Servizi
How to
Fleet&Business
FORUM
seguici con
LISTINO
seguici con
USATO
seguici con
How to
seguici con
Fleet&Business
seguici con

Seat: addio? Sostanzialmente si, nel 2028

Seat: addio? Sostanzialmente si, nel 2028 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    57.608
    Piaciuto:
    15.882
    Il marchio Cupra si "mangerà" Seat? Sembra proprio di si. Il CEO Thomas Schäfer ha detto recentemente: “Il futuro della Seat è Cupra, dove stiamo concentrando gli investimenti”.

    Quattroruote web:
    <La Seat, in effetti, non è stata interessata dagli investimenti sull’elettrico e rimane concentrata sui modelli a combustione, il che ha sollevato molti dubbi nella stampa e nell’opinione pubblica sul suo destino. “Tuttavia”, ha precisato Schäfer, “il brand non sparirà”.>

    <Secondo quanto afferma il top manager, i modelli attuali continueranno regolarmente il loro ciclo di vita – che significa, deduciamo noi, attorno al 2028 – dopodiché il marchio si trasformerà in qualcos’altro, in una sorta di “ticket d’ingresso al mondo Volkswagen”. Schäfer non vuole sbilanciarsi oltre. Tuttavia, secondo informazioni raccolte da Quattroruote, tra le ipotesi sul tavolo ci sarebbe quella di una specializzazione nel settore della micro mobilità urbana, che il marchio spagnolo aveva già esplorato qualche anno fa con la concept Minimo....>

    Thomas Schäfer: il futuro di Seat è Cupra - Quattroruote.it

    [​IMG]

     
    A f_f_1980 piace questo elemento.
  2. StelleStrisce

    StelleStrisce

    Iscritto:
    1651912177
    Messaggi:
    5.254
    Piaciuto:
    3.408
    Secondo me sparirà prima Schafer, o almeno me lo auguro (come carica eh... non pensate subito male!).
     
  3. amicable

    amicable

    Iscritto:
    1249232691
    Messaggi:
    5.473
    Piaciuto:
    1.083
    "Il 2022 è stato un anno imprevedibile ma sicuramente ne abbiamo tratto il meglio - ha ichiarato Wayne Griffiths, ceo di Seat e Cupra - con Cupra che ha superato tutte le aspettative ancora una volta, consolidando la sua posizione come marchio automobilistico in crescita più rapida in Europa. I nostri dati di consegna dimostrano che la domanda per il marchio e i suoi veicoli elettrificati non mostra segni di rallentamento".
    "Di fronte alla continua carenza di semiconduttori e componenti, abbiamo preso la decisione strategica di dare priorità ai modelli Cupra con margini più elevati rispetto ai modelli Seat - ha concluso Griffiths - e ciò ha inevitabilmente influito sul numero di veicoli SEAT che abbiamo consegnato, ma è stato essenziale per fornire stabilità a lungo termine per l'intera azienda".
    La Germania continua a essere il principale mercato di Seat SA con 105.300 unità vendute, un aumento del 1,2% rispetto al 2021 (104.100). La Spagna ha mantenuto la posizione di secondo mercato più importante con 62.900 unità vendute, un 23,1% in meno rispetto all'anno precedente (81.800), seguita dal Regno Unito con 36.600 unità vendute, un 27,9% in meno rispetto al 2021 (50.700).
    L'Italia sorpassa la Francia e diventa il quarto mercato più importante. Le vendite raggiungono le 25.300 unità, 8,6% in meno rispetto al 2021 (27.600), mentre le vendite calano del 31,1% in Francia (da 31.200 a 21.500). Oltre ai cinque principali mercati, le vendite in Portogallo crescono del 7,6% con 7.800 unità.



    https://www.ansa.it/canale_motori/n...pra_6d810cc7-a45d-417b-9061-c5c93e8c274f.html
     
  4. StelleStrisce

    StelleStrisce

    Iscritto:
    1651912177
    Messaggi:
    5.254
    Piaciuto:
    3.408
    Ok, ho capito. Come ha detto giorni fa il CEO di Maserati, il mondo dell'auto si polarizzerà sempre di più: auto superlusso e spostapoveri. Chi sta in mezzo (inteso sia come modelli / marche che come acquirenti, cioè la classe media) sparirà. Una bella involuzione stile anni Venti... bravi, complimenti a tutti.
     
    A CSAR piace questo elemento.
  5. f_f_1980

    f_f_1980

    Iscritto:
    1564440815
    Messaggi:
    576
    Piaciuto:
    138
    Che dire? Come spesso è il caso, sono i clienti che decidono.
    Io dalle mie parti ho visto più cupra (anche abbastanza voluminose) che SEAT, stando a macchine di immatricolazione recente (ultimi 2-3 anni).

    Perché evidentemente, il cliente che non cerca quello che offre Cupra, preferisce VW, e anche Skoda (incontro più Skoda che SEAT, e non di un piccolo margine) a Seat.

    O confortevole, o pratica, o sportiva ma parecchio, quindi.

    Il bello che le spostapoveri le producono per i «paesi in via di sviluppo», e lì non sono frenati dai «piccoli margini», anzi, basta un po' di ricerca su Wikipedia e si trova che producono (con entusiasmo) un gran numero di modelli per quei paesi.

    Allora, se gli è utile vendere le auto «di piccoli margini» in tre quarti del mondo, potrebbero contentarsi di venderle anche nel resto del pianeta.
    Invece qui sono presi da un'avidità senza limiti, divorante... (E più è così, più sentiremo questi signori dire che sono in crisi e guadagnano troppo poco, e se vanno avanti a produrre auto è solo per farci un favore.)
    È l'epoca in cui tutti i produttori sono quotati in borsa; cioè hanno come unico scopo la produzione dei massimi profitti.

    Non so se Mazda ad esempio sia quotata in borsa... ma di sicuro è una delle pochissime aziende che non si è ridotta ad avere il profitto come unico orizzonte.
     
    Ultima modifica: 12 Settembre 2023
  6. amicable

    amicable

    Iscritto:
    1249232691
    Messaggi:
    5.473
    Piaciuto:
    1.083
    Forse però per "sposta poveri" intendeva un mezzo del genere.


    :emoji_relaxed:
     
  7. amicable

    amicable

    Iscritto:
    1249232691
    Messaggi:
    5.473
    Piaciuto:
    1.083
    Sembra che la data sia stata spostata (leggermente).

    Nel complesso, l’idea del gruppo VW è che Seat allunghi la vita della sua gamma offrendo successori ai modelli in essa contenuti, ma questi saranno in realtà modelli Volkswagen con un badge diverso. Pertanto, il marchio spagnolo offrirà le auto più convenienti della gamma del marchio e Leon sarà tra queste. Seguirà la sorella Volkswagen Golf che riceverà nei prossimi mesi un’ampia revisione tecnologica ed estetica.

    [​IMG]



    Anche un altro modello, la Seat Ateca, continuerà la sua vita. È sul mercato da 8 anni e la sua nuova generazione ripeterà tecnicamente la Skoda Karoq e la VW T-Roc, anch’esse destinate a un cambio generazionale.




    https://www.motorisumotori.it/seat-continuera-a-produrre-automobili-fino-al-2030/137513
     

Condividi questa Pagina