Parabrezza rotto per colpa del tergicristallo?

Parabrezza rotto per colpa del tergicristallo? - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. Dancedance

    Dancedance

    Iscritto:
    1510220383
    Messaggi:
    7
    Piaciuto:
    0
    Salve a tutti, possiedo una classe A nuovo modello acquistata nel dicembre 2015, qualche giorno fa mi accorgo di una crepa sul parabrezza che parte dall angolo in basso a destra dello stesso, la crepa non è la classica "tela di ragno" ma è più che altro un "taglio" che dal lato è piano piano arrivata al centro basso del parabrezza, mi sono recato in officina tranquillo sul fatto che non essendoci segni di sassate o simili mi avrebbero cambiato il vetro senza troppe storie ma con mio disappunto mi hanno detto che la crepa parte dal punto in cui di solito riposa il tergicristallo affermando che qualcuno possa averlo sbattuto sul vetro e averlo quindi rotto, ancora più fantasiosa questa ipotesi visto che 1) il tergicristallo ha la gomma che attutisce e 2) se qualcuno avesse voluto farmi uno sgarro smontandolo e colpendo il parabrezza vi pare che si prendesse la premura di smontare e rimontare la spazzola dopo averlo colpito?
    Io oltretutto di parabrezza lesionati per colpi di tergicristallo non li ho mai sentiti...
    Pareri?
     
  2. NEWsuper5

    NEWsuper5 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1239372328
    Messaggi:
    27.105
    Piaciuto:
    948
    Generalmente quel tipo di crepa nel parabrezza è causata da deformazione del vetro a seguito di movimenti della carrozzeria, se non presenti danni esterni. Il parabrezza incollato collabora in piccola parte al'irrigidimento della struttura del tetto, e ne segue le deformazioni.
    Basta un piccolo difetto, come può essere un montaggio errato o un colpo dovuto a un sasso in un angolo, per far estendere un danno invisibile a tutto il vetro.
    A me accadde con un sasso, qualche anno fa, che è andato a colpire il bordo del parabrezza. In mezza giornata si è formata una crepa simile alla tua. In quel caso però si vede l'origine del danno, perchè il punto di partenza avrà un danneggiamento nella superficie esterna.
    Ma ci sono molti casi di parabrezza difettosi, che hanno causato crepe di questo tipo. Non so per la Classe A.
    La storia del tergicristallo la trovo quasi ridicola.
     
  3. Dancedance

    Dancedance

    Iscritto:
    1510220383
    Messaggi:
    7
    Piaciuto:
    0
    Guarda a onor del vero ci sono due minimi punti in cui il taglio è leggermente più profondo i quali corrispondono esattamente al punto dove "riposa" il tergicristallo, ma ti parlo di un qualcosa di nemmeno UN DECIMO DI MILLIMETRO, la punta di una matita ha più spessore

    Cercando su internet non ho trovato nessuno che si sia anche solo lamebtato di un parabrezza rotto per la colpa di un tergicristallo che a questo punto, fosse vero, sarebbe un danno che dovrebbe capitare a molti: a che quanti facendo lavare la macchina a mano gli si romperebbe il vetro? Oppure quelli che mettono le pubblicità sotto il tergicristallo quanti ne romperebbero?
    Se fosse uno sfregio sarebbe pure più semplice e più in voga del rigare la macchina, ti sbatto il tergicristallo sul parabrezza, lo rompo, e te ne accorgi dopo settimane!

    Comunque Come faccio ora? In garanzia non me lo vogliono passare e mi toccherebbe spendere 520 euro per cambiarlo
     
  4. provola1

    provola1

    Iscritto:
    1507723684
    Messaggi:
    8
    Piaciuto:
    1
    Buondi',
    anche a me la scusa del tergi mi sembra appunto giusto una scusa; comunque il parabrezza e' ancora in garanzia e durante tale periodo l'onere della prova dovrebbe spettare al prestatore della garanzia (il venditore).
    Nel caso specifico quindi tu hai fatto presente il 'difetto', e loro sostengono che 'difetto' non e'; o lo possono dimostrare, o devono procedere alla riparazione/sostituzione.
    Sono relativamente sicuro di quanto sopra, ma se riesci a verificare i dettagli e' meglio in quanto non sono un addetto ai lavori (per intenderci, non sono un avvocatoo).
     
  5. Dancedance

    Dancedance

    Iscritto:
    1510220383
    Messaggi:
    7
    Piaciuto:
    0
    Si la macchina è ancora in garanzia in quanto l'ho acquistata da loro meno di 2 anni fa, anche se il capo officina mi ha detto che la garanzia per i cristalli non c'è mai...mah
    Comunque lo stesso capo officina ha mandato le foto del danno ad un ispettore che appunto non mi vuole passare la garanzia, ho parlato anche con un carrozziere di fiducia esterno e mi ha detto che può essere che qualcuno per sfregio mi abbia smontato la spazzola del tergicristallo, la parte superiore diciamo e abbia sbattuto lo "scheletro" del tergi sul vetro dato che due puntini corrisponderebbero anche se pure lui non capisce come possa averlo rotto, e in ogni caso è molto strano in quanto una persona che fa una cosa del genere dopo si prenda anche la briga di rimontare la spazzola invece di lasciarla a terra o smontata, insomma faceva prima a rigarmi lo sportello.

    Oggi comunque passerò in un altra officina mercedes in città e vedo cosa mi dicono
     
  6. provola1

    provola1

    Iscritto:
    1507723684
    Messaggi:
    8
    Piaciuto:
    1
    La garanzia non si applica ai cristalli? Questa e' sin spassosa.
    Se cerchi nel web trovi di tutto. Non vuol dire che 'caleranno le brache', ma almeno forse la smetteranno di dirti stupidate se ti mostri informato.
    Leggi di seguito e in bocca al lupo.

    Difetto di produzione auto: la garanzia.
    La garanzia auto è regolata dal D.Lgs. 206 del 6/9/2005, denominato Codice del Consumo, ma attenzione al doppio binario esistente: chi acquista un’auto come Consumatore ha i diritti sanciti dal Codice del Consumo, mentre chi acquista come figura professionale, cioè con la sua partita IVA esposta in fattura, continua a applicare il codice civile, ma solo se l’auto è stata acquistata per fini d’impresa.

    La garanzia legale ha una validità di due anni per una macchina nuova e usata. Su quest’ultima, però, si applica la garanzia legale solo se acquistata da un professionista, non c’è garanzia se acquistata da un privato.

    La legge prevede anche sull’usato due anni di garanzia, lasciando, però, alle parti la possibilità di ridurre la durata ad un anno. Il conto alla rovescia inizia dalla data di consegna.

    Chi vende deve assicurare che l’auto sia conforme alla descrizione contenuta nel contratto di vendita. In questo modo l’automobilista ha ben chiaro cosa sta acquistando e il suo stato di utilizzo. Quindi nel caso di auto usate è giusto mettere al corrente l’acquirente dei chilometri percorsi, condizioni di anzianità della vettura o eventuali difetti. Una volta notato il difetto, l’automobilista ha l’obbligo di comunicare entro due mesi la difformità del bene acquistato.

    Chi è responsabile del difetto?
    Nella realtà quotidiana la concessionaria e la casa madre provano a scaricarsi a vicenda le colpe. In realtà, la giurisprudenza ed il Codice del Consumo sono molto chiari: la responsabilità è del venditore.

    È lui l’unico responsabile di un freno rotto, di airbag che scoppiano senza preavviso e di altri difetti di conformità. Questa è la figura a cui devi rivolgerti per chiedere una riparazione o una sostituzione perché ha firmato il contratto di compravendita e non la casa madre. Di conseguenza è il rivenditore a dover pagare le spese. In altri termini, il Codice del Consumo impone al venditore, in caso di difetto di conformità, il “ripristino del bene”. Questo significa che deve occuparsi dell’eventuale riparazione.

    Il ripristino del bene difettoso
    Ricordiamo che il Codice del Consumo prevede una vera e propria gerarchia di rimedi ai difetti di conformità, che l’auto sia acquistata nuova o usata:

    • Il primo obbligo è l’eliminazione del difetto, mediante riparazione o sostituzione delle parti difettose senza spese per l’acquirente; qualora la riparazione non fosse possibile, o fosse eccessivamente onerosa, allora si potrà:

    • Negoziare una congrua riduzione del prezzo, pari al valore che il Consumatore avrebbe potuto accettare di pagare se avesse avuto coscienza del difetto prima dell’acquisto; questa è la soluzione tipo per difetti consistenti nella mancanza di equipaggiamenti previsti dal contratto, o comunque per difetti che non impediscono l’uso “normale” del veicolo.

    Sostituire il veicolo con uno identico, sempre senza spese per il Consumatore, compresi i costi di immatricolazione, IPT e quant’altro. Se la percorrenza prima della scoperta del difetto supera i 1.000 Km, il Venditore potrà richiedere il controvalore della percorrenza, per scaglioni di 1.000 Km.

    • Risolvere il contratto, che significa restituire il veicolo e ottenere il rimborso di tutto quanto pagato per l’acquisto, cioè il prezzo del veicolo, immatricolazione e IPT, eventuali spese di istruzione pratica di finanziamento, quota non goduta dell’imposta di proprietà. Se l’eventuale finanziamento è stato gestito dal Venditore, allora insieme al contratto d’acquisto si risolve automaticamente anche quello di finanziamento (D.Lgs. 141/2010) e le rate pagate vi dovranno essere restituite dalla Finanziaria.
     
  7. Dancedance

    Dancedance

    Iscritto:
    1510220383
    Messaggi:
    7
    Piaciuto:
    0
    Beh innanzitutto ti ringrazio per questa informazione di cui mi avvarrò nel caso non dovessero passarmi la garanzia

    Però loro affermano che è stata una cosa dolosa quindi non un difetto di fabbrica
     
  8. provola1

    provola1

    Iscritto:
    1507723684
    Messaggi:
    8
    Piaciuto:
    1
    ....Però loro affermano che è stata una cosa dolosa quindi non un difetto di fabbrica.......

    Parlare per parlare si puo' affermare tutto ed il contrario di tutto, il punto e' che o lo dimostrano o ti rimborsano.
    Non ho presente la classe A pero' se ha due tergicristalli puoi sempre autorizzarli a riprodurre il danno sulla parte del parabrezza integro utilizzando l'altro tergi (ovviamente senza togliere la gomma dato che non c'e' evidenza che l'abbiano tolta e rimontata), con te presente ovviamente; tanto il parabrezza devi cambiarlo comunque.
    Se rifiutano, come e' probabile, pacatamente minacci di andare per vie lergali. Se Mercedes Italia e' contattabile magari informi anche loro (una Email) della vicenda.
     
  9. lukkinen

    lukkinen

    Iscritto:
    1271679672
    Messaggi:
    2.165
    Piaciuto:
    277
    guarda che il parabrezza costa quella cifra alla mercedes, ma se vai da un comune carrozzaio ti fa la metà, lascia perdere carglass e simili, carrozziere puro.
     
  10. Dancedance

    Dancedance

    Iscritto:
    1510220383
    Messaggi:
    7
    Piaciuto:
    0
    Sicuramente o passano in garanzia oppure vado per vie legali, ma non vorrei arrivare a tanto, in ogni caso da un carrozziere mi costerebbe si la metà ma il vetro sarebbe l'originale? Perchè voglio l'originale visto che la macchina è ancora nuova
     
  11. lukkinen

    lukkinen

    Iscritto:
    1271679672
    Messaggi:
    2.165
    Piaciuto:
    277
    guarda che i vetri li producono 2 tipi grossi, non conta nulla lo stampino mercedes ammesso che ci sia, sono tutti uguali!
     
  12. Dancedance

    Dancedance

    Iscritto:
    1510220383
    Messaggi:
    7
    Piaciuto:
    0
    Comunque sia questo è un problema secondario ora come ora mi interessa capire come posso fare a evitare di pagare un parabrezza crepato per un tergicristallo, caso più unico (e assurdo) che raro
     
  13. FAUST50

    FAUST50 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238607223
    Messaggi:
    12.641
    Piaciuto:
    655
    che un tergicristallo "rompa" , anche se sbattuto, un cristallo non si era mai sentito,mi auguro che in mercedes ci sia qualche persona con la testa sul collo e con il cervello collegato.
    comunque se fosse stato un sasso la garanzia non risponde
    (non difetto di fabbrica),ma per caso non hai asicurazione cristalli?
     
  14. FAUST50

    FAUST50 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238607223
    Messaggi:
    12.641
    Piaciuto:
    655
  15. FAUST50

    FAUST50 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238607223
    Messaggi:
    12.641
    Piaciuto:
    655
    ho trovato un utente con il tuo stesso problema in altro forum in due anni tre cristalli sostituiti:emoji_astonished: come puoi ben leggere.

    con sommo rammarico sono a testimoniare la terza rottura del parabrezza in meno di 2 anni di vita dell'auto,a questo punto è evidente un difetto strutturale del veicolo perchè il punto di rottura è sempre posizionato alla base inferiore del vetro in corrispondenza della spazzola tergivetro destra,da lì in pochi secondi si sviluppa una riga di circa 30 cm!!!
    A prescindere dalla salvifica polizza cristalli che rende meno amara l'ennesima sostituzione,trovo sia decisamente inaccettabile che su una vettura di questo livello si verifichi un danno di questo tipo sempre nella stessa zona e sempre con le medesime conseguenze; badate che su nessun'altra vettura di famiglia o di amici ho mai visto qualcosa di simile,è evidente che c'è qualcosa che non va.
     

Condividi questa Pagina