dove si producono le auto?

dove si producono le auto? - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. citroenc2

    citroenc2

    Iscritto:
    1238599064
    Messaggi:
    177
    Piaciuto:
    0
    sapete qualche sito dove si indica dove sono prodotti veramente i modelli delle varie case?
    grazie :D
     
  2. Maxetto

    Maxetto

    Iscritto:
    1238582785
    Messaggi:
    8.884
    Piaciuto:
    3
    Qualche tempo fa sul listino di Quattroruote veniva indicato anche lo stabilimento di produzione dei vari modelli.
     
  3. marimasse

    marimasse

    Iscritto:
    1238572845
    Messaggi:
    3.839
    Piaciuto:
    1
    In primo luogo bisognerebbe stabilire che cosa si intende con "produrre" un'automobile. In teoria dovrebbe voler dire "costruire e mettere assieme tutti i pezzi"; in tal caso si può tranquillamente dire che oggi nessuna automobile viene costruita in un certo stabilimento e anche che nessuna automobile viene costruita da una sola azienda.

    In pratica le auto (e non solo quelle) vengono prodotte... un po' dappertutto e comunque in maniera sempre più difficile da identificare geograficamente.
    Anche per questa ragione mi sembra sempre meno realistico e sempre più psicologico-nostalgico parlare di prodotti di largo consumo italiani o tedeschi o francesi e così via.
     
  4. stratoszero

    stratoszero

    Iscritto:
    1238843439
    Messaggi:
    4.860
    Piaciuto:
    4
    Adesso non più?
     
  5. stratoszero

    stratoszero

    Iscritto:
    1238843439
    Messaggi:
    4.860
    Piaciuto:
    4
    Proprio per questo, nel 2009, quando si parla di stabilimento di produzione, generalmente si fa riferimento a dove la vettura è assemblata.
    In tale accezione, ogni auto viene costruita in uno stabilimento. Naturalmente, se ci sono volumi produttivi elevatissimi, o commercializzazioni in Paesi molto diversi e lontani fra loro, può essere prodotta in più di uno stabilimento.
     
  6. Maxetto

    Maxetto

    Iscritto:
    1238582785
    Messaggi:
    8.884
    Piaciuto:
    3
    No! Non è più indicato il luogo di assemblaggio.
     
  7. stratoszero

    stratoszero

    Iscritto:
    1238843439
    Messaggi:
    4.860
    Piaciuto:
    4
    Strano: si vede che a qualche inserzionista non faceva piacere...
     
  8. marimasse

    marimasse

    Iscritto:
    1238572845
    Messaggi:
    3.839
    Piaciuto:
    1
    In tal caso, per l'appunto, diventa estremamente ambigua la valutazione dell'effettivo "tornaconto" concreto (quattrini, occupazione...) per la nazione in cui lo stabilimento è situato. Se, per dire, un'automobile viene assemblata in italia usando pezzi e componenti in massima parte prodotti altrove, la maggior parte dei lavoratori che "producono" quell'auto è costituita da persone che lavorano e vivono altrove.

    Come dicevo, ho la sensazione che le distinzioni tra auto italiane o francesi o altro siano destinate a diventare, al di là degli aspetti simbolici e culturali, sempre meno significative. Come si può facilmente osservare analizzando gli eventi degli ultimi anni, il settore auto è arrivato ad un punto di saturazione, anche per ragioni di carattere ambientale ed energetico. Bisogna costruire meno automobili, usarle meglio e farle durare di più, smettendo tra l'altro di ricorrere a trucchi di vario genere (immatricolazioni km0, indebitamenti spensierati, pubblicità martellanti con opzionale collaborazione dello stato, promozione della cultura dello spreco ecc.) per "drogare" il mercato illudendosi che ciò sia fattibile all'infinito. Molti posti di lavoro saranno eliminati, per la tanto semplice quanto cruda ragione che sono diventati superflui e forse lo sono sempre stati, visto che sono stati creati per soddisfare una domanda gonfiata, fasulla.

    Non a caso i produttori di automobili si stanno riducendo a vista d'occhio, grazie a sempre più fantasiose e altisonanti operazioni di assorbimento, cessione, accorpamento, affiliazione e così via. Tanti marchi, tanti nomi, ma pochissimi padroni, pochissime aziende indipendenti; gruppi internazionali basati su sempre maggiore flessibilità geografica e grande delimitazione delle competenze (una sola ditta fa i motori con cui sono equipaggiate vetture di marchi e modelli assai diversi).

    Molti anni fa comprare un'automobile (ma anche un televisore, un frigorifero, un vestito, un paio di scarpe...) recante un marchio italiano voleva dire effettivamente dare lavoro a persone italiane e quindi reddito a famiglie italiane, con i conseguenti vantaggi per la nazione italiana. Oggi quest'idea, bella o brutta che sia, rimane molto diffusa a livello psicologico, ma all'atto pratico è diventata abbastanza priva di senso e ho l'impressione che lo diventerà sempre più.
     
  9. citroenc2

    citroenc2

    Iscritto:
    1238599064
    Messaggi:
    177
    Piaciuto:
    0
    ho fatto 1 piccola ricerca

    CITROEN C2 aulnay sous bois
    CITROEN C3 aulnay sous bois poissy
    PEUGEOT 207 poissy madrid trnava
    FIAT GRANDE PUNTO melfi mirafiori
    TOYOTA YARIS valenciennes
    VOLKSWAGEN POLO pamplona bratislava bruxelles-sarajevo
    SEAT IBIZA martorell
    FORD FIESTA colonia valencia
    RENAULT CLIO flins valladolid bursa
    OPEL CORSA eisenach saragozza
     
  10. citroenc2

    citroenc2

    Iscritto:
    1238599064
    Messaggi:
    177
    Piaciuto:
    0
    spero sia interessante x qualcuno
     
  11. citroenc2

    citroenc2

    Iscritto:
    1238599064
    Messaggi:
    177
    Piaciuto:
    0
    in linea di massima in europa si producono auto x europei e fuori per gli altri
    ma chissa' quanto durera'?
     
  12. ladomandona

    ladomandona

    Iscritto:
    1238529066
    Messaggi:
    808
    Piaciuto:
    0
    polonia
    rep ceca
    spagna
    SEMPRE MENO IN ITALIA
     
  13. citroenc2

    citroenc2

    Iscritto:
    1238599064
    Messaggi:
    177
    Piaciuto:
    0
  14. ladomandona

    ladomandona

    Iscritto:
    1238529066
    Messaggi:
    808
    Piaciuto:
    0
    quando ho acquistato le mie due ultime fiat ho pensato che aiutavo anche l'economia italica
    La punto è prodotto a Torino (punto 188)
    la panda in Polonia
    Ma la componentistica ed il motore (fire) è fatto qui
    quindi "assembled in poland" o "made in Poland" ??
     
  15. citroenc2

    citroenc2

    Iscritto:
    1238599064
    Messaggi:
    177
    Piaciuto:
    0
    ma la globalizzazione nn fa bene all'industria italica
     

Condividi questa Pagina