Se il poliziotto non conosce il Codice

Se il poliziotto non conosce il Codice | Pagina 5 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

Stato Discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.
  1. PanDemonio

    PanDemonio

    Iscritto:
    1253989168
    Messaggi:
    7.726
    Piaciuto:
    912
    Insistiamo a girare intorno a un articolo del CdS non abbastanza chiaro, a uno stralcio di una sentenza di cassazione di quarant'anni fa (ossia antecedente al codice in vigore) che nessuno ha letto e che ragionevolmente si riferisce a un fatto specifico più che alla norma della circolazione, e a un'immagine mentale di un'autostrada a due corsie con un veicolo che percorre quella di sinistra e uno che sopraggiunge percorrendo quella di destra.


    In primo luogo dalla discussione imho va eliminata la sentenza della cassazione: una nota a margine di una pagina internet non è abbastanza per avere effetto di legge e condizionare il mio e vostro comportamento. O qualcuno (e per qualcuno intendo le autorità, non il direttore di una rivista di settore) mi rende facilmente accessibile l'intero documento o per me NON ESISTE.


    In secondo luogo va abbandonato lo schema standard della carreggiata a senso unico a due corsie, e eseguita un'astrazione maggiore: se le corsie fossero 6 (sei) e il "tonno" a velocità ridotta si trovasse su quella più a sinistra, io arrivando a velocità maggiore sulla prima corsia di destra starei ancora eseguendo un "sorpasso"? No.
    E se le corsie fossero 4? Nemmeno.
    E se fossero 3? Neanche.
    E allora perché con 2 sole corsie il risultato dovrebbe essere diverso?

    Infine, per dirimere ogni dubbio, bisogna tornare alla definizione letterale di "sorpasso".

    Il CdS all'art. 148 lo definisce "la manovra mediante la quale un veicolo supera un altro veicolo, un animale o un pedone in movimento o fermi sulla corsia o sulla parte della carreggiata destinata normalmente alla circolazione."

    Le parole chiave sono "manovra" e "supera".

    "Supera" viene dal latino "superare", derivato da "super" che significa "sopra". ed indica l'azione di "scavalcare", "oltrepassare", quindi "passare oltre" un ostacolo che si trova sul nostro cammino.
    Se lo stesso ostacolo non si trova sul nostro cammino ma accanto a noi, non usiamo il verbo superare, ma "passare". Passare accanto, appunto.

    "Manovra" indica "una o più azioni eseguite per mettere in azione, dirigere o regolare il movimento di un veicolo o di un meccanismo", ossia un comportamento "attivo" che si sposa alla perfezione con il "superamento" di un ostacolo che si trova SUL mio cammino come sopra descritto.

    Se sfilo sulla destra, senza cambiare direzione o corsia (quindi "passivamente") un veicolo più lento e che non sta compiendo o indicando di voler compiere l'eventuale manovra di rientro nella mia stessa corsia, non sto "manovrando" per "superare" alcunché e quindi non posso essere accusato di stare compiendo un "sorpasso" (o "superamento" che dir si voglia).

    Questo, insieme ai punti precedenti e all'identico orientamento mostrato dalle autorità preposte al controllo della circolazione in molteplici occasioni, per me taglia la testa al toro e chiude a sofismi, interpretazioni, voli pindarici ecc.. almeno fino a quando qualcuno di buona volontà non metta mano al CdS e scriva una definizione più chiara ed esaustiva che elimini la possibilità di errata interpretazione della norma.
     
    A NEWsuper5, Brumista, ALGEPA e 1 altro utente piace questo messaggio.
  2. PanDemonio

    PanDemonio

    Iscritto:
    1253989168
    Messaggi:
    7.726
    Piaciuto:
    912
    Mentre cercavo la famosa sentenza mi sono imbattuto in queste due paginette qui, dove si definiscono non uno, non due, ma ben TRE tipi di sorpasso diversi, di cui uno suddiviso a sua volta in DUE tipologie distinte tra loro, e in cui si articola tutta una elaborata spiegazione (il famoso "spiegone") per non solo giustificare ma addirittura caldeggiare il sorpasso da destra in autostrada e addirittura un nuovo modo di intendere le corsie e il loro utilizzo, in un'ottica di aumento della sicurezza in autostrada e di salvezza per il mondo intero.

    Se avete tempo da perdere, nostalgia del ranocchio, e un aulin a portata di mano, dateci un'occhiata: magari ci capite anche qualcosa (Io mi sono perso a metà dello spiegone... :emoji_sweat_smile:)

    http://www.ilcarrozziere.it/blog/2014/09/il-sorpasso-definizione-ed-effettuazione-della-manovra/

    http://www.fabiobergamo.it/la-verita-sul-sorpasso-a-destra-in-autostrada.asp
     
  3. mariopagnanelli

    mariopagnanelli

    Iscritto:
    1430413257
    Messaggi:
    1.323
    Piaciuto:
    94
    Lo dice qui
    https://www.leggioggi.it/2015/10/27/sorpasso-e-superamento-a-destra/

    (e per esempio...basta che digiti;
    https://www.google.com/search?q=cassazione+speramento+a+destra&ie=utf-8&oe=utf-8&client=firefox-b
    di riferimenti ne trovi finchè vuoi).

    La Polizia ha il compito di "applicare" la Legge...
    non certo di legiferare.

    In questo caso ha provato a "spiegare" una cosa a modo suo
    ( e io sostengo che l'ha fatto tralasciando dettagli che invece andavano meglio specificati).
     
  4. mariopagnanelli

    mariopagnanelli

    Iscritto:
    1430413257
    Messaggi:
    1.323
    Piaciuto:
    94
    Sono perfettamente d'accordo.
    L'Art 148 così come è formulato è diventato insufficiente.
    Alcuni comportamenti (frequenti e comuni) non vengono contemplati,
    e sarebbe ora di riformare completamente anche gli art. che definiscono la "marcia per file parallele" e l' "uso delle corsie"
    Il primo viene frequentemente frainteso e il cui attuale campo di applicazione -se correttamente interpretato . è esteso a pochi casi e poco interessanti...

    e per il secondo...serve a poco avere un CdS che ha norme concepite per funzionare quando c'è poco traffico.
    E' per quando il traffico è intenso che servono regole chiare e definite.

    Viaggiare in una autostrada a più corsie (diciamo 3),
    tutte e 3 sature di veicoli, tutte e tre in scorrimento continuo (quando va bene) è diventata una condizione FREQUENTE
    ed è stupido che non venga contemplata dal CdS.
     
    Ultima modifica: 13 Ottobre 2018
  5. mariopagnanelli

    mariopagnanelli

    Iscritto:
    1430413257
    Messaggi:
    1.323
    Piaciuto:
    94
    Qui...se andiamo a ben guardare...
    apparentemente diciamo due cose opposte,
    ma alla fine diciamo la stessa cosa con parole diverse.
    Se esistono sentenze più recenti di quelle che ho trovato,
    mettiamole sul piatto e vediamole finalmente.
    Perchè tutto deriva da lì.
    Il resto sono solo opinioni personali....
    (vedi anche...>>>)
     
  6. mariopagnanelli

    mariopagnanelli

    Iscritto:
    1430413257
    Messaggi:
    1.323
    Piaciuto:
    94
    E infatti anche quelle di questo signore, sono "proposte"...
    ancora una volta "opinioni personali"...

    Una volta gli ho anche scritto due righe per cercare di farlo ragionare...
    Macchè...
    Ha provato a "indottrinarmi"...
     
  7. PanDemonio

    PanDemonio

    Iscritto:
    1253989168
    Messaggi:
    7.726
    Piaciuto:
    912
    Negativo. La norma non deve essere omnicomprensiva, farraginosa e prolissa. Articolarla e appesantirla maggiormente non farebbe altro che aumentare gli spunti di interpretazione, e con essi la confusione e l'errore.

    In quell'articolo dev'essere solo spiegato più chiaramente cosa è un sorpasso e soprattutto cosa non lo è, in modo che chi poi dovrà applicare la norma in pratica non sia costretto all'analisi grammaticale e filologicadel testo, o a ricercare sentenze di Cassazione perdute o a improvvisarsi "sceriffo" per "tirare giù" a clacsonate e sfarettate chi non sta al posto giusto.
     
  8. mariopagnanelli

    mariopagnanelli

    Iscritto:
    1430413257
    Messaggi:
    1.323
    Piaciuto:
    94
    mariopagnanelli ha scritto:
    Invito sempre tutti a chiamarmi ad es. al telefono che a voce ci si spiega meglio che con poche righe succinte di un post su un Forum...senza toni e senza risposta immediata
    (che poi è facile fraintendersi)


    Il fatto è SOLO che continuiamo a non capirci.
    Si vede che per iscritto non ci riesco.
    Io sto parlando di una cosa...
    e tutti mi rispondono che il superamento a destra va bene così,
    facendo esempi che si riferiscono a "quando è fatto nel modo dovuto".

    Ma io voglio parlare di un'altra cosa !

    Io voglio parlare di tutti quei casi in cui vengono eseguiti
    SCORRETTI E ILLECITI SORPASSI A DESTRA INGIUSTI E PERICOLOSI
    da persone che hanno frainteso il concetto e lo hanno "adattato" a proprio uso e consumo.

    Sto parlando di quelli che ti passano a destra mentre sei incolonnato in corsia centrale dietro a un sorpasso lento;
    sto parlando di quelli che ti passano a destra (ma a volte anche a sinistra) mentre sei incolonnato in una confluenza, oppure in un restringimento di carreggiata (es, per lavori),
    e poi si riportano nella tua stessa corsia un certo numero di veicoli davanti a te...
    (costringendo tutti a frenare...)


    (...e magari pensano che perchè si possa chiamare "superamento"... basta non cambiare corsia... "prima"...
    mentre il più importante è il "dopo"... !!)



    La cosa più importante del guidare in un traffico intenso è:
    "GUARDARE LONTANO" .

    Io purtroppo spesso vedo una fortissima miopia !!!
     
  9. PanDemonio

    PanDemonio

    Iscritto:
    1253989168
    Messaggi:
    7.726
    Piaciuto:
    912
    E che hanno ragione di farlo, a ben vedere.

    Se in corsia destra c'è abbastanza spazio per permettere a qualcuno di sfilarti, tu cosa ci fai lì in corsia centrale?

    Le manovre errate in questo caso sono 2: la tua (stare al centro con la corsia di destra libera) e quella che compie lo "sfilatore" in fondo alla colonna, spostandosi in corsia centrale quando c'è già un sorpasso in atto da parte dei veicoli che sono ormai dietro il suo.

    L'unica giusta è proprio lo sfilamento a destra. Che però deve terminare alle spalle del veicolo lento sorpassato e attendere che completino il sorpasso tutti quelli che lo hanno cominciato prima di lui.
     
    Ultima modifica: 13 Ottobre 2018
    A NEWsuper5 piace questo elemento.
  10. mariopagnanelli

    mariopagnanelli

    Iscritto:
    1430413257
    Messaggi:
    1.323
    Piaciuto:
    94

    Perfettamente d'accordo.

    In un Paese civile ci sono poche leggi semplici e chiare.
    Che contengono il "principio".

    Segue un "regolamento di attuazione",
    chiaro, esauriente e dettagliato.

    Quando si lavora così, la Giurisprudenza ha ben poco da aggiungere.

    E invece ...
    ...in Italia...
    ...tutte le volte che ho dovuto cercarmi estremi di legge, in TUTTI i campi possibili a cui mi sono dovuto interessare...

    ... ho trovato leggi ampollose, prolisse e farraginose...lacunose e a volte contraddittorie...
    ... seguite da regolamenti di attuazione che aggiungono poco o niente...
    ...e una giurisprudenza immensa in cui c'è tutto e il contrario di tutto.


    Esattamente l'opposto di cui il cittadino ha bisogno.









    ......................................

    Più volte, in altre discussioni ho fatto paragoni fra nostrre Leggi e Regolamenti (e circolari ministeriali...)...
    paragonate a quelle in vigore in altri Stati esteri...
    A me è sembrato interessante...

    Ci sarebbero tante belle cose da fare...
     
  11. mariopagnanelli

    mariopagnanelli

    Iscritto:
    1430413257
    Messaggi:
    1.323
    Piaciuto:
    94

    E già !
    Perchè...secondo te... dopo lui lo fa?

    E tu cosa fai?
    Se sei in seconda corsia nello "sorrimento continuo" che avviene sempre quando tutte e tre le corsie sono PIENE
    e c'è il solito sorpasso lento fra camion...
    e non riesci a sorpassare a sinistra in terza corsia, perchè arrivano a raffica...
    cosa fai?
     
  12. PanDemonio

    PanDemonio

    Iscritto:
    1253989168
    Messaggi:
    7.726
    Piaciuto:
    912
    Non lo so. Ma so per certo che anche se riscrivo la norma continuerà a farlo, perché non è da quello che dipende il suo comportamento "furbetto".

    Io provo a fare il meglio che posso, in base alla situazione. Ma anche qui la norma c'entra poco e condiziona anche meno.

    Dopo quarant'anni lo so anche da me che "questo non si fa, quello neanche e quell'altro neppure" ma mi capita di farlo lo stesso, come a tanti altri intorno a me. Solo, cerco di metterci buonsenso, più che altro perché mi preme la pelle mia e di quelli che porto o incrocio in macchina.
     
  13. mariopagnanelli

    mariopagnanelli

    Iscritto:
    1430413257
    Messaggi:
    1.323
    Piaciuto:
    94
    In molti casi probabilmente sarà come dici tu...

    In alcuni casi comunque rimango convinto che ci siano soggetti che hanno proprio frainteso...
    (e posso farti esempi tratti da risposte su questo Forum e altri...)

    ...

    In ogni caso...
    se chi ci amministra desse l buon esempio...
    e tanto per cominciare facesse un po' di ordine nella normativa
    (e poi la facesse rispettare)...
    sarebbe un "primo passo" significativo !
     
  14. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    27.097
    Piaciuto:
    4.825
    Gentile Mariopaganelli, i toni saccenti e sottilmente insultanti (verso chicchessia) non sono accettati in questo forum.

    Sei invitato e usare un comportamento consono al forum di Quattroruote, che per definizione è un luogo dove si esprimono civilmente opinioni, nel rispetto degli altri utenti, dei moderatori e della direzione.
     
    Ultima modifica: 13 Ottobre 2018
    A NEWsuper5, Brumista e ALGEPA piace questo elemento.
  15. FAUST50

    FAUST50 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238607223
    Messaggi:
    14.986
    Piaciuto:
    1.961
    Maaaaaa non ti sembra di esagerare?io mi permetto di consigliare di darti una calmata e a mio modesto parere stai interpretando la legge a tuo piacimento
     
    A NEWsuper5 e Brumista piace questo messaggio.
Stato Discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.

Condividi questa Pagina