La teoria di Darwin é solo una teoria

La teoria di Darwin é solo una teoria | Pagina 2 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. trinacrio

    trinacrio

    Iscritto:
    1249561774
    Messaggi:
    13.673
    Piaciuto:
    516
    Vero; a maggior ragione quello dell'uomo :emoji_blush:

    [​IMG]
     
    A Paoazzo e a_gricolo piace questo messaggio.
  2. joghi&bubu

    joghi&bubu

    Iscritto:
    1513281011
    Messaggi:
    819
    Piaciuto:
    461
    Esistono 193 specie viventi di scimmie con coda e senza coda; di queste, 192 sono coperte di pelo. L’eccezione è costituita da uno scimmione nudo che si è auto-chiamato Homo Sapiens. Questa razza eccezionale ed estremamente capace trascorre molto tempo ad esaminare i propri moventi più nobili ed altrettanto ad ignorare quelli fondamentali”.
    Da "La scimmia nuda" di Desmond Morris, zoologo, libro molto piacevole da leggere.
     
  3. andreaci75

    andreaci75

    Iscritto:
    1505392101
    Messaggi:
    901
    Piaciuto:
    275
    Perché questa ricerca dovrebbe contraddire la teoria di Darwin?
    Da quello che so io, i nostri progenitori si evolverono in Africa, per poi migrare in europa e in asia. Da lì poi ci furono altre evoluzioni, altri movimenti migratori ritornarono in europa e ci si mischiò. Gli europei sono frutto di tre miscugli di geni dovuto a migrazioni di massa. I sardi invece, forse perché isolani, non subirono la terza mescolanza genetica ed è per questo che sono così diversi dal resto degli europei.
    In pratica siamo tutti di origine africana.
    Questo è quello che sapevo io, ma ripeto: non sono un esperto.
     
  4. capnord

    capnord

    Iscritto:
    1245062231
    Messaggi:
    5.651
    Piaciuto:
    54
    Perchè le ossa del primo austrolopiteco risalgono a 3 milioni di anni fà. E comuque 200.000 anni sono relativamente pochi per passare da una scimmia ad un'uomo. Qui nessuno di noi è un'esperto, quello che si può fare è informarsi e sentire varie campane. Che l'evoluzione esista è un dato di fatto non confutabile lo vediamo negli animali, ma quello che vediamo è una serie di cambiamenti secondari: l'animale fondamentalmente rimane lo stesso. Perchè dovrebbe essere diverso nell'uomo? Come fà un'austolopiteco con cervello di scimmia dopo 3 milioni di anni a ritrovarsi con un cervello capace di progettare se stesso? E' questo il punto. I caratteri secondari non influiscono sullo sviluppo del cervello, una scimmia resta una scimmia che dopo 3 milioni di anni sà fare molte più cose perchè si è evoluta insieme al suo ambiente naturale ma scimmia resta.
     
    Ultima modifica: 12 Febbraio 2019
  5. capnord

    capnord

    Iscritto:
    1245062231
    Messaggi:
    5.651
    Piaciuto:
    54
    L'uomo è arrivato dove è arrivato perchè il cervello di partenza era simile a quello di oggi e ha imparato giorno dopo giorno sempre più cose.

    Svariati scienziati poi, hanno denunciato un'uso ideologico della teoria cosa che suona come un'obbrobrio quando si parla di scienza, che dovrebbe guardare solo ed esclusivamente ai fatti. Ma il motivo è semplice: se la teoria non funziona siamo punto e a capo. Si riparte dalla Genesi primo libro della Bibbia.
     
  6. andreaci75

    andreaci75

    Iscritto:
    1505392101
    Messaggi:
    901
    Piaciuto:
    275
    Ma anche no. Se la teoria non funziona, perché mai dovremmo ripartire dal libro delle favole? Piuttosto meglio ripartire da zero.
     
  7. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    27.708
    Piaciuto:
    1.280
    L'uomo non discende dalla scimmia, non quelle che conosciamo ora, ma da ominidi precedenti che erano già al vertice della scala evolutiva dei primati. Non sempre l'intelligenza si può commisurare con il volume cerebrale o superficie di convoluzione, fondamentale è l'uso degli organi che lo sviluppa e lo affina, specialmente per un organo sostanzialmente interconnesso in sè e con gli altri come il cervello. Ma la genetica, la biologia, l'anatomia comparata, etcetcetc sono controprove della teoria evoluzionistica non solo della specie umana ma pure della vita terrestre... salvo alieni che siano venuti sul nostro pianeta piatto solcato da scie chimiche...
     
  8. capnord

    capnord

    Iscritto:
    1245062231
    Messaggi:
    5.651
    Piaciuto:
    54
    Perchè storicamente la '' sfida'' è tra creazionisti ed evolutisti.
     
  9. andreaci75

    andreaci75

    Iscritto:
    1505392101
    Messaggi:
    901
    Piaciuto:
    275
    Mah, speravo che fossimo un attimino più avanti. Se ogni volta dobbiamo discutere di creazionismo, stiamo freschi.
     
  10. Paoazzo

    Paoazzo

    Iscritto:
    1446543060
    Messaggi:
    3.552
    Piaciuto:
    503
    E' stato lui a crearci
    [​IMG]
     
    A smargia2002 piace questo elemento.
  11. arizona77

    arizona77

    Iscritto:
    1316471787
    Messaggi:
    53.938
    Piaciuto:
    1.719
    Scusate perche' allora gli Americani parlano di " Caucasico "
    ??
    Solo un " pelino " piu' lontano
     
  12. andreaci75

    andreaci75

    Iscritto:
    1505392101
    Messaggi:
    901
    Piaciuto:
    275
    Sono vari mischia e rimischia. A seconda di quanto e con chi ci si è mescolati, si parla di caucasici, indiani americani, etc...
     
  13. capnord

    capnord

    Iscritto:
    1245062231
    Messaggi:
    5.651
    Piaciuto:
    54
    Ma è ormai assodato che l'Homo sapiens non è l'evoluzione dei Neanderthal.
     
    A pilota54 piace questo elemento.
  14. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    27.708
    Piaciuto:
    1.280
    e quindi? il sapiens sapiens è l'evoluzione del sapiens... i neanderthal sono estinti, fine che farà il sapiens sapiens di questo passo... ma mi dico per favore dove io avrei nominato in neanderthalensis? non mi risulta proprio...
     
  15. andreaci75

    andreaci75

    Iscritto:
    1505392101
    Messaggi:
    901
    Piaciuto:
    275
    Supponiamo che l'origine dell'uomo sia A, proveniente dall'Africa. Anzi, dovrebbe proprio essere così. A non ha l'aspetto di un uomo come lo immaginiamo oggi, è quasi una scimmia.
    A migra in varie parti del mondo, passando prima da dove è più facile: europa, medioriente e poi sparpagliandosi nel resto del mondo.
    Vivendo migliaia di anni in zone molto diverse, A inizia a differenziarsi, senza creare nuove specie: nascono A1, A2, A3.... A10.
    Anche A1-A10 viaggiano e migrano e si incontrano tra specializzazioni differenti e iniziano ad accoppiarsi tra loro, nascono A12 (A1 con A2) , A15 (A1 con A5), A32, A54, A96... Poi A12 si accoppia con A96, nasce A1296, e allo stesso modo nascono A4387, A9874, A3069...
    Vedete come è facile far esplodere una varietà enorme di categorie?
    Ma molte di queste non hanno funzionato, altre non sono progredite perché boh, non hanno trombato abbastanza. Alla fine quelli che si somigliano di più (gli europei) sono quelli che si sono mescolati di più, un po' come quando mescoli tanti colori acrilici insieme e tendi sempre a ottenere un marrone caghetta.
    In alcune aree remote ci si è mescolati in maniera diversa, perché circondati dal mare, dalle montagne, dalle foreste....
    Questi uomini sono leggermente diversi da quelli "standard".
    Mi sembra che tutto sia coerente con la teoria dell'evoluzione, al di là dei nomi che hanno deciso di dare.
     

Condividi questa Pagina