Sul futuro che fa tanta paura

Sul futuro che fa tanta paura | Pagina 8 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. Flash Gordon

    Flash Gordon

    Iscritto:
    1514469776
    Messaggi:
    494
    Piaciuto:
    157
    Sul futuro che fa tanta paura, io personalmente questo "buio" lo vedo più su argomenti diversi. Vero che qui si parla di auto. Ma se il futuro delle auto e la loro evoluzione dovesse mai spaventarmi, ma neanche per sogno. Fatele elettriche, endotermiche miste e frullate. Metteteci un mega tablet da 20 metri cubi, fatele andare senza conducente senza e con tutto quello che possa essere un miglioramento per la sicurezza, per l'ambiente (ammesso che ancora vi sia un punto di ritorno). Ok. Ma il futuro che fa tanta paura non è quello delle auto. Il futuro che fa tanta paura è quello della povertà crescente del divario crescente tra fette di popolazione contigue. Il futuro che fa tanta paura è quello dei paradossi di oggi che domani saranno ancora peggio. No scusatemi ma non riesco ad avere paura del futuro guardando una semplice auto. Ho molta più paura degli interessi di pochi sui molti. E potrei continuare fino a stanotte, ma non è il futuro delle auto che mi mette paura. E questo lo scrive uno che già da piccolo aspettava trepidante il compimento dei 18 anni per conseguire la patente. Uno che ha macinato chilometri per scoprire posti nuovi e godere quel misto di paesaggio, strada che va via come un nastro, i suoni gli odori di posti indimenticabili, amo i motori, il loro suono è musica di un cuore pulsante che in sincronia batte con quello del suo progettista e del suo guidatore. Ma scusate se mi ripeto. No non è il futuro delle auto che mi mette paura.
     
    A Guastatore1986 piace questo elemento.
  2. mafalda

    mafalda

    Iscritto:
    1238525373
    Messaggi:
    1.908
    Piaciuto:
    22
    Direttore, a parte una discreta fetta di commenti da bar, talune perplessità sono più che giustificate, nonché umanamente comprensibili. in primis per ignoto e cambiamento fanno sempre un po' paura, specialmente se si prospetta dic ambiare qualcosa che, alla grossa, funziona, e di assai ben collaudato.
    punto secondo: sono 30 anni che "arrivano le elettriche", e dopo tanto tempo di promesse mancate, è ovvio che ci sia un certo scetticismo, poi leggi con una rivoluzionaria Leaf impiegheresti 4gg per andare da roma a milano, che non si risparmia, che la colonnina è in affitto e compagnia bella, un po' di sconforto arriva. Una fase adolescenziale per la quale vale il principio "armiamoci e partite", a nessuno piace fare da cavia, ma qualcuno dovrà pur esserlo.
    Per la guida autonoma vale lo stesso discorso: fa strano un pilota a automatico in mezzo a altri mille piloti umani. una situazione ibrida che crea disagio
     
  3. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    50.664
    Piaciuto:
    5.418
    Più che fa strano, fa danni..... A me intrigherebbe molto il Traffic Jam Assist dell'Audi A8 durante la marcia in colonna, ma credo (e spero) che per le auto senza volante la via sia ancora lunga e tortuosa.....
     
    A SUBmARine U-14 piace questo elemento.
  4. Grattaballe

    Grattaballe

    Iscritto:
    1238766746
    Messaggi:
    6.266
    Piaciuto:
    181
    Io di mio ho paura fino ad un certo punto, se non si potrà fare altro faremo così, ci si abitua a vivere senza una gamba e non vedo grossi fastidi a cambiare modo di guidare. Per ora cerco di mantenere lo status attuale il più a lungo possibile, perché mi ci trovo bene. Faccio il possibile per non trovarmi in colonna e quindi poter fare a meno del Traffic Jam Assist. La A8 mi aggraderebbe in sé, anche senza il suddetto accessorio. Peraltro auspico che certa popolazione si renda conto che passare 35 minuti in macchina per fare 10 km a 17 all'ora di media "chiama" a gran voce un modo nuovo di spostarsi. Fino al limite di decidere di fare a meno di spostarsi, dove sia possibile. Partire da casa per sedersi in un ufficio per 8 ore davanti a un computer, per esempio, mi sembra più obsoleto dello stesso motore a scoppio...
    Ma è solo la mia opinione.
     
    A franco58pv e SUBmARine U-14 piace questo messaggio.
  5. Carver king

    Carver king

    Iscritto:
    1543167120
    Messaggi:
    2
    Piaciuto:
    2
    Non parlo di paura per il futuro, ma di perplessità certamente. Tralasciando per un momento l'aspetto motoristico (combustione interna sì/no, batterie sì/no, diesel sì/no), mi chiedo sempre più spesso come finiremo per accordare la tensione verso modelli di vetture sempre più ingombranti e infrastrutture (strade, ponti, parcheggi) che o sono vecchie (e quindi concepite per tutt'altra dimensione dei veicoli e tutt'altro traffico), oppure, anche quando nuove, non tengono affatto conto della direzione presa dalle case automobilistiche. Che diamine, guardiamo anche soltanto ai parcheggi (pubblici o privati che siano) e ai garage delle case in costruzione. I parcheggi, specie quelli dei centri commerciali, sono a misura (quando va bene) di vetture del segmento C del secolo scorso. Nei garage delle nuove abitazioni spesso ti va già bene se non tocchi col tetto del tuo suvvettone contro la saracinesca: poi, quando sei dentro nel garage, vorresti aver scelto l'auto col tetto apribile per uscire da lì, perché sei fortunato se apri le portiere di 10°. Insomma, la Golf, giusto per citare una best-seller, ha guadagnato 60cm in lunghezza e 20 in larghezza da quando è nata... e non è una SUV! Se poi penso alle nostre strade fatiscenti che non solo non si sono allargate ma addirittura, viste le pessime condizioni dei bordi, frantumati dal traffico pesante, si sono ristrette (perché la ricerca della traiettoria meno rovinata te ne fa sfruttare forse l'80%), mi convinco sempre di più che tra 20 anni sarà un bel casino, dato che tutto ciò che "ruota" attorno all'auto non sta affatto assecondando le tendenze in corso
     
    Ultima modifica: 25 Novembre 2018
    A franco58pv e SUBmARine U-14 piace questo messaggio.
  6. Grattaballe

    Grattaballe

    Iscritto:
    1238766746
    Messaggi:
    6.266
    Piaciuto:
    181
    Concordo su praticamente tutto. Faccio notare che rifare le infrastrutture a misura delle auto moderne costerebbe uno sproposito. Sarebbe molto più facile rendersi conto che in certi ambienti lo spazio è finito e quindi produrre veicoli in grado di stare a questo mondo senza imbarazzo. Nello stesso tempo andrebbe reso obbligatorio per qualsiasi nuova costruzione (anche sostitutiva di una più vecchia...) il poter disporre di due garage di almeno 20 metri quadrati. Adesso iniziamo a vedere le auto parcheggiate in strada poiché la casa paterna era dimensionata per contenere tre-sei persone e una o due auto. Oggi invece, nella stessa casa ci sono 2-4 persone ma con 2-4 auto, mediamente più ingombranti di un buon 20% rispetto a quelle originarie.
     
    A vito.marchini@tiscalinet.it e franco58pv piace questo messaggio.

Condividi questa Pagina