Coppia sui motori turbo benzina!!! Come funziona???

Coppia sui motori turbo benzina!!! Come funziona??? - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. ducarpit

    ducarpit

    Iscritto:
    1429392058
    Messaggi:
    69
    Piaciuto:
    7
    Salve a tutti,
    ormai da qualche giorno ho un dubbio nella testa che non riesco a risolvere. Dovendo acquistare un'auto con motore turbo benzina non posso fare a meno che postare tale quesito: si è già ampiamente parlato della differenza fra potenza e coppia ed in ogni discussione si è ripetuto più volte che la coppia è direttamente proporzionale alla cilindrata quindi ad esempio un 2.0 avrà sempre più coppia massima di un 1.6 (ad esempio). Bene, ma quì mi sorge il dubbio: come mai allora ad esempio un 1750 turbo (benzina) dell'Alfa riesce a sviluppare più coppia di un 2.0 turbo (sempre benzina ovviamente) di un'altra marca (ad esempio Mini)? E' strano questo: se è direttamente proporzionale alla cilindrata il 2.0 deve averne di più. Eppure non è così.
    Forse nei motori turbo la questione cambia? Non saprei.
    A voi la parola e grazie mille
     
  2. Bombazza95

    Bombazza95

    Iscritto:
    1452457498
    Messaggi:
    1.889
    Piaciuto:
    35
    La coppia è direttamente collegata alla cilindrata fino ad un certo punto...comunque in linea di massima il turbo serve proprio a "compensare" la differenza di cilindrata.

    In soldoni: un 2.0 aspirato sarà in grado di bruciare X carburante con una determinata quantità di aria Y che è fissa; per questo motivo i motori aspirati soffrono le variazioni di altitudine (aria più rarefatta=meno ossigeno=meno carburante da bruciare=meno potenza).
    Tutto questo considerando la pressione atmosferica di 1 bar.

    Semplificando, se allo stesso 2.0 aspirato applichiamo un turbo che comprime l'aria a Z bar, avremo 1 + Z bar di pressione nell'aspirazione , quindi Y+Z aria per bruciare X+Z carburante.
    Ecco che quando il turbo è in pressione, il nostro 2.0 ha la stessa coppia di un 2.5, 3.0 o 4.0 a seconda della pressione di sovralimentazione.
     
    A ducarpit piace questo elemento.
  3. suppasandro

    suppasandro

    Iscritto:
    1256376356
    Messaggi:
    3.685
    Piaciuto:
    101
    Ogni motore é progettato e tarato x dare una certa potenza e una certa coppia....ogni costruttore ha i propri...
    E anche a parità di cilindrata il risultato può variare....tipo il 1.3 mjet di fiat va da un minimo di 70 a un massimo di 105cv...modificando qualche taratura e sostituendo qualche componente....idem sui benzina....basta vedere i vari step di potenza delle 500 abarth
     
    A ducarpit piace questo elemento.
  4. carlo alberto

    carlo alberto

    Iscritto:
    1390775044
    Messaggi:
    1.262
    Piaciuto:
    122
    La proporzionalità diretta tra cilindrate e coppia non è una costante assoluta; è correlata alla potenza massima espressa e soprattutto al numero di giri massimo effettuabili dal motore.
    Ad esempio nei motori aspirati si può privilegiare la coppia a discapito della potenza massima facendo esprimere quest'ultima ad un numero di giri relativamente basso ( in soldoni, non si spreme il motore); ci sono poi dei sistemi, detti a fasatura variabile, ideati apposta per variare la quantita di coppia in base al numero di giri stesso.
    Nei motori turbo tutte queste variabili sono amplificate e ne sorgono di nuove, dettate dal regime di pressione del turbo, dalla grandezza della turbina e dalla sua tipologia ( anche nei motori a benzina stanno cominciando a comparire turbine a geometria variabile).
    In sintesi, con la tecnologia attuale, la relazione tra coppia e cilindrata è qualcosa di assolutamente poco scontato, molte volte dipende solo dalla scelta di progettisti e costruttori.
     
    A ducarpit piace questo elemento.
  5. ducarpit

    ducarpit

    Iscritto:
    1429392058
    Messaggi:
    69
    Piaciuto:
    7
    Grazie mille a tutti....probabilmente quindi il discorso della "coppia proporzionale alla cilindrata" oltre ad essere sbagliato, è sicuramente una questione più legata agli aspirati e non ai motori turbo.
    Il dubbio mi era sorto in questi giorni visto che sto confrontando auto con motori turbo benzina sulla fascia dai 1500cc ai 2000cc e non riuscivo a capire il nesso con questa coppia: infatti mi ritrovavo il 1750 dell'Alfa con 340nm e il 2000 della Mini JCW con 320nm (tanto per fare un esempio ma ne ho viste anche altre di "stranezze") e non riuscivo a collegare.
    La mia idea era proprio quella di puntare ad un motore con una cilindrata maggiore per avere una rotondità migliore (se consideriamo ad esempio la 595 Abarth con 1400cc e 180cv che sono molti ma per farglieli prendere bisogna stirarla fin oltre i 5000 giri) piuttosto che un motore di piccola cilindrata con molti cavalli che sicuramente regalerà divertimento ma nell'uso quotidiano potrebbe risultare scomodo. Ecco quindi perchè mi sono un pò fossilizzato sulla questione della coppia;
    Quindi in parte ragionamento giusto ma dall'altra sbagliato ahahahahah
     

Condividi questa Pagina