ricarica batteria start and stop

ricarica batteria start and stop - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. miranda453

    miranda453

    Iscritto:
    1238526879
    Messaggi:
    19.924
    Piaciuto:
    355
    Ho visto che l'Octavia e la Golf, altre del gruppo non saprei, hanno una appendice/linguetta in metallo sul telaio dell'auto vicino alla zona del polo mi pare negativo.
    So che nel libretto istruzioni dell'Octavia spiega che in caso di avviamento di emergenza occorre collegare i poli positivi delle due batterie ( erogante e scarica ), poi il negativo della erogante mentre la pinzetta negativa della scarica va collegata ad una parte metallica dell'auto.
    Questo per le auto NON start and stop, non so se per queste ultime moderne dotate del dispositivo la procedura è la stessa.
    Allo stesso modo se uso un caricabatteria dovrei collegare il solo polo positivo e la pinzetta negativa al telaio ?
    Quello che ho io ( caricabatteria ) posso collegarlo a tutti due i poli in quanto non ho pericoli di scarica perchè prima collego i poli e poi inserisco la presa alla corrente e prima di scollegarlo tolgo la presa a muro.
    Domanda : visto che nelle start and stop esiste questa linguetta/appendice metallica se uso il solo caricabatteria ( quando nevica non la uso e magari resta ferma una settimana in inverno ) devo continuare come sempre e collego tutti due i poli e poi presa a muro o devo collegare il solo positivo e la pinza del negativo al telaio e poi inserisco la presa a muro ?
    So che si può usare il caricabatteria in quanto in concessionaria sono in mostra auto con batterie start and stop che tengono le luci diurne accese per attirare l'attenzione.
     
  2. willy1971

    willy1971

    Iscritto:
    1238575251
    Messaggi:
    9.992
    Piaciuto:
    8
    Mah....io non penso che ci siano problemi particolari.
    Hai già visto il manuale d'uso e manutenzione? Si può scaricare in pdf così lo puoi iniziare a consultare prima che ti venga consegnata la macchina. Di sicuro ne parlerà.

    Ma per un fermo auto di una settimana la metti sotto carica?!
     
  3. gnpb

    gnpb

    Iscritto:
    1304717492
    Messaggi:
    3.394
    Piaciuto:
    163
    Se una batteria è scarica bisogna sempre interporre una resistenza tra questa e quella carica per minimizzare il rischio di danneggiarle entrambe. Per quello il polo negativo va attaccato alla carrozzeria o al motore.
    Per semplificare questo collegamento alcune case adottano appositi occhielli.
    Il tutto è amplificato con le batterie da start e stop che hanno in genere resistenze interne minori e quindi erogano ancora più corrente, aumentando i rischi di danneggiamento.

    Il problema non si pone se si usa un caricabatterie dato che la corrente erogata è meno di 1/100 di quella massima erogabile da una batteria. Quindi è ininfluente dove attaccare il cavo, puoi metterlo dove ti è più comodo.

    Detto ciò una batteria sana può restare anche un mese attaccata all'auto senza poi avere problemi a riavviarla, sempre che non ci siano problemi alla batteria stessa o all'impianto elettrico dell'auto, a maggior ragione dopo un viaggio di almeno mezz'ora, quando è stata appena ricaricata dall'alternatore.
     
  4. zampad11

    zampad11

    Iscritto:
    1371920187
    Messaggi:
    178
    Piaciuto:
    0
    Io ho ovviato a tale inconveniente comprando un carica batteria elettronico intelligente della Telwin a basso amperaggio (Pulse Tronic)
    Questo carica batterie si usa, ovviamente a macchina spenta, senza staccare i poli applicandolo sempilicemente agli stessi. Addirittura si può effettuare la carica della batteria attraverso la presa accendisigari con l'apposito accessorio in dotazione.
    Si seleziona la carica in base al tipo di batteria "GEL" "AGM" "PIOMBO" ecc. e al voltaggio e fa tutto da solo.
    Quando ha finito funge da mantenitore della batteria. Pertanto anche se te lo scordi attaccato, come mi è successo, non succede assolutamente nulla.
    Non staccando i poli non si deve neanche ripristinare le varie funzioni tipo alzacristalli automaici ecc. ecc.
    Se la batteria però è molto scarica rispetto i carica batteria convenzionli i tempi di carica si allungano di parecchio in quanto lavora a basso amperaggio, ma nel contempo non danneggia l'elettonica di bordo come farebbe uno convenzionale.

    Attached files /attachments/1766998=34220-telwin_t-charge18.png
     
  5. gnpb

    gnpb

    Iscritto:
    1304717492
    Messaggi:
    3.394
    Piaciuto:
    163
    Senza nulla togliere al tuo acquisto, sicuramente molto valido, solo per completezza d'informazione: qualsiasi caricatore lento per batterie al piombo non danneggia la batteria anche se lo lasci attaccato e non abbisogna di staccare i cavi della batteria per caricarla, basta che sia limitato in tensione oltre che in corrente, cosa che accade da almeno 20 anni, molto prima dei caricatori a "impulsi" che vanno di moda oggi.

    La ricarica attraverso l'accendisigari è anch'essa possibile (ma poco consigliabile, più che altro per sicurezza, io non lascerei attaccato un alimentatore che eroga almeno 5-6A per almeno le prime 3-4 ore di carica su un connettore precario come quello dell'accendisigari, se si guardano poi le sezioni dei cavi dietro lo stesso...) con qualsiasi caricabatterie lento a patto che lo stesso accendisigari non sia controllato da centraline elettroniche, che ad esempio lo scollegano dopo un certo tempo che si spegne l'auto.
     
  6. Windu0508

    Windu0508

    Iscritto:
    1392495363
    Messaggi:
    51
    Piaciuto:
    0
    Ciao a tutti,
    Willy scusa, mi sapresti dire come posso scaricare il manuale della mia Octavia in PDF così me lo studio?

    Grazie mille ;)
     
  7. willy1971

    willy1971

    Iscritto:
    1238575251
    Messaggi:
    9.992
    Piaciuto:
    8
    Qui:

    http://www.skoda-auto.it/mini-apps/manuali-istruzioni/
     
  8. miranda453

    miranda453

    Iscritto:
    1238526879
    Messaggi:
    19.924
    Piaciuto:
    355
    Quello che uso io è un tipo simile, riconosce l'amperaggio, carica e rimane in fase di mantenimento senza sovraccaricare e non devo staccare i poli della batteria.
    Il dubbio è se va bene anche per quelle start and stop e se devo collegare il polo negativo o il metallo :rolleyes:
     
  9. miranda453

    miranda453

    Iscritto:
    1238526879
    Messaggi:
    19.924
    Piaciuto:
    355
    Non lo trovo il pdf per la Golf VII :cry:
     
  10. miranda453

    miranda453

    Iscritto:
    1238526879
    Messaggi:
    19.924
    Piaciuto:
    355
    Infatti ho proprio quello che dici tu, uno a carica lenta che riconosce l'amoeraggio, carica e rimane in mantenimento quando ritiene che sia " piena ".
    Secondo te continuo a collegare i due poli e poi la presa a muro come per la batteria normale o per questa start and stop devo collegare la pinza positiva al polo positivo e la pinza negativa alla lamenlla metallica predisposta ?

    Edit : trovato : caricabatterie e conoscenze specifiche Skoda Octavia.
    ATTENZIONE
    Nei veicoli con sistema START-STOP, il morsetto del caricabatterie non deve essere collegato direttamente al polo negativo della batteria del veicolo, bensì solo alla massa del motore » pagina 256, Avviamento d'emergenza di veicoli con il sistema START-STOP.
     
  11. gnpb

    gnpb

    Iscritto:
    1304717492
    Messaggi:
    3.394
    Piaciuto:
    163
    Si ma penso proprio sia riferito all'avviamento di emergenza, quello fatto coi booster e i caricabatterie rapidi, per quelli lenti per me non c'è differenza, comunque la risposta alla domanda è chiara :D
     
  12. zampad11

    zampad11

    Iscritto:
    1371920187
    Messaggi:
    178
    Piaciuto:
    0
    Io lo ho utilizzato, più che altro per prova che per necessità sulla macchina di mia moglie, una Peugeot 208 e-hdi 92 cv equipaggiata con il sistema Start&Stop e dotata di una batteria del tipo AGM specifica per tale sistema.
    Essendo una auto con pochi mesi di vita dopo circa 5 minuti andava in mantenimento, nella circostanza ho attaccato direttamente il dispositivo direttamente ai poli + e - e non è successo niente.
    Ora mi fate venire dei dubbi, nel senso che avrei dovuto applicare il negativo sulla massa della scocca anzichè direttamente sulla batteria. Mi sapete spiegare che differenza fa? Non sono certamente un esperto in materia e gradisco sempre i consigli prima di fare danni inutili. Anticipatamente ringrazio per gli eventuali chiarimenti. :D :D :D
     
  13. miranda453

    miranda453

    Iscritto:
    1238526879
    Messaggi:
    19.924
    Piaciuto:
    355
    Forse è meglio se controlli il manuale d'uso della Peugeot tanto per stare tranquilli.
    Percaso hai notato se vicino alla batteria c'è un linguetta metallica adatta ad applicare la pinzetta negativa ?
    Io sulla Golf l'ho vista bene in salone.
     
  14. zampad11

    zampad11

    Iscritto:
    1371920187
    Messaggi:
    178
    Piaciuto:
    0
    La Peugeot uon ha una linguetta metallica ma un specifico "dado"di massa sulla scocca, non so di preciso come vanga tecnicamente chiamato, dove puoi attaccare il polo negativo.
    Considerato però che l'accesso alla battria nella 208 è sufficentemente comodo ho ritenuto di attaccare il polo negativo direttamente sulla batteria. Nel libretto di uso e manutenzione c'è solo l'istruzione per avviare l'auto attraverso un'altra batteria facendo ponte e basta.
    Adesso che sono venuto a conoscenza che potrebbe provocare malfunzionamenti non mi costa niente attacare il - al "dado" dedicato.
    Anche la nuova Octavia ho visto che ha un facile accesso alla battaria, quando l'avro fra la mani :D :D , speriamo presto......., andrò subito a ceracare la linguetta o il dado sulla scocca :D :D :D .
    Caro miranda453, non si finisce mai di imparare e il forum è utilissimo anche per questo. :D :D :D
     
  15. doby651

    doby651

    Iscritto:
    1238577278
    Messaggi:
    1.645
    Piaciuto:
    2
    Queste le istruzione :

    Esecuzione della carica batteria
    Caricabatterie disinserito
    ? Disinserire tutte le utenze elettriche ed estrarre la chiave di accensione.
    Vetture con batteria nel vano motore
    ? Aprire la copertura della batteria.
    ? Collegare il cavo positivo del caricabatterie al polo positivo della batteria.

    Importante!

    Nei veicoli con sistema di ?avviamento/arresto? e centralina per la sorveglianza della batteria -J367- montata è necessario collegare il morsetto ?-? (nero) del caricabatterie alla massa della carrozzeria. Se viene collegato al polo negativo della batteria, al termine dell'operazione di carica può verificarsi il guasto del sistema di ?avviamento/arresto?.
     

Condividi questa Pagina