Quello che gli automobilisti italiani non fanno

Quello che gli automobilisti italiani non fanno | Pagina 3 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. Grattaballe

    Grattaballe

    Iscritto:
    1238766746
    Messaggi:
    6.267
    Piaciuto:
    182
    Eh, ma in Olanda per strada ci sono più che altro olandesi... :D
     
    A Kamatsu piace questo elemento.
  2. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    29.639
    Piaciuto:
    1.924
    Ve ne racconto una a proposito di due auto olandesi, senza generalizzare...

    A7 direzione milano, poco prima dello svincolo per l'area di servizio dorno (autogrill a ponte)

    piove, viaggio poco sopra i 100km/h (il lmite è 110 in caso di precipiatazioni), ho spazio prima del veicolo che precede... una megane arancione mi supera molto più veloce, mi taglia la strada, e si attacca ai freno pe non tamponare chi mi precede... io alleggerico il gas per non trovarmeli davanti... e mi si incolla un altro tomo con una 159SW che sfanala come in un videogame di star wars, per cautela io riaccelero un po' e milevo dalla prima corsia e passo in seconda... risultato: erano due auto con targa NL, che viaggiavano in "tandem" e che stavano fermandosi in autogrill (quello a ponte).

    Non sarebbe bastato che avessero tenuto i 110 e si fossero accodati rallentando per prendere la corsia di decelerazione?

    Siamo alle solite, anche chi è magari educato e rispettoso a casa propria, una volta in Italia finisce per comportarsi in modo incivile e pericoloso...
     
  3. Grattaballe

    Grattaballe

    Iscritto:
    1238766746
    Messaggi:
    6.267
    Piaciuto:
    182
    Ma allora è proprio l'itaglia in sé che non va... se gli stranieri arrivano qua e si adeguano alpeggio :D mentre noi andiamo là e ci trasformiamo in meglio... :shock:
     
  4. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    29.639
    Piaciuto:
    1.924
    non generalizzerei sulla prima proposizione, ma ho forti dubbi sulla seconda, sono stato 15gg a Dublino e i più maleducati che trovi in giro nella boglia multietinica sono italiani,k spagnoli, ispanoamericani o comunque di impronta latina, per arrivare ai cinesi arricchiti, da non confondersi con quelli che stanno costruendosi un futuro nell' isola smeraldea...
     
  5. DESMO16

    DESMO16

    Iscritto:
    1412012001
    Messaggi:
    1.521
    Piaciuto:
    25
    :D :thumbup:
     
  6. Luca 79

    Luca 79

    Iscritto:
    1243116015
    Messaggi:
    151
    Piaciuto:
    4
    Beh, innumerevoli sono ancora quelli che non fanno sedere i bimbi sul seggiolino; quelli che girano senza cinture, o che guidano con lo smartphone in faccia...Una nuova pessima moda, generata dal rimbecillimento dovuto ai mille automatismi (fa tutto la macchina: cambia, parcheggia, frena da sola e via dicendo...si, sto calcando la mano, però...), è quella di circolare di notte con i fari diurni credendo che le luci siano automatiche: ovviamente dietro non si vede nulla, prima o poi qualche tamponamento ci sarà...
     
  7. secchione

    secchione

    Iscritto:
    1242126850
    Messaggi:
    29
    Piaciuto:
    0
    ...chi, in presenza di una lunga corsia di decelerazione, preferisce non imboccarla dal principio (linea tratteggiata), ma frenare sulla corsia di marcia, di botto, in corrispondenza della curva di svincolo - come appunto se fosse un incrocio a raso ;) .
    Così facendo, talvolta si trova sulla propria destra qualcuno che sta percorrendo, in decelerazione graduale, l'apposito corsia :( .
     
  8. siloscar

    siloscar

    Iscritto:
    1442272046
    Messaggi:
    1
    Piaciuto:
    0
    concordo con tutto ciò che è scritto e postato. Purtroppo la " colpa " è di quel maledetto PIL ,tutto fa PIL incidenti,morti,riparazioni,strade ecc ecc Ma vi immaginate una scuola guida seria con esami seri integrata da un bel corso di guida serio ?quante automobili ci sarebbero in giro?non occorrerebbero più ne limiti assurdi,non ci sarebbero più forum del genere .....io purtroppo la chiamo selezione naturale,ma ora con l avvento dei telefonini e ammenicoli vari rischi veramente di essere investito da co.. celebrolesi inconsapevoli ,secondo me si dovrebbe impedire l uso del telefonino con la tecnica,inibirne l uso tout court e invece leggo e vedo che le case automobilistiche fanno a gara per connettere l auto sempre di più SIC e la libertà che l'auto mi dava quando ero giovane?abbasso l abs l asr i cambi automatici, evviva il punt' attacco le staccate al limite (traffico e passeggeri permettendo) il rumore del motore ecc ecc
     
  9. Maurizio120

    Maurizio120

    Iscritto:
    1399994118
    Messaggi:
    18
    Piaciuto:
    1
    Si, le strisce spesso non sono rispettate e io stesso, pur cercando di fare attenzione molto più che in passato, a volte sbagliando mi prendo la precedenza, che invece avrebbe il pedone. Sui punti 2 e 3 non sono tanto d'accordo. Le rotonde sono anche fatte per evitare di mettere semafori e quindi velocizzare lo scorrimento, infatti hanno il cartello di dare la precedenza ma non lo stop. Certo, non è che si possa entrare a 80 all'ora. Le corsie di accelerazione sono fatte per accelerare e portarsi a una velocità prossima a quella del flusso principale, pertanto se la corsia è corta ed è impossibile accelerare adeguatamente, andrebbero messi dei limiti di velocità adeguati. Chi entra a 60 in autostrada non lo sopporto.

    La cosa che comunque meno sopporto è chi, magari a bordo di macchine strapotenti, mi sorpassa in rettilineo, ma poi si pianta a 30 all'ora alla prima curva perché non sa guidare, rallentando anche me. Adoro invece chi mi sorpassa e dopo 10 secondi non lo vedo più.

    Poi il mancato uso delle frecce, l'occupazione ostinata della corsia di sinistra e l'andare a rallentatore quando si vede un semaforo bello verde salvo poi quando viene il giallo accelerare a tutta.
     
  10. stefanocanale

    stefanocanale

    Iscritto:
    1419948905
    Messaggi:
    270
    Piaciuto:
    14
    Su questo sono molto d'accordo, credo che la segnaletica verticale sovrabbondante non raggiunga nessun effetto, anzi sia deleteria. Domenica pomeriggio percorrevo una strada provinciale molto frequentata e notavo che era un continuo cambio di limite di velocità, 90 - 70 - 50 (e ovviamente, ho trovato l'immancabile pattuglia della Polizia Provinciale con autovelox). Ma spesso la riduzione dei limiti rispetto al limite generale non era dettata da particolari situazioni del tratto di strada, ma solo dalla presenza di un cartello bianco di inizio Comune (anche se molto fuori paese e senza abitazioni). Ho provato a rispettare i limiti, ma venivo continuamente sorpassato e non sempre in sicurezza dato che è una strada a unica carreggiata con doppio senso di circolazione. Che giudizio ne traggo? Che forse tenendo un limite generale condiviso (es. 90 km/h) e limitando al massimo le restrizioni (es. centro abitato - ma quello vero!) ciascuno sia capace di regolarsi da solo.
     
  11. fragallo

    fragallo

    Iscritto:
    1442355405
    Messaggi:
    1
    Piaciuto:
    1
    Faccio 50000 Km all' anno con auto o moto, non sono uno stinco di santo sulla strada, ma detesto in modo particolare, oltre alle categorie già citate:
    1. chi viaggia in corsia di sorpasso
    2. chi ha sempre accesi abbaglianti, fendinebbia e retronebbia
    3. chi non sa usare le corsie di decelerazione
    4. chi lascia allo stato brado i figli in macchina, curandosi pure di lasciare aperti i finestrini
    5. chi usa le aree di sosta d' emergenza come cessi all' aperto
     
    A maotsetung77 piace questo elemento.
  12. mafalda

    mafalda

    Iscritto:
    1238525373
    Messaggi:
    1.908
    Piaciuto:
    22
    è una scena che vedo quasi quotidianamente ne tragitto lavoro casa: c'è una corsia di accelerazione su un viale a doppia carreggiata che porta verso Roma-Eur che, chissà come mai, rende le persone molto "audaci", giusto la settimana scorsa uno scontro mancato per davvero due centimetri, con una utilitaria che ha rischiato grosso contro un bel furgone che aveva la precedenza!
     
  13. mafalda

    mafalda

    Iscritto:
    1238525373
    Messaggi:
    1.908
    Piaciuto:
    22
    1. l'astio verso la corsia di destra
    è clamoroso a volte sulla diramazione "Roma-Nord" (ovvero quel che era l'inizio della A1 dal GRA verso Firenze), vedere la corsia di destra vuota anche per più di un Km, e le auto che fanno il tetris sulle altre due
    1/a. chi ti cammina al centro anche a 80 kmh con il ruotino (visto coi miei occhi)
    1./b gli str.. che stanno sempre a sinistra e ti lampeggiano da 200m di distanza anche se stai superando una colonna di tir (e quelli li faccio rosicare non poco)
    2. il curioso rapporto che hanno gli italiani con la disciplina in auto, CdS e relative sanzioni, specialmente con l'autovelox, ovvero
    multa = truffa (per assioma) = ricorso
    vittoria ricorso = meno controlli = esultanza tipo vittoria mondiali 82
    gente che si stampa a 200 kmh con limite 50 = "strada killer"....
    gente che si stampa a 200 kmh con limite 50, distruggendo famiglia sulla stilo che non ci entrava nulla: "servono controlli, le forze dell'orine non fanno nulla!"
    arrivano i controlli = indignazione e ricorsi
    e il ciclo ricomincia
     
    A maotsetung77 e Kamatsu piace questo messaggio.
  14. Grattaballe

    Grattaballe

    Iscritto:
    1238766746
    Messaggi:
    6.267
    Piaciuto:
    182
    Quoto in toto il punto 2 di mafalda, qui sopra. :thumbup:

    Aggiungo il generico mancato uso del cervello, anche al di fuori del sapere a memoria il CdS: non mettere in moto il buon senso, per esempio non rendendosi conto che andando a parcheggiare sull'altro lato della strada hai appena tagliato una doppia continua, hai fatto 200 metri contromano, per scendere batterai la porta contro un muro o un guard-rail e, ciliegina sulla torta, quando uscirai dal parcheggio non vedrai una mazza (per forza, stranamente hai la guida dal lato sbagliato...), uscirai con metà auto in diagonale rompendo il caiser a tutta la circolazione e infine, quando sarai riuscito ad uscire, rifarai 200 metri contromano.

    Pirla un bel po', eh... :twisted:
     
  15. willy1971

    willy1971

    Iscritto:
    1238575251
    Messaggi:
    9.992
    Piaciuto:
    8
    Prendo spunto da uno degli atteggiamenti già elencati per vedere quanto è diffusa una conseguente pessima usanza.

    Si parlava di quelli che, in corsia di sorpasso in autostrada, ti si incollano dietro, sfanalano, inveiscono dal parabrezza pur di ottenere di poter passare avanti....
    Premetto che, generalmente, viaggio col cruise control impostato ai 135 consentiti in quanto non amo essere fotografato e che, sempre di solito, visto che non viaggio "lento", tendo ad aspettare di completare il mio sorpasso prima di concedere strada a chi mi si attacca dietro.
    Mi è capitato, diciamo nell'ultimo anno, già tre volte che lo sfanalatore, probabilmente offeso dalla mia condotta, una volta spostatomi a destra mi si buttasse volontariamente contro letteralmente sfiorandomi, tagliandomi bruscamente la strada o addirittura costringendomi (questo è successo una volta) a dover frenare bruscamente per evitare la collisione. Chiaramente non credo che cercasse lo scontro, ma l'atteggiamento era sicuramente intimidatorio.
    Così, giusto per capire se si tratta di una nuova pericolosa usanza e per fare statistica, è capitato solo a me?
     

Condividi questa Pagina