Quello che gli automobilisti italiani non fanno

Quello che gli automobilisti italiani non fanno | Pagina 22 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    30.571
    Piaciuto:
    2.278
    Approssimativamente la prima corsia dovrebbe viaggiare tra 90 e 130km/h. Quando approccio alle corsie di immissioni provenendo da caselli o da raccordi cerco di guadagnare velocità sbirciando prima dalla curva antecedente se ci sono buchi e a quale distanza e velocità. Ma alcuni svincoli come a PV sud direzione sud ti obbligano a stringere la curva poco prima e pur facendo affidamento sulla tenuta laterale della mia legacy mi tocca riprendere da 60 in IV a pieno gas.
     
  2. SupercinqueTC

    SupercinqueTC Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1239372328
    Messaggi:
    32.767
    Piaciuto:
    4.112
    Basandomi sulle precedenti discussioni, mi sono fatto un'idea del tuo Nuovo Codice della Strada:
    [​IMG]

    Sono del parere che basti applicare le norme esistenti, sia nella guida sia nella progettazione delle infrastrutture.
    Se uno svincolo è pericoloso, va modificato o chiuso e ricostruito in un altro punto che permetta un corretto dimensionamento.
    Se in un tratto si verificano tanti incidenti, dovrebbe essere presente molto spesso la polizia, anche solo a fare da deterrente visivo. Una volta che si spargerà la voce, tutti agnellini.
     
  3. mariopagnanelli

    mariopagnanelli

    Iscritto:
    1430413257
    Messaggi:
    1.314
    Piaciuto:
    96
    Attenzione... che non butto lì parole a caso... ma scelte con cura.
    Il Codice si lascia stare.
    Quello che manca in Italia sono i REGOLAMENTI di attuazione, che il più delle volte aggiungono alla Leggi vigenti poco o nulla, e non chiariscono i dubbi interpretativi.

    Le distanze di sucurezza sul CdS esistono...
    ...ma cosa conta, e nessuno le fa rispettare?

    Se invece di mettere tanti Velox dove non servono,
    mettessero tanti rilevatori di distanze dove sarebbero importanti...
    prenderebbero gli stessi soldi, ma farebbero qualcosa di più utile per sicurezza ed efficenza...


    Quanto ai maggiori controlli ("dove servono")...
    perfettamente d'accordo !!

    ...........................

    Volendo fare una battuta...
    la biblioteca nella foto ricorda molto la sconfinata GIURISPRUDENZA che abbiamo in Italia
    (purtroppo !!)
    Uno Stato efficiente ha poche Leggi chiare e semplici,
    seguite da un Regolamento di attuazione dettagliato ed esauriente.

    Quello che manca in Italia è il secondo.
    Se leggi i nostri Regolamenti (in tutti i campi, non solo il CdS...) aggiungono sempre poco o nulla di quanto già deltto
    nel testo di Legge, ... lasciando sempre vuoti molti dubbi interpretattivi...

    ...ed è qui che intervengono i Giudici, con responsi i più vari...in una giurisprudenta sconfinatamente più vasta di ogni Stato estero...dove trovi tutto e il contrario di tutto. E un livello di incertezza grandissimo.

    Invito a leggere un CdS COMMENTATO dagli Autori più accreditati (Es. Protospataro o Infantino)...
    Vedrai che tomo salta fuori !!

    (anni fa l' Infantino era tutto consultabile online gratis...
    Adesso solo su abbonamento...)

    https://catalogo.egaf.it/index.php?p=pagina&cosa=6763

    https://www.ibs.it/nuovo-codice-del...taY0X-A2AY18dI01WaQf1CcGrciiS5gUaAos8EALw_wcB
     
    Ultima modifica: 21 Febbraio 2019
  4. PanDemonio

    PanDemonio

    Iscritto:
    1253989168
    Messaggi:
    7.702
    Piaciuto:
    908
    Davvero? Vorrei vederne uno.

    Già la "distanza di sicurezza" è praticamente una chimera, essendo funzione della velocità del veicolo, della visibilità (intesa sia come morfologia della strada, sia come condizioni meteo) e delle condizioni del fondo stradale, mi immagino cosa dovrebbe essere questo "rilevatore di distanza di sicurezza" che dovrebbe calcolare istantaneamente TUTTI questi parametri e, in caso di violazione, produrre idonea documentazione probante da allegare alla contravvenzione.
     
  5. mariopagnanelli

    mariopagnanelli

    Iscritto:
    1430413257
    Messaggi:
    1.314
    Piaciuto:
    96
  6. PanDemonio

    PanDemonio

    Iscritto:
    1253989168
    Messaggi:
    7.702
    Piaciuto:
    908
    1. Si parla del 2010. Come stanno le cose oggi?
    2. Quel sistema non misura la "distanza di sicurezza", ma solo una ben precisa distanza, e stop. Vi è un obbligo specifico (150 m in movimento, 100 m a veicoli fermi) indipendentemente dalla velocità dei veicoli, dalla visibilità, dal fondo stradale, relativo alla specificità del tunnel.
    3. 4 telecamere per 180 m. Sai quante telecamere ("speciali, ad alta definizione") servono per tutti i 12 km del tunnel? 267. E dal 13° km? Caccia libera?

    Per il tunnel, data la tragedia di qualche anno fa, è anche possibile impiegare un sistema del genere, ma metterlo su OGNI corsia di accelerazione di OGNI autostrada? Inattuabile.
     
  7. mariopagnanelli

    mariopagnanelli

    Iscritto:
    1430413257
    Messaggi:
    1.314
    Piaciuto:
    96
    Esistono anche controlli a campione, a sorpresa... senza dire niente

    Come sarebbe giusto fosse sempre... se avessimo dei limiti fatti con criterio...


    E ci sarebbero tutti i controlli che si potrebbero fare "di persona" a occhio...
    Basterebbe decidere.
     
  8. PanDemonio

    PanDemonio

    Iscritto:
    1253989168
    Messaggi:
    7.702
    Piaciuto:
    908
    Sarebbe... Basterebbe... Se avessimo...

    Devo continuare?

    Chiunque auspicherebbe più pattuglie e più controlli. Ma non ci sono le prime e quindi non si fanno i secondi. Il resto è utopia.
     
  9. maddeche!

    maddeche!

    Iscritto:
    1301141403
    Messaggi:
    13.573
    Piaciuto:
    1.957
    Ogni tanto ci penso, a quei poràcci sfigati.
    Forse neanche 2.000 abitanti, e tutti a fare controlli su di loro.
    Sarà che la presenza del casinò (che peraltro versa in pessime acque)
    induce ad essere sospettosi, ma insomma...

    https://it.wikipedia.org/wiki/Campione_d'Italia
     
    A mariopagnanelli e PanDemonio piace questo messaggio.
  10. dasca88

    dasca88

    Iscritto:
    1540204265
    Messaggi:
    2.075
    Piaciuto:
    549
    i comportamenti che più mi infastidiscono? sostanzialmente due:
    1) devi, in condizioni di traffico sostenuto ma non coda prendere un´uscita, sei sulla corsia di sx e devi prima spostarti a dx, guardi, hai spazio, metti la freccia, scatto fulmineo di quello che hai dietro a dx per impedirti di spostarti...ma perchè????
    2) viaggi sulla corsia di dx, come al solito trovi quello che procede lento sulla centrale, decidi di superarlo sulla dx (superamento, non sorpasso, quindi consentito), mentre ti avvicini mette la freccia a destra, rallenti, spegne la freccia e non si sposta..magari ripete il gioco anche varie volte..e ne ho trovati vari...
    io cerco di guidare in modo rilassato e di essere gentile, agevolare gli ingressi, fermarmi sempre alle strisce se qualcuno deve attraversare (a volte ammetto, sbagliando se ci sono 2 corsie mi metto a cavallo tra le due ma dopo che uno che mi ha sorpassato prima delle striscie ha investito i pedoni che avevo fatto passare preferisco, almeno passano eventualmente solo moto e motorini) ma nei due casi citati prima mi piacerebbe proprio vedere le macchine che attuano tali comportamenti in una pressa da sfasciacarrozze con dentro il conducente! (risparmio i passeggeri, oggi mi sento magnanimo)
     
  11. mariopagnanelli

    mariopagnanelli

    Iscritto:
    1430413257
    Messaggi:
    1.314
    Piaciuto:
    96
    Porta pazienza...spiega meglio . Non ho capito.

    Cosa ci fai sulla corsia di sx, se devi uscire?

    (io termino ogni eventuale sorpasso con largo anticipo, e rientro subito a dx....)
     
  12. dasca88

    dasca88

    Iscritto:
    1540204265
    Messaggi:
    2.075
    Piaciuto:
    549
    anche io cerco di terminare con anticipo, ma se c´è traffico e si marcia per file parallele e io sono a sx, magari ho il navigatore spento, vedo il cartello e devo uscire magari in 1000-700 metri, gurado nello specchio, vedo che c´è spazio, metto la freccia e, al posto del segnale che devo spostarmi a destra (qualunque sia il motivo, non pretendo che quello dietro di me sulla corsia di destra sappia che devo uscire) l´auto dietro nella corsia di destra lo interpreta come lo spegnimento dei semafori rossi alle gare di F1 o motoGP che sia (forse sindrome da "vuole rubarmi il posto"? e per andare dove che sx o dx si va tutti alla stessa velocità?) e fa uno scatto bruciante per impedirmi di spostarmi..è una cosa che non sopporto..
     
  13. flori2

    flori2

    Iscritto:
    1378283269
    Messaggi:
    2.485
    Piaciuto:
    314
    Sai quanti fanno un bel taglione da sinistra a destra per uscire all'ultimo e frenata di quelli a destra per lasciarlo passare... Film già visto.
     
  14. mariopagnanelli

    mariopagnanelli

    Iscritto:
    1430413257
    Messaggi:
    1.314
    Piaciuto:
    96
    Esattamente.
    Anch'io quello che ho visto fin troppe volte sono stati dei bei taglioni...
    mentre gente che accelera a destra mai capitato.

    C'è poi un'altra possibile ipotesi.
    Quando il traffico è così congestionato (ma ancora movimentato) succede spesso che anche senza arrivare a una vera e propria "coda a tratti" , la velocità possa avere delle "oscillazioni".
    Qualcuno vorrebbe procedere a una velocità più costante, e tenere pertanto un po' di distanza cuscinetto rispetto a chi precede, in modo da "ammortizzare" le variazioni.
    Tutto procede bene finchè ognuno rimane nella propria corsia.
    Purtroppo a volte invece vediamo utenti scorretti che fanno cambi di corsia per guadagnare posizioni, approfittando surrettiziamente di questi spazi.
    Forse (forse?) avendo tu tentato il cambio di corsia "troppo in anticipo" rispetto all'uscita, per chi seguiva nella corsia dx non era chiaro che tu volessi uscire al prossimo casello... e ti ha attribuito il comportamento scorretto descritto.
    In ogni caso...se lo fa uno solo... non è un grosso problema: invece di cambiare corsia precedendolo, lo farai seguendolo...


    Di un argomento diverso ma attinente si parla qui:
    https://it.quora.com/Se-in-una-stra...trale-chi-deve-dare-la-precedenza-a-chi-nella

    I
     
    Ultima modifica: 29 Maggio 2019
  15. mariopagnanelli

    mariopagnanelli

    Iscritto:
    1430413257
    Messaggi:
    1.314
    Piaciuto:
    96

    Ecco vedi...
    Anch'io i buona fede ero portato a pensare questo.
    La locuzione "marcia per file parallele" sembra voglia significare e riferirsi proprio a quello che hai descritto...
    (e sarebbe ora che un apposito articolo del CdS esaminasse e regolamentasse in modo dedicato questo caso specifico...)

    In apparenza.

    In realtà, anche se non esplicitamente dichiarato (vedi un CdS commentato...) l' Art. 144 si riferisce a situazioni di traffico estremamente rallentato immediatamente a monte di un ostacolo o una intersezione.
    Nulla a che vedere con il caso da te descritto
    (ripeto, sempre più frequente e del quale sarebbe ora ci fosse un riferimento).


    Proprio nei casi in cui c'è più traffico, più confusione e occorrerebbe più attenzione e dettaglio nei regolamenti,
    è proprio dove i regolamenti di attuazione aggiungono poco o niente di utile al Codice.

    Aspettiamo pazientemente ...
     
    Ultima modifica: 29 Maggio 2019

Condividi questa Pagina