Quattroruote, quale strada per il domani

Quattroruote, quale strada per il domani | Pagina 5 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    37.313
    Piaciuto:
    8.478
    @
    ----

    Ti invito a cambiare i quattro trattini con un ick-name più articolato, grazie.
     
    Ultima modifica: 19 Settembre 2020
  2. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    31.134
    Piaciuto:
    2.389
    Dipende dalle scelte politiche. Potrebbe accadere se davvero metteranno mano ai problemi che stanno avendo una crescita esponenziale, ma non ho molta fiducia che accada, meritiamo l'estinzione...
     
  3. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    31.134
    Piaciuto:
    2.389
    Cosa superabile con fuel cell e supercondenser. Stiamo attendendoli.
     
  4. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    31.134
    Piaciuto:
    2.389
    E
    questo mal si concilia con il dichiararsi ecologista.
     
  5. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    31.134
    Piaciuto:
    2.389
    La quota di energie rinnovabili è in continuo aumento, sulle perdite per doppia o tripla trasformazione energetica è verissimo. La risposta è ancora la produzione di idrogeno per elettrolisi direttamente dalla stazione di servizio. In generale l'energia termica o elettrica andrebbe prodotta laddove viene usata, ed il risparmio energetico è la fonte più pulita e rinnovabile.
     
  6. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    31.134
    Piaciuto:
    2.389
    Penso che la questione global warming non consenta altri 50 anni di aumenti esponenziali di CO2. La questione fusione nucleare è lontana da venire per reattori da centrale. La studio da 35 anni, ci sono recenti sviluppi, e lo sviluppo allora ne aveva altri 35 e siamo ancora lontani, ottimistico pensare che si possano avere tanti tokamak come quello sperimentato da enea, tantomeno in auto, al massimo forse con fusione fredda. Più realistiche le fuel cell già ben sperimentate sulle missioni spaziali.
     
  7. ALGEPA

    ALGEPA Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1243529961
    Messaggi:
    16.053
    Piaciuto:
    5.255
    Come specificato dal direttore non cadere nel equivoco pensando solo alle vetture EV, probabilmente il futuro da qui a molti anni sarà fatto di vetture elettrificate che è altra cosa, e ti chiedo cosa non ritrovi in queste auto che invece trovavi in vetture di 15 o 20 anni fa?Una A6 hybrid plug in provata nel numero di settembre per cosa non ti appassiona rispetto ad una A6 di 10 anni fa?
     
  8. ottovalvole

    ottovalvole

    Iscritto:
    1313232853
    Messaggi:
    10.592
    Piaciuto:
    634
    caro direttore la mia risposta è semplice e sintetica, proporrei di mettere il turbo su "Ruoteclassiche" perchè a questo punto credo che l'abbonato classico di Quattroruote avrà sempre il piacere di leggere e guardare immagini di auto storiche (anche youngtimer) ormai iconiche....e perchè no? anche le meno iconiche. Si potrebbe creare anche una rivista nuova e giovane che acchiappi i millennials dove si punta sulla trazione elettrica e sulla multimedialità, diciamo che passato e futuro in campo editoriale possono avere un.....futuro, il problema è il presente, sono le auto di oggi che hanno buttato nell'immondizia decenni di innovazioni, passione e bellezza e che propongono un futuro che ancora non è arrivato, insomma ne carne ne pesce
     
  9. ----

    ----

    Iscritto:
    1561245377
    Messaggi:
    3
    Piaciuto:
    1
    Pilota 54, mi sa che non posso cambiarlo: ho visto le indicazioni, ma il nickname lo sceglie una volta e basta. Credo sia un limite della piattaforma (le generalità di massima, per dire, sono corrette, ma mi son ritrovato con la data di nascita scalata di un giorno, l'ho corretta e ora è scalata di due giorni...). Io ero già iscritto, anche se scrivevo poco (qualcosa sul forum Honda, quando avevo la Civic venduta lo scorso dicembre): volendo intervenire in questa discussione, ho provato a riaccedere ma non mi accettava i nick precedenti o il nome esteso che uso per il blog di Cavicchi. Mi son scappati i trattini come "prova" e non posso cambiarli. Appena ho un po' di tempo provo a ricercare i vecchi post sulla Civic e vedere che cosa è cambiato.
     
    A pilota54 piace questo elemento.
  10. carlo alberto

    carlo alberto

    Iscritto:
    1390775044
    Messaggi:
    1.731
    Piaciuto:
    342
    Guarda, devo sinceramente dirti che non so rispondere nello specifico alla tua domanda, forse dipende anche dal fatto che si guardano le cose con occhi diversi a causa degli anni che passano (e, tra parentesi, non ho mai guidato abitualmente auto della categoria della A6, quindi li non so risponderti) ; sono sensazioni, ma oggi mi sembra che le auto stiano perdendo un po' l'anima, e la causa di questo, a mia modestissima opinione, sta nell'elettrificazione della parte motoristica e nella eccessiva digitalizzazione della parte relativa al comando della stessa. Sono cose che per me viaggiano di pari passo
     
  11. moogpsycho

    moogpsycho Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238602815
    Messaggi:
    9.291
    Piaciuto:
    1.224
    concordo, magari si potrebbe inserire su Quattroruote qualche rimando che porti il lettore appassionato di meccanica "tradizionale" ad approcciare le riviste Ruoteclassiche o Youngtimer.

    qui la situazione è più complessa, primo perchè è inutile creare una nuova rivista dal momento che è Quattroruote stessa a proporre le novità e raccontare l'evoluzione tecnologica.
    Secondo perchè i giovani di oggi hanno un diverso interesse per le auto e sempre meno leggono riviste cartacee.
     
  12. ALGEPA

    ALGEPA Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1243529961
    Messaggi:
    16.053
    Piaciuto:
    5.255
    Grazie per la risposta, credo che questo dimostri che poi non è un problema di per sé tecnico, ma è più quello che le vetture suscitano, un poco come nella F1 dove probabilmente si hanno le monoposto piu evolute e più performati della storia eppure non suscitano le emozioni che suscitavano quelle di anni fa.
    Credo quindi che il target per il mondo automobilistico, inteso sia come case che anche come pubblicazioni, sia quello di far rinascere quel entusiasmo sulla base delle tecnologie che abbiamo ora sostituendo quel impressione di omologazione con quel aurea di pionierismo, libertà e spinta tecnologica che da sempre è stato il fascino emanato da un automobile.
     
  13. ottovalvole

    ottovalvole

    Iscritto:
    1313232853
    Messaggi:
    10.592
    Piaciuto:
    634
    in effetti è vero, i millennials sono utenti digitali di conseguenza saziano la loro fame di sapere sul web e gratis, allora l'unica strada è quella già intrapresa e cioè usare quattroruote per traghettare o evolvere l'utente "over anta" verso il futuro ma ripeto prima della rivista a mio avviso hanno sbagliato modificare il prodotto con un passaggio così graduale. Forse era meglio bloccare la tecnologia termica a 5 anni fa e buttare sul mercato un elettrico avati 5 anni rispetto adesso, uno stacco tecnologico netto che magari spaventa una parte di utenza ma ne affascina un'altra. Oggi non c'è questo spacco netto ma peggio ancora c'è indifferenza, la gente ha perso la passione per i motori.
     
  14. Divergent

    Divergent

    Iscritto:
    1498752066
    Messaggi:
    4.135
    Piaciuto:
    2.328
    Non saprei voi, ma io ringrazio il cielo per avermi fatto vivere gli anni d'oro dell'era dei motori in tutte le sue declinazioni, dalle leggendarie Gruppo B, all'epopea del Mondiale Turismo, fino alla Classe 500 in ambito motociclistico.
    Quello che ci aspetta in futuro, neanche lontano, sarà una tale rivoluzione, anche in campo editoriale per restare in tema, che vedrà scomparire delle professioni per farne nascere di nuove.
    A me non resta che mettermi alla finestra e osservare tutto questo veloce divenire, rimpiangendo quando da piccolino, mi spiaccicavo sui finestrini delle auto per leggere il fondoscala del tachimetro sognando di poter correre più veloce di tutti sulla mia pista immaginaria, per poi rimanere a bocca aperta, quando mio padre mi portava a Monza, avvolto da quel suono penetrante del rombo dei motori intriso di mille profumi di olio bruciato, gomme e freni.
     
    A ottovalvole, pilota54 e carlo alberto piace questo elemento.
  15. bergat

    bergat

    Iscritto:
    1365795838
    Messaggi:
    5.139
    Piaciuto:
    592
    Sempre che riescano a renderle non pericolose in caso di incidenti. Per ora sembra quasi che l'unica soluzione sia l'aumento dimensionale dell'autovettura, come avevano considerato gli esperimenti fatti dalla BMW in passato.
     

Condividi questa Pagina