posto che il mio ufficio è a meno di 10 minuti di bici, e dunque facilmente e velocemente raggiungibile, mi piace andare a lavorare.

    Parlo coi colleghi se ci sono dei problemi si risolvono più facilmente, si sparano due scemenze prendendo il caffè
     
    A norbig piace questo elemento.
  4. alex.79

    alex.79

    Iscritto:
    1438536970
    Messaggi:
    955
    Piaciuto:
    200
    Telelavoro non significa necessariamente lavorare da casa in pigiama, ma rendere il tutto più flessibile attraverso modalità che, laddove compatibili, permettano di non essere sempre fisicamente presenti in ufficio. Detto altrimenti, ad esempio il venerdì si lavora da casa, perché ritmi e attività lo consentono, oppure si sta in ufficio mezza giornata e la restante si lavora a distanza. Sono forme innovative che non soltanto consentono di conciliare il lavoro con una normale dinamica familiare e personale, ma che alla lunga tendono ad incrementare la produttività. Come dicono le ricerche realizzate sul tema.
    Aggiungo solo qualche dato tratto dalla quotidianità: davvero pensate che sia produttivo perdere un’ora di tempo per arrivare al lavoro, cui si aggiunge una ulteriore ora la sera per rientrare a casa, nel traffico, spendendo soldi in benzina o mezzi pubblici, alimentando traffico e inquinamento, per un’attività che si può svolgere anche in altra sede? Molte aziende lo hanno cominciato a capire, ma purtroppo in Italia siamo fortemente conservatori e pertanto questi modelli si affermeranno con ritardi e resistenze varie
     
    A ALGEPA piace questo elemento.
  5. giuliogiulio

    giuliogiulio

    Iscritto:
    1238540614
    Messaggi:
    8.783
    Piaciuto:
    477
    m
    ma infatti il fattore tempo-distanza casa,lavoro gioca un ruolo fondamentale.

    Come ho detto, nel mio caso il lavoro è talmente vicino che non mi pesa andarci
     
  6. maddeche!

    maddeche!

    Iscritto:
    1301141403
    Messaggi:
    13.267
    Piaciuto:
    1.741
    Da noi c'é lo smart working.
    Abbiamo la possibilità di usufruirne un giorno a settimana, con alcune condizioni (possibilmente non attaccato ad un weekend, non attaccato ad un giorno di ferie, dunque generalmente da martedì a giovedì)
    Basta disporre di una linea internet privata, senza sfruttare la connessione dati dello smartphone aziendale (abbiamo comunque 1 Gb / settimana a disposizione) e tutti abbiamo in dotazione un pc portatile (chi un bolide, chi una caccavella... figli e figliastri :D)
    Ne usufruisco raramente, ma per esempio quando aspetto la visita del tecnico manutentore dell'impianto di climatizzazione, oppure di un riparatore, o altre cose del genere, lo smart working é "santo e benedetto".
    Colloquiamo fra colleghi con i vari applicativi (skype business, Microsoft Teams, e via dicendo) quotidianamente, in azienda. Farlo da casa non costa praticamente niente.
     
  7. ALGEPA

    ALGEPA Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1243529961
    Messaggi:
    11.575
    Piaciuto:
    2.940
    Aggiungo che probabilmente l'interesse dei lavoratori per lo smart working dipende anche dalla fase della vita che si attraversa,da giovane alla mia prima esperienza lavorativa dopo altro lavoro mi sono ritrovato in un team di ragazzi, ci divertivamo lavorando, spesso dopo il lavoro proseguivamo la giornata assieme ,non credo che allora mi poteva interessare più di tanto lo smart working, ora con famiglia e prole invece trovo molto utile averlo perché così riesco a gestire al meglio il lavoro con gli impegni proprio della famiglia
    Comunque almeno nel mio lavoro lo smart working esisteva da tempo , ora si è solo ufficializzato , ma perché almeno il mio di lavoro non si può regolare nelle classifiche otto ore di lavoro continuativo, spesso occorre lavorare negli orari in cui le normali attività professionali sono ferme e quindi distribuire il lavoro nel corso della giornata alternando questo con gli altri impegni della vita era ed e la normalita
     
  8. NEWsuper5

    NEWsuper5 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1239372328
    Messaggi:
    30.686
    Piaciuto:
    2.639
    Fatto per un anno. Mai più. Lavorare da casa è tremendo, non stacchi mai, ogni volta che passi davanti al pc ti tornano in mente problemi di lavoro.
    Ora lo faccio solo quando sono malato, e sono libero professionista....
     
    A a_gricolo piace questo elemento.
  9. Suby01

    Suby01

    Iscritto:
    1265124228
    Messaggi:
    13.286
    Piaciuto:
    1.100
    Anche io potrei chiederlo fisso 2 gg a settimana, ma lo faccio solo in caso di necessità. Io cerco di limitare al massimo i collegamenti fuori orario (che comunque ogni tanto capitano).
    Due settimane fa per esempio ero in ferie e mi sono dovuto collegare, ma mi sono fatto togliere il giorno di ferie
     
  10. giuliogiulio

    giuliogiulio

    Iscritto:
    1238540614
    Messaggi:
    8.783
    Piaciuto:
    477
    Caro Super5, hai toccato un punto cruciale. Il fatto che lavorando da casa i confini tra vita personale e lavorativa si sovrappongono!!

    In ogni caso, è giusto che ognuno sia libero di scegliere in base alle proprie necessità anche contingenti (vedi l'idraulico, o il manutentore).
     
  11. quantum leap

    quantum leap

    Iscritto:
    1552632055
    Messaggi:
    16
    Piaciuto:
    7
    Beato Te a cui tornano in mente solo quandi passi davanti al pc, nel caso mio sono residenti in memoria....
     
    A maotsetung77 piace questo elemento.
  12. ALGEPA

    ALGEPA Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1243529961
    Messaggi:
    11.575
    Piaciuto:
    2.940
    Verissimo , il problema è che fino ad un paio di anni fa ad esempio nel mio lavoro il discorso di lavorare da casa era diventato una realtà, come quello di essere sempre 'collegato' per mezzo dello smartphone ,solo che non era regolarizzato quindi si avevano da una parte gli obblighi della timbratura ma con in più il dover lavorare in orari differenti, almeno ora è regolarizzato quindi se il lavoro richiede di dover lavorare dopo le 21 io ad esempio quel giorno vado in ufficio solo la mattina , poi ho il pomeriggio libero e quindi la sera lavoro da casa, senza lo smart working avrei lavorato fino alle 18 dal ufficio poi sarei dovuto andare a casa e qui di lavorare la sera non potendo avere dei momenti a disposizione per la famiglia.
    Quindi per me da una parte lo smart working sancisce il fatto che per alcuni lavori il concetto delle 8 ore continuative non va più bene , con tutti gli aspetti negativi del caso, ma preso atto di questo lo regolarizza e aiuta un poco i lavoratori
     
    Ultima modifica: 18 Maggio 2019
  13. NEWsuper5

    NEWsuper5 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1239372328
    Messaggi:
    30.686
    Piaciuto:
    2.639
    Anche nel mio caso sono in memoria. Ma ti posso assicurare che il mix visualizzazione degli strumenti di lavoro ogni pochi minuti e psicologico ti cancella all'istante ogni traccia di scollegamento dal lavoro.
    Non hai lo stacco nel rientro a casa, perchè è sempre tutto lì, in vista, ci passi davanti anche prima di andare a dormire...
    A meno di non avere una stanza lontana da dedicare esclusivamente ad area lavorativa.
     
  14. alex.79

    alex.79

    Iscritto:
    1438536970
    Messaggi:
    955
    Piaciuto:
    200
    Le vostre riflessioni sono corrette e le condivido appieno, ma teniamo a mente che telelavoro non significa lavorare sempre e comunque da casa, quanto consentire al dipendente di svolgere le proprie mansioni ANCHE fuori dalla sede. E significa soprattutto valutarlo per i risultati prodotti e non più semplicemente per le ore di lavoro passate seduto ad una scrivania
     
  15. quantum leap

    quantum leap

    Iscritto:
    1552632055
    Messaggi:
    16
    Piaciuto:
    7
    Mi ritornano in mente le scene dei film di Paolo Villaggio, quando Fantozzi e colleghi iniziavano il conto dei minuti al termine della giornata e come si preparavano piano piano all'uscita...
     

Condividi questa Pagina