Problema marcia irregolare 208 1.2 Puretech

Problema marcia irregolare 208 1.2 Puretech | Pagina 2 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. gnpb

    gnpb

    Iscritto:
    1304717492
    Messaggi:
    2.952
    Piaciuto:
    25
    Non so se riesco a spiegarmi ma andando sempre a non più di 3500 giri fai l'abitudine a una certa spinta. Salendo di giri mi aspetterei un incremento proporzionale che invece non c'è. Insomma ha un effetto diesel piuttosto marcato, con le altre in firma non è così evidente (certo la Leon ha il doppio dei CV ma la spinta in basso rispetto a quella in alto sono più bilanciate) , ci vorrebbe il 130cv per essere più lineare probabilmente... Non che sia un difetto, meglio così che l'opposto ovviamente, solo che la sensazione è quella.
     
  2. baffosax

    baffosax

    Iscritto:
    1322825201
    Messaggi:
    337
    Piaciuto:
    62
    Forse non hai fatto in tempo a vedere il grafico che ho aggiunto dopo dai un'occhiata.Pubblicato dal sito ufficiale Peugeot. Non capisco un'altra cosa che scrivi, in tutte le auto a parità di coppia al motore quando si sale di marcia aumentano i giri ma scende la coppia alle ruote è una cosa fisica se allungo il rapporto dalla prima marcia alla quinta del 50% la coppia alle ruote scende di altrettanto.
     
    Ultima modifica: 16 Maggio 2017
  3. gnpb

    gnpb

    Iscritto:
    1304717492
    Messaggi:
    2.952
    Piaciuto:
    25
    Non avevo visto il grafico, ora l'ho guardato ma cmq mi pare si riferisca al 130... In ogni caso è interessante ma non è che la sensazione mi cambi :emoji_baby:

    Ripeto non è un problema è che mi sembra di guidare dei diesel di pari potenza che ho provato piuttosto che un benzina, hai quasi più spinta a cambiare prima che a salire di giri (certo non essendo diesel puoi salire di giri se vuoi:emoji_blush:)... la coppia in alto evidentemente decresce rapidamente altrimenti non ci sarebbero solo 110cv partendo da 20nm dato che la potenza è coppia x giri... La punto gt (giusto come esempio, oggi non farei a cambio ovviamente dato l'enorme turbolag sotto i 3000 giri che aveva) con pari coppia massima (erogata a 3000 giri secondo Fiat, 3500 secondo i rulli) aveva 136cv a 5700 giri.

    Peraltro la curva del 130 sarà identica al 110 fino a che la supera e quando poi decresce sarà comunque superiore per forza... Non credo abbia una turbina più grossa, sarà solo un lavoro di centralina...
     
    Ultima modifica: 16 Maggio 2017
  4. baffosax

    baffosax

    Iscritto:
    1322825201
    Messaggi:
    337
    Piaciuto:
    62
    Nel grafico il 130 è in rosso mentre il 110 è la seconda riga bianca ed a 6000 giri hanno coppia identica. Non guardare troppo i Cv come hai scritto è un calcolo matematico e più un motore ha coppia in alto più saltano fuori cavalli.Nelle rimappe spostano in alto la coppia e saltano fuori cavalli in più ma non dicono niente lo vedi qua dal grafico la coppia è si aumentata di 25 Nm ma a 1750 ecco i 25 cv in più ma la spinta dai 4000 ai 6000 è uguale.
     
  5. gnpb

    gnpb

    Iscritto:
    1304717492
    Messaggi:
    2.952
    Piaciuto:
    25
    Non può essere così.... Avendo 130cv la coppia deve essere maggiore al massimo dei giri e comunque superiore da un certo regime in avanti altrimenti non potrebbe avere 20cv in più a pari giri massimi.

    Peraltro la coppia massima è più in alto (ovviamente avendone di più con pari meccanica) ma a 1500 giri è uguale, solo che nel nostro viene limitata dalla centralina al salire dei giri.
    Comunque il grafico mi pare riferito al 130 vs altri tra i "concorrenti migliori" non col 110 loro

    Rimappando è proprio lì la differenza, ne hai di più a regimi più alti (per forza dato che la coppia dipende dalla pressione turbina) ma sotto è uguale a prima (o poco meglio a seconda dei casi). Ma questo è un problema che affronterò tra 2 anni...

    Comunque, ripeto, è solo una sensazione, spinge così bene sotto che mi aspetterei una spinta maggiore di quella effettivamente disponibile in alto. Con le altre auto citate la differenza tra spinta sotto e sopra è (o mi sembra) meno marcata.
     
  6. il_ghianda

    il_ghianda

    Iscritto:
    1270766688
    Messaggi:
    4
    Piaciuto:
    1
    Mio padre ha una 2008 con lo stesso motore 1.2 82 cv aspirato. E' di gran lunga la peggiore auto che abbia mai guidato in vita mia e mi ritrovo perfettamente con l'autore del post iniziale. Il motore ha un comportamento non lineare e l'accoppiamento con la frizione e' pessimo. Non riesco neanche io a partire in modo regolare, o troppo poca o troppa spinta. Mio padre, che per abitudine guida maluccio facendola pattinare spesso, si ritovera' a breve senza e gia' ora con soli 22.000 km fa rumori sinistri allo stacco. Aggiungo a gia' quanto detto che una volta partiti il motore sembra spingere con relativo vigore nelle prime tre marce per poi sedersi nettamente in 4ta e 5ta. Anche questo si percepisce subito la prima volta che si guida l'auto. Avrei tantissimo da dire sulla assurda posizione di guida ,sull'i-cockpit tanto decantato,sugli ammortizzatori, sulla manovrabilita' del cambio, sulla mancanza delle maniglie di appiglio dei passeggeri, sulla mancanza dei cordini sul pianale copribagagliaio ma mi trattengo. Quello che pero' dico e' la Punto che abbiamo appena acquistato in azienda e' un'auto eccezionale al confronto. Pochi fronzoli, nessun led luccicante ma tanta sostanza e qualita' stradali eccezionali.
     
  7. lorycml1

    lorycml1

    Iscritto:
    1492536102
    Messaggi:
    7
    Piaciuto:
    1
    Mi sto convincendo che il problema maggiore della macchina sia la frizione. E non tutte le 208 con questo motore ce l'abbiano: mi spiego, la 208 che ho provato prima dell'acquisto andava bene, forse il motore non era perfettamente lineare in partenza, ma, globalmente, era alla pari delle altre utilitarie che avevo testato. Lo stesso posso dire delle altre 2 208 che ho provato dopo aver riscontrato i problemi sulla mia.
    Ieri ho fatto un giro che il mio meccanico di fiducia, inizialmente perplesso sulla questione: dopo aver scaldato un po' la macchina con una serie di partenze, la frizione diventava del tutto ingestibile, con un punto di innesto molto più alto rispetto all'inizio del giro; la sua diagnosi è che si tratti dello spingidisco frizione che non lavora bene, unitamente al disco usurato in maniera irregolare (e che spiegherebbe gli strappi in partenza). Notare che avevo intuito che qualcosa non andava alla frizione già dopo poche migliaia di chilometri (ora siamo a 23000), ma l'assistenza, dove sarò andato almeno una decina di volte ha sempre negato l'esistenza di alcun problema.
    Non nascondo che mi pare demenziale che una frizione possa dare problemi a questi chilometraggi; quella della Meriva diesel che guido abitualmente, con quasi il triplo della coppia, a 150000 km non mostra alcun segno di debolezza...
    In sintesi, sto seriamente pensando di far sostituire a mie spese (e non in Peugeot) la frizione, installandone una rigorosamente non originale; una curiosità: nella ricerca del ricambio il meccanico osservava che la macchina (aggiungerei, per fortuna) non monta il volano bimassa che era invece presente su questo modello al debutto nel 2012. Questo spiegherebbe le vibrazioni riscontrabili a bassi regimi e trasmesse anche al cambio, che invece non erano mai state riscontrate nelle molteplici prove fatte da riviste e siti nel 2012-2013 e che elogiavano la fluidità di marcia e l'assenza di vibrazioni. Mah...
     
  8. baffosax

    baffosax

    Iscritto:
    1322825201
    Messaggi:
    337
    Piaciuto:
    62
    Un bel casino non potrebbe essere tutta colpa della gestione del motore ? Caspita dei renault 900 che non hanno neanche il contralbero come il peugeot non si lamenta nessuno ,L'ecoboost della ford ho provato bene quello di mio nipote ed al minimo non si sente girare ,tanto da apparire spento e non ha contralbero ha lo sbilanciamento voluto del volano.,con fori asimmetrici mi pare.
     

Condividi questa Pagina