Sul futuro che fa tanta paura

Sul futuro che fa tanta paura | Pagina 7 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. andreaci75

    andreaci75

    Iscritto:
    1505392101
    Messaggi:
    2.500
    Piaciuto:
    884

    Un appassionato è pur sempre un uomo con tutti i suoi difetti. Può sbagliare, può perdere la pazienza, può distrarsi, può avere troppa fretta.
    Perciò, anche in un mondo di soli appassionati gli incidenti sarebbero comunque frequenti.
    Ma di cosa parliamo, poi? non esiste un mondo simile.
    Anche a me piace guidare, ma la direzione intrapresa è ormai nota.
    comunque non credo che siamo già al declino della guida manuale.
    Credo che vedremo auto tradizionali ancora per svariate decine di anni. Peccato per tutte queste diavolerie elettroniche non disattivabili, ma ripeto: se non lo facessero, ci sarebbero più incidenti, perciò non posso nemmeno dire che è sbagliato. Posso solo dire che a me non piacciono.
     
  2. andreaci75

    andreaci75

    Iscritto:
    1505392101
    Messaggi:
    2.500
    Piaciuto:
    884

    Scusa, ho una curiosità, senza polemiche: ma in condizioni simili non si fa prima a piedi?
     
  3. ALGEPA

    ALGEPA Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1243529961
    Messaggi:
    15.591
    Piaciuto:
    5.040
    hai perfettamente ragione, è che siamo talmente assuefatti spesso all'uso dell'automobile che non vediamo alternative.
     
  4. andreal1967

    andreal1967

    Iscritto:
    1456760330
    Messaggi:
    128
    Piaciuto:
    65
    Oggi guidare e' una responsabilita'. Verso gli altri, per evitare di arrecare danni a persone e cose, verso l'ambiente, per cercare di lasciare meno impronta possibile su clima , flora e fauna dal nostro passaggio. Verso noi stessi, per recuperare tempo e risorse che se ne vanno in ingorghi e ricerche di parcheggi che non ci sono.
    A 18 anni per me l'auto era un sogno che si realizzava. Mio nonno mi regalo' la sua Alfa Romeo 1750 berlina del 71', auto potentissima e davvero divertente. Negli anni ho avuto diverse auto anche d'epoca e il piacere di guida e' sempre stato una prerogativa essenziale.
    Con gli anni ho pero' ridimensionato molto questo aspetto, e l'auto e' diventata sempre di piu' funzionale che ricreativa.
    Pero' devo dire che mi fa arrabbiare vedere auto con motori raffazzonati , freni posteriori a tamburi, finiture da terzo mondo e guidabilita' passabile, solo perche' mediata da ESP invasivi che puntano il loro appeal sullo schermo da astronave e connettivita' facebook ... ma come si fa a pubblicizzare un'auto facendo vedere che ti legge i messaggi di whatsupp.. qui siamo sul ridicolo, e i clienti adesso e' questo che chiedono. Ero in concessionaria Fiat e un signore era a comprare una Panda , totalmente disinteressato agli aspetti tecnici del prodotto che comprava, chiedeva solo il Bluetooth.
    E cosi' continuano a vendere le Panda con il Fire 1.2 che in citta' fa 10 km/l (ci e' caduta anche mia mamma) quando un'auto totalmente ignorata dal pubblico come la Suzuki Baleno, ne fa quasi 18 , ma quella non vende perche' ha le plastiche rigide e gli manca la striscia colorata sul cruscotto.
     
    A Guastatore1986 piace questo elemento.
  5. andreal1967

    andreal1967

    Iscritto:
    1456760330
    Messaggi:
    128
    Piaciuto:
    65
    ps... quando posso al lavoro io vado in bici elettrica. invece di 40 minuti in coda, attraverso il centro in ciclabile e arrivo nella meta' del tempo. L'auto per gli spostamenti urbani a corto raggio e' obsoleta specialmente se diesel. Auspico auto con motore termico ibrido per spostamenti a lungo raggio e elettrico plugin per andare al lavoro. Questa e' la soluzione che salva capra e cavoli
     
  6. andreal1967

    andreal1967

    Iscritto:
    1456760330
    Messaggi:
    128
    Piaciuto:
    65
    Avete poi mai provato un'auto con dispositivi ADAS nell'uso normale?
    abbiamo un kadjar aziendale cosi' dotato, ma suona di continuo. La prima cosa che fanno tutti quelli che lo guidano e' spengere l'assistente di corsia e la frenata automatica. Ai costruttori non frega niente di ottimizzare il software di questi dispositivi per renderli maggiormente intelligenti, li montano solo per avere 5 stelle a quella boiata che e' il test euroncap che e' l'equivalente dei cicli di omologazione delle auto. Le auto vengono progettate per fregare gli uni e gli altri e ottenere ottimi punteggi solo nei test ma che nella vita di tutti i giorni non e' detto che funzionino. Preferisco un'auto che frena bene , sta incollata alla strada, poi ci penso io ad evitare l'incidente (sono in prima classe da sempre), ma qui si giudica la bonta' di un'auto dal fatto che ti segnala le cinture non allacciate o manca di avviso di corsia o segnalatore di stanchezza. Vogliamo poi parlare dell'accesso keyless? quello che riescono a clonare mentre sei al ristorante con la chiave in tasca e ti rubano l'auto parcheggiata in strada senza il minimo sforzo??? pigiare il bottone sul telecomando e girare una chiave e' diventato cosi' faticoso?
     
  7. SupercinqueTC

    SupercinqueTC Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1239372328
    Messaggi:
    32.757
    Piaciuto:
    4.106
    Sono dispositivi tarati per rispettare le distanze di sicurezza, obbligatorie per legge.
    Se si guida senza rispettarle, fanno solo il loro lavoro, ma siamo noi a sbagliare e a creare una situazione di potenziale pericolo, non certo l'auto.
    In qusto caso direi di no. I costruttori cercano di produrre auto sicure, se poi noi guidiamo male, non è colpa loro. E le statistiche sugli incidenti, sono lì a confermarlo.
    I test Euroncap valutano anche la presenza di sistemi di sicurezza attiva e dispositivi elettronici. Ma è davvero riduttivo dire che non si fanno pesanti test anche sulla sicurezza passiva.
    Per clonare questi sistemi devono piazzare un ricevitore radio ad un metro da chi ha le chiavi in tasca e un altro vicino all'auto. Non è così facile come dicono, nella realtà.
    Senza attrezzature idonee è ben più facile e veloce scassinare un classico blocchetto meccanico, per un ladro.
     
    A arizona77 piace questo elemento.
  8. Guastatore1986

    Guastatore1986

    Iscritto:
    1249685386
    Messaggi:
    6.568
    Piaciuto:
    686
    Guarda anche io sono rimasto deluso dalla Renault sulla Clio 4 quando monta anche su versioni da 90 CV o più i freni a tamburo dietro (mi riferisco a quelle normali, anche con assetto sportivo, non la RS). Se vendo più Panda che Baleno è colpa dell'ignoranza dell'automobilista medio che pensa addirittura che la Panda Polacca e Terrona (Costruita a Pomigliano D'Arco, dove facevano l'AlfaSud, nella terra di Nicola) siano uguali a quella Polentona (quella disegnata da Giugiaro e costruita a Torino) e che basa la sua scelta sulle pubblicità e la moda del momento.
     
    Ultima modifica: 9 Febbraio 2018
  9. Guastatore1986

    Guastatore1986

    Iscritto:
    1249685386
    Messaggi:
    6.568
    Piaciuto:
    686
    Guarda che siamo noi che siamo stati in tutti questi anni dei "Testicoli" a usare la macchina a gasolio per i tragitti urbani a corto raggio aggiungendoci che preferiamo andare in città ed altri posti con un SUV o un CrossOver invece di una Citycar o un'utilitaria di Segmento B, magari automatiche, Diesel se abiti in provincia e lavori in città (o viceversa) se non vuoi rinunciare al bagagliaio e ad un ottimo mezzo di sicurezza: La ruota di scorta di dimensioni normali! Io se avessi il lavoro sotto casa mi prenderei un'auto a Benzina (magari sportiva da sfogarla all'autodromo Paletti di Varano De Melegari), ma chi ti dice che potrei avere un'hobby (se tutto va bene) che per farlo, devo fare tanta strada?
     
  10. Franz Hsd

    Franz Hsd

    Iscritto:
    1414508994
    Messaggi:
    17
    Piaciuto:
    1
    Premetto che possiedo un auris ibrida Toyota. Ritengo che l'ibrido sia una transizione inutile verso l'elettrico , mi spiego in termini di consumo sono sui 17-18 km litro e in questo senso non vedo tutta questa rivoluzione. So di persone che fanno molto meglio, utilizzando peró tecniche particolari.
    Ritengo che una tecnologia sia valida quando i vantaggi sono per tutti . Quello mi piace della mia auto sono il non cambio cvt che molti disprezzano per un presunto effetto scooter che io non rilevo assolutamente .
    La guida autonoma è la moda del momento e l' essere umano per natura quando si parla di un applicazione pensa subito alle estreme conseguenze di un auto che fa tutto da sola quando per esperienza diretta ritengo utile solo un sistema che in caso di malore del conducente prenda i comandi accosti e chiami subito i soccorsi .
     
  11. Flash Gordon

    Flash Gordon

    Iscritto:
    1514469776
    Messaggi:
    491
    Piaciuto:
    158
    Sul futuro che fa tanta paura, io personalmente questo "buio" lo vedo più su argomenti diversi. Vero che qui si parla di auto. Ma se il futuro delle auto e la loro evoluzione dovesse mai spaventarmi, ma neanche per sogno. Fatele elettriche, endotermiche miste e frullate. Metteteci un mega tablet da 20 metri cubi, fatele andare senza conducente senza e con tutto quello che possa essere un miglioramento per la sicurezza, per l'ambiente (ammesso che ancora vi sia un punto di ritorno). Ok. Ma il futuro che fa tanta paura non è quello delle auto. Il futuro che fa tanta paura è quello della povertà crescente del divario crescente tra fette di popolazione contigue. Il futuro che fa tanta paura è quello dei paradossi di oggi che domani saranno ancora peggio. No scusatemi ma non riesco ad avere paura del futuro guardando una semplice auto. Ho molta più paura degli interessi di pochi sui molti. E potrei continuare fino a stanotte, ma non è il futuro delle auto che mi mette paura. E questo lo scrive uno che già da piccolo aspettava trepidante il compimento dei 18 anni per conseguire la patente. Uno che ha macinato chilometri per scoprire posti nuovi e godere quel misto di paesaggio, strada che va via come un nastro, i suoni gli odori di posti indimenticabili, amo i motori, il loro suono è musica di un cuore pulsante che in sincronia batte con quello del suo progettista e del suo guidatore. Ma scusate se mi ripeto. No non è il futuro delle auto che mi mette paura.
     
    A Guastatore1986 piace questo elemento.
  12. mafalda

    mafalda

    Iscritto:
    1238525373
    Messaggi:
    1.923
    Piaciuto:
    25
    Direttore, a parte una discreta fetta di commenti da bar, talune perplessità sono più che giustificate, nonché umanamente comprensibili. in primis per ignoto e cambiamento fanno sempre un po' paura, specialmente se si prospetta dic ambiare qualcosa che, alla grossa, funziona, e di assai ben collaudato.
    punto secondo: sono 30 anni che "arrivano le elettriche", e dopo tanto tempo di promesse mancate, è ovvio che ci sia un certo scetticismo, poi leggi con una rivoluzionaria Leaf impiegheresti 4gg per andare da roma a milano, che non si risparmia, che la colonnina è in affitto e compagnia bella, un po' di sconforto arriva. Una fase adolescenziale per la quale vale il principio "armiamoci e partite", a nessuno piace fare da cavia, ma qualcuno dovrà pur esserlo.
    Per la guida autonoma vale lo stesso discorso: fa strano un pilota a automatico in mezzo a altri mille piloti umani. una situazione ibrida che crea disagio
     
  13. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    55.397
    Piaciuto:
    7.833
    Più che fa strano, fa danni..... A me intrigherebbe molto il Traffic Jam Assist dell'Audi A8 durante la marcia in colonna, ma credo (e spero) che per le auto senza volante la via sia ancora lunga e tortuosa.....
     
    A SUBmARine U-14 piace questo elemento.
  14. Grattaballe

    Grattaballe

    Iscritto:
    1238766746
    Messaggi:
    6.235
    Piaciuto:
    181
    Io di mio ho paura fino ad un certo punto, se non si potrà fare altro faremo così, ci si abitua a vivere senza una gamba e non vedo grossi fastidi a cambiare modo di guidare. Per ora cerco di mantenere lo status attuale il più a lungo possibile, perché mi ci trovo bene. Faccio il possibile per non trovarmi in colonna e quindi poter fare a meno del Traffic Jam Assist. La A8 mi aggraderebbe in sé, anche senza il suddetto accessorio. Peraltro auspico che certa popolazione si renda conto che passare 35 minuti in macchina per fare 10 km a 17 all'ora di media "chiama" a gran voce un modo nuovo di spostarsi. Fino al limite di decidere di fare a meno di spostarsi, dove sia possibile. Partire da casa per sedersi in un ufficio per 8 ore davanti a un computer, per esempio, mi sembra più obsoleto dello stesso motore a scoppio...
    Ma è solo la mia opinione.
     
    A franco58pv e SUBmARine U-14 piace questo messaggio.
  15. Carver king

    Carver king

    Iscritto:
    1543167120
    Messaggi:
    2
    Piaciuto:
    2
    Non parlo di paura per il futuro, ma di perplessità certamente. Tralasciando per un momento l'aspetto motoristico (combustione interna sì/no, batterie sì/no, diesel sì/no), mi chiedo sempre più spesso come finiremo per accordare la tensione verso modelli di vetture sempre più ingombranti e infrastrutture (strade, ponti, parcheggi) che o sono vecchie (e quindi concepite per tutt'altra dimensione dei veicoli e tutt'altro traffico), oppure, anche quando nuove, non tengono affatto conto della direzione presa dalle case automobilistiche. Che diamine, guardiamo anche soltanto ai parcheggi (pubblici o privati che siano) e ai garage delle case in costruzione. I parcheggi, specie quelli dei centri commerciali, sono a misura (quando va bene) di vetture del segmento C del secolo scorso. Nei garage delle nuove abitazioni spesso ti va già bene se non tocchi col tetto del tuo suvvettone contro la saracinesca: poi, quando sei dentro nel garage, vorresti aver scelto l'auto col tetto apribile per uscire da lì, perché sei fortunato se apri le portiere di 10°. Insomma, la Golf, giusto per citare una best-seller, ha guadagnato 60cm in lunghezza e 20 in larghezza da quando è nata... e non è una SUV! Se poi penso alle nostre strade fatiscenti che non solo non si sono allargate ma addirittura, viste le pessime condizioni dei bordi, frantumati dal traffico pesante, si sono ristrette (perché la ricerca della traiettoria meno rovinata te ne fa sfruttare forse l'80%), mi convinco sempre di più che tra 20 anni sarà un bel casino, dato che tutto ciò che "ruota" attorno all'auto non sta affatto assecondando le tendenze in corso
     
    Ultima modifica: 25 Novembre 2018
    A franco58pv e SUBmARine U-14 piace questo messaggio.

Condividi questa Pagina