Se la benzina costasse 37 cent al litro

Se la benzina costasse 37 cent al litro | Pagina 3 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. dubbioso80

    dubbioso80

    Iscritto:
    1309385714
    Messaggi:
    1.484
    Piaciuto:
    4
    sìsì, sono d'accordo dal punto di vista economico, non da quello "etico".
    non dovrebbe esistere che di una cosa così preziosa per tutti e finita ce ne sia troppa
     
  2. stefanocanale

    stefanocanale

    Iscritto:
    1419948905
    Messaggi:
    292
    Piaciuto:
    20
    :?: :?: :?:

    Scusa ma non l'ho capita.
     
  3. dubbioso80

    dubbioso80

    Iscritto:
    1309385714
    Messaggi:
    1.484
    Piaciuto:
    4
    :shock:
    hai scritto che se i carburanti costano tanto l'economia ne soffre.
    quindi, deduco, dove costano poco l'economia è florida..

    com'è che allora l' egitto è dietro alla germania?
     
  4. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    30.646
    Piaciuto:
    2.290
    Se valutassimo il valore etico, geologico ed ecologico la benzina dovrebbe costare 1k? al litro, come minimo, su questo non ho dubbi...
     
  5. ALGEPA

    ALGEPA Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1243529961
    Messaggi:
    15.650
    Piaciuto:
    5.069
    Negli Stati Uniti il costo dei carburanti, ma in generale tutto quello che riguarda il trasporto, ha anche una valenza sociale, perchè in primis a che se ne dica è un paese sempre a rischio disgregazione e quindi diventa necessario rendere più vicine le distanze , inoltre poi il mito della frontiera e della libertà è uno degli elementi più radicati nel loro pensiero quindi avere carburanti poco costosi equivale a soddisfare questo senso di libertà.
    Da noi le cose sono differenti, queste esigenze che loro hanno noi non le abbiamo, con questo non voglio dire che non sia auspicabile una diminuzione del costo dei carburanti, ma questa deve essere comunque legata ad un utilizzo dell'automobile ragionato e anche tra virgolette controllato, quindi per rispondere alla domanda del Direttore, una diminuzione del costo dei carburanti dovrebbe portare con se anche un rivoluzione del modo di pensare l'automobile, e lo dico anche per il bene stesso del settore.
     
  6. U2511

    U2511

    Iscritto:
    1381913958
    Messaggi:
    12.834
    Piaciuto:
    3.460
    Non condivido, almeno in parte: negli Stati Uniti i carburanti costano poco perché nessun governo, né federale né statale, può permettersi i maramaldeggiamenti fiscali che subiamo noi. Il loro sistema prevede "poco stato" e molto fai da te. In Europa abbiamo un welfare più sviluppato, solo che vi sono paesi in cui, a fronte di elevate imposte sui carburanti, vi è congrua restituzione di servizi ai cittadini, altri in cui ciò non avviene.
     
  7. ALGEPA

    ALGEPA Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1243529961
    Messaggi:
    15.650
    Piaciuto:
    5.069
    concordo,
    il motivo che individuavo io non era l'unico per il costo basso dei carburanti li da loro, quello che sottolinei tu è il motivo più evidente indubbiamente, io mi ero soffermato sul primo perchè credo che sia un aspetto meno conosciuto da noi.
     
  8. rosberg

    rosberg

    Iscritto:
    1238528159
    Messaggi:
    22.425
    Piaciuto:
    404
    Sicuramente con un prezzo così basso le valutazioni cambierebbero. Anzichè avere una vettura diesel probabilmente la prenderei a benzina, questo sicuramente sì...sarebbe seriamente valutato.
    Per me, che per il lavoro che faccio, il costo carburante è la spesa principale, mi basterebbe anche che costsse un euro al litro.
    Purtroppo lo stato non capisce che riducendo il prezzo di molte cose (tra cui anche i carburanti), si metterebbero in movimento tanti altri meccanismi che per lo stato stesso sarebbero fonte di introiti nuovi. Si ridurrebbero i costi dei trasporti e sicuramente a beneficiarne sarebbero anche le aziende oltre che i consumatori stessi.
     
  9. Gatto del Cheshire

    Gatto del Cheshire

    Iscritto:
    1577126950
    Messaggi:
    11
    Piaciuto:
    5
    Con l'attuale clima di odio delle emissioni CO2, è più probabile che a furia di tasse la benzina arrivi a costare 3 € al litro. Questo non provocherebbe la scomparsa dei motori a ciclo Otto, perchè i diesel sono già nel mirino e la trazione elettrica non sarà mai esclusiva finché non si risolveranno i problemi di costo delle batterie e di rifornimento (cioè diffusione delle colonnine e tempi di ricarica).
    Allora chiedo: come si evolverebbero le auto a benzina se questa costasse 3 euro al litro ?
     
  10. robby1954

    robby1954

    Iscritto:
    1268429787
    Messaggi:
    88
    Piaciuto:
    42
    Probabilmente anche con un prezzo così basso terrei la mia fedele Punto 1,2 o tutt'al più potrei pensare, budget familiare permettendo, a qualcosa di appena più grande; con quanto risparmiato comprerei altre cose, magari viaggerei di più. In Europa un'auto di grossa cilindrata non trova una giustificazione razionale tra limiti di velocità, traffico congestionato (a parte questa situazione straordinaria), difficoltà di parcheggio nelle grandi città e così via.
    Bisogna inoltre considerare che il prezzo del carburante è solo uno degli elementi che concorre a determinare il costo di gestione di un'auto: vanno considerati il prezzo di acquisto (quanto incide la tassazione sul prezzo finale in Italia di una Mustang, anche solo 2300 turbo?), tassa di possesso, assicurazione rc, manutenzione ordinaria e così via
     
  11. keyone

    keyone

    Iscritto:
    1238711761
    Messaggi:
    7.096
    Piaciuto:
    541
    Bè una Ford Mustang 5.0 V8 non me la toglierebbe nessuno e...da usare tutti i giorni :)
     
  12. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    55.572
    Piaciuto:
    7.897
    Certo che col petrolio a 18 dollari, l'ipotesi del titolo non dovrebbe poi essere così peregrina..... comunque, come al solito, petrolio calato del 60%, benzina e gasolio giù di 10 centesimi......................
     
  13. robby1954

    robby1954

    Iscritto:
    1268429787
    Messaggi:
    88
    Piaciuto:
    42
    Comunque considera che sul prezzo finale di un litro di benzina ci sono imposte (iva + accise) pari a circa un euro: la benzina che oggi trovo presso una pompa "bianca" nella mia regione (Emilia Romagna) ad euro 1,37/litro ha un prezzo industriale di circa 37 centesimi e quindi c'è già un calo non indifferente rispetto ad euro 1,52/litro di gennaio presso lo stesso distributore
     
  14. gr740p

    gr740p

    Iscritto:
    1249697321
    Messaggi:
    65
    Piaciuto:
    1
    Se oggettivamente considerassimo i danni che fanno i carburanti fossili per l'autotrazione e non, dovrebbero raddoppiare tutti il prezzo attuale.
     
  15. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    36.342
    Piaciuto:
    8.235
    Vi ricordo che questo era un argomento del 2015, riattivato ad aprile 2020.
     

Condividi questa Pagina