Quattroruote, quale strada per il domani

Quattroruote, quale strada per il domani | Pagina 2 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    31.134
    Piaciuto:
    2.389
  2. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    56.571
    Piaciuto:
    8.349
    Per rispondere al quesito del Direttore, da lettore occasionale della rivista e assiduo frequentatore della sua versione online e del forum dico innanzitutto che concordo con chi dice che lo spazio dedicato alle EV stia diventando eccessivo. Come contributo personale alla cassetta dei suggerimenti, direi che IMHO è giusto dedicare spazio a ciò che ci attende per il futuro, ma senza dimenticare che quel futuro non è poi così immediato e molti di noi lettori non lo vedranno (per lo meno come fruitori attivi, con grattata apotropaica obbligata...). Per cui, vorrei vedere mantenuto anche lo sguardo sul mondo dell'endotermico, dato che rappresenta ancora solo il 99% del mercato, ovviamente con attenzione alle tecnologie - tutte, dirette e indirette - volte a renderlo il più possibile "eco"; attenzione a quello che ruota intorno all'auto, al mondo della manutenzione, delle riparazioni, della meccatronica..... e perchè no, attenzione anche alle possibili alternative al futuro che ci si prospetta, che IMHO non è affatto scontato che sia quello che stiamo vedendo.
    Ma mi sa che per tutto questo ci vorrebbe una rivista più grossa.....
     
    A pilota54 piace questo elemento.
  3. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    37.313
    Piaciuto:
    8.478
    Ok, l'inquinamento automobilistico è grave, ma perchè nessuno dice, per esempio, che gli incendi boschivi (e la deforestazione dell'Amazzonia), oltre a depauperare in misura pericolosa per l'ambiente il patrimonio forestale mondiale, contribuiscono forse in misura superiore alle automobili all'emissione di CO2?

    Solo gli incendi del 2019 in Australia hanno provocato il rilascio di enormi quantità di CO2 nell’atmosfera, esacerbando la già grave crisi climatica. Solo da agosto a dicembre avrebbero provocato l’emissione di 250 milioni di tonnellate di CO2.

    Secondo quanto emerso dagli studi della NASA si tratta di una quantità di CO2 equivalente a quasi la metà delle emissioni annuali di gas serra prodotte dall’intera nazione. Nel 2018 l’Australia ha infatti emesso 532 milioni di tonnellate di CO2.
    Significa che la metà circa è stata provocata dagli incendi. Le auto invece (nei continenti più industrializzati) contribuiscono al 20-30%. Molto meno a livello mondiale.

    Fonte di questi ultimi dati:
    https://www.lifegate.it/australia-g...emissione-di-250-milioni-di-tonnellate-di-co2

    Ecco perchè dico che si, l'auto termica inquina, ma con i moderni catalizzatori molto meno che in passato, e nel totale dell'inquinamento mondiale incide poco.

    Inoltre, tornando alle auto elettriche, come dici tu, siamo "indietro" e non avanti come tecnologia e diffusione, ma siamo molto più indietro come infrastrutture. Chi abita in un paesetto come il mio e non ha un garage (io per fortuna ce l'ho) dove la va a ricaricare la macchina elettrica?
     
    Ultima modifica: 17 Settembre 2020
  4. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    56.571
    Piaciuto:
    8.349
    C'entra poco e marginalmente, ma chissà se tanti sostenitori del green hanno un'idea - per fare solo un esempio - dell'entità delle emissioni in atmosfera che comporta la produzione dello zucchero grezzo di canna in centro-sud America, che tanto piace ai salutisti (io uso SOLO zucchero bianco di barbabietola)...
     
    A Guastatore1986 piace questo elemento.
  5. lelexxx

    lelexxx

    Iscritto:
    1554121923
    Messaggi:
    2
    Piaciuto:
    1
    Anch'io come altri penso che il problema è la banalità di certi articoli. Le parti di analisi tecniche sono ridotte all'osso e superficiali.
    I dati strumentali sempre più striminziti (per esempio le analisi sui consumi, in alcune prove non compaiono più neanche quelli a velocità costante).
    Ormai su internet si trova di tutto e nei forum a volte si leggono analisi più dettagliate di quelle che si trovano nella rivista che quindi lentamente perde il senso di esistere.
     
    A marchino.blues piace questo elemento.
  6. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    31.134
    Piaciuto:
    2.389
    Io niente, sono diabetico.
     
  7. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    31.134
    Piaciuto:
    2.389
    Ognuno deve fare la propria parte. L'automotive per la propria, l'agricoltura , industria energia e foreste per le proprie.
     
  8. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    56.571
    Piaciuto:
    8.349
    Anch'io, ma non era quello il contenuto principale del messaggio....
     
  9. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    56.571
    Piaciuto:
    8.349
    Incontrovertibile, ma ci vorrebbe un minimo di coordinamento. Poi ci sarebbe da dire che la parte del mondo cui incidentalmente Greta e follower rompono tanto l'anima tutto sommato il suo lo sta facendo abbastanza, sia nell'automotive che in agricoltura che nel settore industriale, senza notare che, ad esempio, il 95% della plastica che rovina la digestione alle balene proviene da dieci fiumi, otto dei quali si trovano in Asia e e due in Africa. Purtroppo, tutti gli sforzi che stiamo sostenendo per diventare sempre più green mi ricordano tanto un professore di costruzioni rurali che un giorno stava facendo tutti i calcoli per calcolare lo spessore dei pannelli per coibentare la cuccia del cane (considerando temperatura media, esposizione, coefficiente lambda della cuccia, produzione di calore metabolico del quadrupede....). Poi è passato un collega che l'ha guardato, ci ha pensato un attimo e gli ha detto: "Ciò Roberto..... bel laoro, ma te gheto acorto che davanti alla cuccia a ghe xe un buso cussì?"
     
    A U2511 piace questo elemento.
  10. arizona77

    arizona77

    Iscritto:
    1316471787
    Messaggi:
    62.436
    Piaciuto:
    3.675

    Fosse cosi' facile, in tutto....
    ....Come sostituire lo zucchero con....
     
    Ultima modifica: 17 Settembre 2020
  11. mikocchio

    mikocchio

    Iscritto:
    1562239589
    Messaggi:
    1
    Piaciuto:
    0
    Siete stati voi di Quattroruote a diffondere per anni il concetto che la mobilità elettrica è uni'idea bislacca e sostanzialmente irrealizzabile, invece di preparare i lettori a un'inevitabile trasformazione. Ora che la realtà vi ha sorpassati potete solo adeguarvi e raccogliere quello che avete seminato.
     
  12. LA MAGA

    LA MAGA

    Iscritto:
    1526679316
    Messaggi:
    1.543
    Piaciuto:
    685
    Il senso di nausea e di abbandono che pervade i vecchi APPASSIONATI come il sottoscritto non può essere ricondotto
    tout court ad un infantile atteggiamento misoneistico.
    Non si tratta di non accettare progresso e cambiamento,
    si tratta vedere in modo fin troppo chiaro quale triste scenario
    si va componendo sotto i nostri occhi.
    La deriva è segnata e stiamo facendo rotta verso il nulla.

    La nuova auto-elettrodomestico, il frigorifero elettrico, il salotto portato su strada con tanto di divano 6 posti e telecomando per la TV 55 pollici, non ha niente a che spartire con la passione e descrive soltanto la sparizione dell'UOMO ridotto a premitore di pulsanti.
    La Techne (in senso greco) sta morendo, e con essa stiamo morendo noi.

    All'inquinamento dell'aria faranno seguito altri e ben più gravi inquinamenti, non fa comodo dirlo e occorre intelligenza per capirlo.
    A Quattroruote auguro la fine del Samurai.
    Meglio combattere fino alla morte una guerra perduta per una giusta causa che piegarsi ad uno scempio umano, sociologico e culturale.

    So Long.
     
    A marcoleo63 piace questo elemento.
  13. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    56.571
    Piaciuto:
    8.349
    ...ma guarda che non è che si sbagliassero: sui grandi numeri è esattamente così.
     
  14. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    56.571
    Piaciuto:
    8.349
    ....auspicabilmente quello che è morto nel suo letto a 98 anni..... ;)
     
  15. ALGEPA

    ALGEPA Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1243529961
    Messaggi:
    16.053
    Piaciuto:
    5.255
    io ritorno al tema che credo che sia fulcro dell'intervento del direttore, ovvero il ruolo delle rivista in questa fase si cambiamento.
    Ho davanti ha me il numero di settembre , vedo che come prove ci sono la nuova yaris ibrida, la mercedes G AMG,la Mini JCW GP e la A6 avant Plug In.
    Mi sembra un panorama vario e vasto , si va dalla segmento B del momento ,Yaris,che interessa a molti e ha molti riscontri positivi, basta anche vedere il topic sul nostro forum, francamente non capisco cosa non abbia questa vettura per far rimpiangere il passato e perchè dovrebbe essere considerata un elettrodomestico.Io credo che spesso certi giudizi li si danno senza aver mai avuto un confronto con una vettura del genere e senza cercare nemmeno di approfondirne la conoscenza.
    La classe G Amg credo che tutto gli si possa dire ma che rappresenti il futuro dell'auto mi sembra un poco esagerato, poi può piacere o meno ma comunque è un tipo di prova che dovrebbe solleticare proprio i vecchi appassionati.
    La Mini JCW GP va verso chi cerca l'emozioni che può dare una vettura sportiva, poi sicuramente ci sarà chi dirà che l'attuale versione ha perso quella sensazione di essere alla guida di un kart ma non credo che questa versione sia 'noisa'. Per ultimo arriva l'Audi A6 in versione plug in , io trovo interessante in questo momento avere un prova di questo genere di vetture anche perchè le versioni Diesel occhio e croce le conosciamo ed ora diventa interessante capire se questo nuovo indirizzo posso essere un alternativa valida.
    Detto questo quindi non mi spiego molto i rimpianti ad un tempo che fu, dovrei rimpiangere la Yaris Diesel? La rivista la trovo in uno sforzo di soddisfare le esigenze più varie che mi sembra spesso riuscire, poi sicuramente ci sono aspetti da migliorare o approfondire ma non mi sembra che passi la voglia di leggerla.
    Senza spirito polemico ma come quando io ascolto una canzone della musica che piace ai giovani e mi chiedo sempre se non sono io che non riesco a capirla, forse questa domanda dovrebbero farsela tutti quelli che rimpiangono eccessivamente il passato in un processo malinconico, per certi versi anche naturale nel corso della vita di una persona.
     
    A SupercinqueTC piace questo elemento.
  16. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    56.571
    Piaciuto:
    8.349
    perchè no? consumava meno della ibrida e costava meno...... :p

    ...io se è uno di quelli che senza autotune non sanno neanche recitare la lista della spesa, cambio direttamente stazione..... :D
     

Condividi questa Pagina