Mercedes: Stop allo sviluppo dei motori a Combustione interna (Ma era una bufala)

Mercedes: Stop allo sviluppo dei motori a Combustione interna (Ma era una bufala) - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. Guastatore1986

    Guastatore1986

    Iscritto:
    1249685386
    Messaggi:
    5.226
    Piaciuto:
    486
  2. fastfreddy 2.1

    fastfreddy 2.1

    Iscritto:
    1555439254
    Messaggi:
    473
    Piaciuto:
    301
    Che brutte cose
     
  3. bumper morgan

    bumper morgan

    Iscritto:
    1306351691
    Messaggi:
    30.820
    Piaciuto:
    1.426
    che se hanno deciso così, sará cosí. Ora stanno uccidendo il diesel, poi sará la volta del benzina. Ma credo che prima di arrivare al solo elettrico, se passeranno di anni.
    In ogni caso ,oggi come oggi, meglio pensarci bene prima di prendere un diesel.
     
    A Guastatore1986 piace questo elemento.
  4. Taurinense

    Taurinense

    Iscritto:
    1428951383
    Messaggi:
    361
    Piaciuto:
    83
    Hanno deciso di fare elettrodomestici connessi con lavatrici, frigoriferi ecc. potrai scegliere tra programma veloce, normale o relax, mentre ogni giorno 107mila voli di linea alimentati a cherosene avio aiuteranno l'effetto serra, sostenuti da finanziamenti di stato diretti o indiretti, con biglietti aerei low cost à gogo :emoji_cry:
     
    A perdegola, danilorse, fastfreddy 2.1 e 2 altri utenti piace questo elemento.
  5. Guastatore1986

    Guastatore1986

    Iscritto:
    1249685386
    Messaggi:
    5.226
    Piaciuto:
    486
    Facciamo come Greta e non prendiamo più l'aereo... Però nessuno mi spiega come faccia un motore elettrico ad avere la stessa spinta di un motore a reazione!:emoji_angry: Intanto leggiamo qua!
    https://www.ilmessaggero.it/pay/edicola/manovra_tassa_voli_aerei_diesel_ambiente-4747365.html
     
  6. Mastertanto

    Mastertanto

    Iscritto:
    1238548567
    Messaggi:
    3.668
    Piaciuto:
    575
    Che è una rivoluzione epocale : o almeno così potrebbe sembrare a prima vista. Ma.....

    Ma anche che è un po' presto per iniziarla : perlomeno in Italia, dove la diffusione delle elettriche, checché ne pensino i politici che credono che le cose si cambino con un colpo di bacchetta magica, sarà lenta e travagliata, incontrando ostacoli pesantissimi che, a mio parere, comporteranno tempi non già di anni, ma di decenni per portarla a termine : non bisogna essere dei geni per vedere che da noi nessuno si è sul serio posto il problema di come ricaricare il mare di auto elettriche che a chiacchiere si auspica (fosse anche per il solo uso locale e cittadino), nessuno si è seriamente chiesto - a parte gli esperti ed i tecnici del settore, tipo 4R ecc., che come si sa non vengono in genere né interpellati né considerati dai politici, specialmente quando farebbero notare a costoro quanto alcune loro brillanti "idee" sarebbero pure utopie nella realtà delle cose - se gli impianti elettrici attuali sarebbero in grado di reggere il colossale aumento dei carichi conseguente alla diffusione delle elettriche ; nessuno si è seriamente chiesto, per ultimo ma non ultimo, da dove diavolo dovrebbe arrivare la montagna di energia elettrica necessaria.

    Forse, la dichiarazione Mercedes ha più un valore simbolico che reale : avendo già una gamma di motori per ogni esigenza, si limiteranno a sviluppi e "correzioni" dei motori esistenti, in realtà magari anche sostanziali, ma senza pubblicizzare gran che il tutto ; e suonando invece la grancassa per ogni sviluppo, anche se magari tecnicamente inferiore, di tutto ciò che gravita sulle elettriche.

    Si sa che, al giorno d'oggi, la sostanza spesso e volentieri vale meno dell'apparenza, del modo in cui ogni cosa viene presentata, più che mai poi se la comunicazione avviene via tv o via social media.

    Basti vedere la traversata atlantica della sedicenne svedese : gran parte dell'opinione pubblica sarà convinta che lei ha dimostrato che se si vuole si può fare a meno dell'aereo..... fa niente se altri quattro hanno dovuto prendere un aereo per tornare, fa niente se si tratta di una cosa superelitaria, fa niente se tutto fa acqua da tutte le parti... chissà quanta gente è convinta che sia tutto ok, che vada bene così.

    Allo stesso modo, mi sa tanto, funzionerà d'ora in poi in Mercedes : silenzio sul lavoro speso sui motori termici - pur essendo vero che lo sviluppo di questi motori è già avanzatissimo ed ormai si possono fare solo aggiustamenti minori - e massima pubblicità, invece, al lavoro speso sull'elettrico.

    Mi chiedo se altri grandi costruttori si adegueranno scodinzolando...
    .
     
    A perdegola, U2511, a_gricolo e 1 altro utente piace questo messaggio.
  7. Mastertanto

    Mastertanto

    Iscritto:
    1238548567
    Messaggi:
    3.668
    Piaciuto:
    575
    Stanno uccidendo il diesel, già.

    Mi chiedo come funzioneranno, però, gli autocarri ? faremo a meno del trasporto merci ?
    Come funzioneranno i trattori ? i loro proprietari, i coltivatori, saranno in grado di riconvertirli tutti in tempi brevi ? a cosa, a GPL, a metano ? che noi non abbiamo comunque ? faremo a meno dell'agricoltura, tanto si può anche non mangiare, no ?
    Come funzioneranno le navi ? a benzina non credo....
    Ed i generatori termoelettrici, come funzioneranno ? hanno calcolato, i tanti geni bravissimi a prendersela coi diesel a parole, che, qualunque altro carburante possano usare - che noi in Italia non abbiamo comunque, sia metano o sia GPL - il loro rendimento diminuirà ed aumenteranno quindi i consumi, proprio quando si chiede di incentivare l'uso delle auto elettriche che provocherebbero - uso il condizionale perché tanto da noi al momento questa è una mezza utopia - una forte impennata della richiesta di energia elettrica ?
    Infine : che ce ne faremo della frazione di petrolio che genera gasolio..? la butteremo via, usando solo il resto ?

    Insomma : vogliono uccidere il diesel, già.
    Sentiamo cosa propongono costoro per risolvere quelle quattro fesserie (e magari altre cui non ho pensato) qui sopra....
    .
     
  8. bumper morgan

    bumper morgan

    Iscritto:
    1306351691
    Messaggi:
    30.820
    Piaciuto:
    1.426
    sono omicidi su commissione per cui sanno bene dove mirare....

    cmq, per quel che ne so, per ora, a farne le spese sono solo le auto. I furgoni, i camion i mezzi agricoli e movimento terra continueranno ad essere alimentati a gasolio. Per le navi da 400 metri non vedo alternativa al gasolio salvo passare al sistema usato dalle moderne portaerei.
    Forse dovremmo ripensare il nostro modo di vivere, di consumare ecc ecc ma qui usciamo dal seminato.
     
  9. Mastertanto

    Mastertanto

    Iscritto:
    1238548567
    Messaggi:
    3.668
    Piaciuto:
    575
    Non direi che si esca dal seminato : è proprio qui la questione, nel sistema, nel modo di vivere, produrre, consumare... tutto.

    E vorrei sentire le alternative reali, fattibili, proposte dai tanti "ecologisti" da strapazzo, quelli che contestano - a chiacchiere - il sistema, che è lo stesso sistema che li ha nutriti (anche troppo) coccolati (anche troppo) e viziati (sicuramente troppo) togliendo loro la gran parte delle preoccupazioni che ha invece la gente comune e dando loro, ahimé, anche i microfoni per sputare sentenze e per sputare nel piatto dove hanno abbondantemente mangiato.

    Ammesso - ma non concesso - che tra alcuni anni le auto diesel, a seguito di queste ottuse campagne di criminalizzazione, siano quasi sparite (ritornando alla situazione fino agli anni '60, quando erano poche) costoro si renderanno conto che il tutto non sarà servito ad un accidente : ma solo qualche mosca bianca ammetterà "abbiamo sbagliato", la gran parte s'inventerà qualche altro nemico, fa nulla se falso.
    .
     
    A Guastatore1986 piace questo elemento.
  10. bumper morgan

    bumper morgan

    Iscritto:
    1306351691
    Messaggi:
    30.820
    Piaciuto:
    1.426
    intendo che si esce dal seminato per entrare in un campo in cui...
    sai com’é eh...

    comunque le alternative - secondo me - ci sono ma nessuno ha il coraggio di proporle e nessuno o quasi di accettarle. Neanche in parte giacché totalmente sarebbe veramente impossibile.
    Troppi mld in ballo troppi posti di lavoro che salterebbero.
    Insomma, ci siamo infilati in un brutto guaio, siamo seduti sul ramo che stiamo segando e quando cederá pagheremo i nostri errori dovuti ad aviditá e stupiditá.

    amen
     
    A gbortolo piace questo elemento.
  11. renatom

    renatom Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238759812
    Messaggi:
    11.753
    Piaciuto:
    1.012
    Boh. A me l'elettrico sembra tutto un sistema ben lontano dall'essere maturo per sostituire i motori termici.
    Anche i benefici ambientali, se si guardano le cose nella loro globalità sembrano abbastanza da discutere.
    Finché non inventano una tecnologia nuova per le batterie, mi sembra tutto prematuro.
     
    A Mastertanto, quantum leap, U2511 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  12. zagoguitarhero

    zagoguitarhero

    Iscritto:
    1532371863
    Messaggi:
    368
    Piaciuto:
    206
    Il gasolio per il trasporto pesante è essenziale, non si può pensare di muovere svariate tonnellate a batteria, finirebbe che le batterie peserebbero più del carico ammissibile.
    Io per lavoro guido questi giocattolini qua:
    [​IMG][​IMG]
    e vi dico che di motori a gasolio ne hanno addirittura due.
    Uno per l'autocarro e di solito un motore Hatz di circa 3500 cc che serve per manovrare il braccio idraulico della cesta.
    Abbiamo piattaforme fino ai 52 metri, con il motore a gasolio che va magari per 8 ore al giorno, sempre fermi nello stesso punto perchè lavoriamo principalmente con i tecnici che fanno manutenzione alle antenne dei telefonini.
    E ovviamente i motori Hatz sono euro - infinito, con buona pace degli ambientalisti che pensano che il modo diesel sia solo quello delle auto.
     
    A Guastatore1986 e Mastertanto piace questo messaggio.
  13. Mastertanto

    Mastertanto

    Iscritto:
    1238548567
    Messaggi:
    3.668
    Piaciuto:
    575
    Infatti.
    Ma in realtà il sistema potrebbe funzionare anche con le batterie e le tecnologie attuali, altroché : solo che avrebbe bisogno, per funzionare bene, di utenti con un minimo di maturità, che sappiano programmarsi le ricariche, che si rendano conto che le ricariche troppo veloci, se usate spesso, fanno invecchiare precocemente le batterie (chissà quanti si rendono conto che è una reazione chimica e che ha i suoi tempi....) e che le batterie, a fine vita, devono assolutamente finire in un posto di riciclaggio / smaltimento autorizzato, se non vogliamo gettare le basi per un inquinamento del terreno da terra dei fuochi... e non è finita, perché da noi ci sarebbe anche da tenere sotto stretto controllo questi centri di smaltimento e vedere che effettivamente rispettino le direttive di legge : credo che non ci sia neppure bisogno di spiegare il perché.....!!

    A tutte le perplessità di fondo, già tante volte esposte, si aggiunge quindi anche questa.... poveri veicoli EV, da noi tutto sembra fare in modo di farli nascere già morti.
    .
     
  14. Streamliner

    Streamliner

    Iscritto:
    1483318616
    Messaggi:
    2.336
    Piaciuto:
    773
    Contenti voi che lo respirate otto ore al giorno...
     
  15. Streamliner

    Streamliner

    Iscritto:
    1483318616
    Messaggi:
    2.336
    Piaciuto:
    773
    Avere utenti "con un minimo di maturità" non mi pare cosí negativo, che poi, detto tra noi, é la stessa maturità richiesta per non restare a secco con la batteria dei milioni (miliardi?) di smartphone che ormai sono quasi una estensione delle persone. Non mi pare cosí impegnativo. Traslata ovviamente ad una scala maggiore.
    Le batterie non si smaltiscono, ma prima di tutto si riusano, in applicazioni con un livello di prestazioni piú basso, come gli storage per il fotovoltaico domestico per esempio. E poi si apriranno e ricicleranno in gran parte (quello del riciclaggio delle batterie é uno dei temi di ricerca piú importanti oggi, insieme alla tecnologia stessa delle batterie)
     

Condividi questa Pagina