Quattroruote, quale strada per il domani

Quattroruote, quale strada per il domani | Pagina 14 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. bergat

    bergat

    Iscritto:
    1365795838
    Messaggi:
    5.139
    Piaciuto:
    592
    Già i limiti di velocità. quaranta anni fa erano veritieri e rappresentavano il limite oltre il quale una vettura media poteva uscire fuori strada in una curva.

    Oggi solo un simulacro per far cassa. Mi sovviene l'aurelia strada per andare da Civitavecchia a Livorno dove i limiti si alternano nel giro di pochi centinaia di metri tra i 30 e i 70km/ora in un turbinio di cambi di regole di velocità. Ok ci sono degli incroci a raso, ma nessuno di noi ha vietato l'amministrazione di fare dei sovrappassi.

    Come qui a Roma che invece di riparare le buche delle strade, si restringono le medesime, disegnando corsie per ciclisti impenitenti, si abbassa drasticamente la velocità a 30km/ora e si mettono dei multavelox ....

    Che bravi... tutti son capaci di fare così, invece di ripararle. Certo con il cxxx degli altri sono tutti....
     
    A LA MAGA piace questo elemento.
  2. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    37.313
    Piaciuto:
    8.478
    Anch'io sono per il test-pista per tutte le vetture, come si faceva una volta con la "Salita del Tuscolo". E' un indice importante della qualità del telaio, oltre che del motore.
    Bisogna riconoscere però che forse al non appassionato interessi poco.
     
    Ultima modifica: 4 Ottobre 2020
  3. ottovalvole

    ottovalvole

    Iscritto:
    1313232853
    Messaggi:
    10.592
    Piaciuto:
    634
    Prova in pista per tutte anche per i monopattini, sono favorevole anch'io anche se le variabili sono diverse, prima di tutto le condizioni meteo e poi le condizioni delle auto che danno in prova. Secondo appunto provate le versioni base!!!! Ci sono 1000 optional? io voglio vedere la versione base, poi me la condisco io
     
  4. Divergent

    Divergent

    Iscritto:
    1498752066
    Messaggi:
    4.135
    Piaciuto:
    2.328
    Io rivoglio la 106 Rallye, e chi non sa far di freno a mano.... a piedi.

    [​IMG]
     
  5. bergat

    bergat

    Iscritto:
    1365795838
    Messaggi:
    5.139
    Piaciuto:
    592
    Vero, purtroppo, ma forse il non appassionato si rivolge a riviste meno tecniche.
     
    A pilota54 piace questo elemento.
  6. keyone

    keyone

    Iscritto:
    1238711761
    Messaggi:
    7.161
    Piaciuto:
    572
    Più che il passaggio alla trazione elettrica , l'introduzione degli adas e persino la guida autonoma , chè il progresso scientifico e tecnologico non si può e non si deve fermare, dovrebbe preoccupare l'appassionato di automobili e di conseguenza la rivista Quattroruote , l'avversione -che è preconcetta , ideologica , falsamente ecologista e interessata - nutrita verso il mondo dell'auto da politici , amministratori e organizzazioni di opinione , i quali tutti "soffiano" sui mass-media per propagandare , anche con false informazioni, la lotta all'automobile.

    Infatti l'auto elettrica - lo dimostra non solo la Tesla S in versione performance e la Porsche Taycan , capaci di prestazioni straordinarie e di altrettanto straordinario piacere di guida , almeno per chi apprezza il silenzio fantascientifico e prestazioni superlative in accelerazione e ripresa , ma anche auto molto più normali ed abbordabili , le quali rispetto alle berline omologhe a motore termico , sono molto più brillanti.

    Neppure gli adas , che per inciso è interessante vedere in prova , per capirne l'efficienza, interferiscono - come del resto lo fanno poche volte , gli altri grandi ausili elettronici applicati ormai da anni , Abs , Traction control ed Esp - con la guida di chi è appassionato , ma possono far la differenza in caso di disattenzione o malore. Se uno intende guidare con stile , non credo venga infastidito dalla frenata automatica di emergenza , per esempio , basta non farla entrare in funzione e sapere che c'è.

    Così come la guida sportiva non si fa "inceppare" dall'esp , perchè il buon pilota sa arrivare sino al punto in cui questo interviene , senza superare quel punto . Anche qui fa piacere che ci sia , magari proprio perchè dietro la curva c'è un imprevedibile tratto ghiacciato...Diverso il discorso in pista , dove si by-passa il sistema per guadagnare qualche decimo di secondo ( 1'10''785 Esp disinserito ; 1'12''144 esp inserito mod sport Lamborghini Uracan Evo a Vairano su 4R di questo mese)

    Persino la guida autonoma può essere utile anche al buon pilota , se si deve togliere il maglione :) può venir bene il mantenimento di corsia ; la frenata automatica in caso di distrazione o scarsa visibilità ecc sino alla guida completamente automatica (quando ci sarà) se il pilota sarà stanco , stressato o annoiato dalla coda , dal traffico o da strade monotone.

    Invece se i nostri amministratori continueranno sulla pessima strada degli inutili blocchi al traffico , magari comprensivi di diesel euro 6 ( che proprio 4R ha recentemente dimostrato lasciare allo scarico aria più pulita di quella che spesso entra dalle calandre) , con piste ciclabili assurde e di conseguenza quasi sempre deserte , con impunità assurde per ciclisti , monopattinisti e monorouotisi ( in zona 30 qualcuno propone addirittura la licenza di violare il codice della strada ) , con tassazioni assurde , multe persecutorie ecc , questo ,sì , può far disamorare molti automobilisti , non la Tesla e la Kona elettriche e relative prove su strada.

    Inoltre campagne dei media che dipingono l'auto come finita , residuo obsoleto del secolo scorso ecc, pompando sui giovani affinchè la vedano come oggetto noioso , da non comprare ed usare il meno possibile ( magari per incrementare il settore del noleggio , lo sharing , la condivisione , tutti modi per rendere l'auto , da oggetto di piacere ad elettrodomestico.

    Questi sono i veri cambiamenti -molto spesso imposti ad arte- che rischiano di far scomparire la passione per l'auto , a tutte le fasce di popolazione , non la propulsione elettrica , la quale per contro "rischia" paradossalmente di far divertire ancora di più gli appassionati della bella guida...
     
    Ultima modifica: 4 Ottobre 2020
    A bergat piace questo elemento.
  7. gianlucapellegrini

    gianlucapellegrini Direttore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1399891177
    Messaggi:
    267
    Piaciuto:
    155
    Dietro il paywall ci saranno contenuti prodotti esclusivamente per questa parte del sito. All’inizio si potranno acquistare singolarmente, poi - a regime - con abbonamento. Faremo anche le prove su strada, in una formula apposita per la fruizione digitale (quindi video+infografica), lasciando al pubblico la scelta del modello (fra i tre proposti).
     
    A ottovalvole piace questo elemento.
  8. ottovalvole

    ottovalvole

    Iscritto:
    1313232853
    Messaggi:
    10.592
    Piaciuto:
    634
    e se all'abbonato del cartaceo interessasse proprio il listino?
     
  9. gianlucapellegrini

    gianlucapellegrini Direttore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1399891177
    Messaggi:
    267
    Piaciuto:
    155
    ?
     
  10. RAV4AWDi

    RAV4AWDi

    Iscritto:
    1596571539
    Messaggi:
    271
    Piaciuto:
    59
    Quindi se ho capito bene, per avere rivista e contenuti digitali fatti per questo sito servono 2 abbonamenti. O chi è abbonato alla rivista avrà accesso ai contenuti ?
     
  11. ottovalvole

    ottovalvole

    Iscritto:
    1313232853
    Messaggi:
    10.592
    Piaciuto:
    634
    mi rifaccio a quello che avevo scritto qualche giorno fa e cioè che per alcuni la rivista è anche uno strumento da lavoro di facile e veloce consultazione, può essere l'assicuratore come il dealer di auto nuove o usate ma anche uno strumento d'intrattenimento nelle sale d'attesa degli studi medici e professionali in genere. Secondo me c'è l'abbonato appassionato di motori e l'abbonato che usa la rivista come strumento di lavoro (mi sono ripetuto). Da premettere che il mondo digitale del web ha dei pro e dei contro, ma anche il mondo del supporto fisico ha dei vantaggi, una rivista la si sfoglia e la si "gusta" anche quando non c'è nessun interesse, mi spiego: Sono appassionato di motori, navigo sul web col computer o con lo smartphone, cerco io quello che voglio leggere o guardare, che sia un articolo, un video, una galleria d'immagini. C'è anche la situazione in cui mi trovo in sala d'aspetto e c'è il classico tavolino con le riviste, mi viene curiosità, lo prendo e lo sfoglio. Sono delle casistiche
     
  12. gianlucapellegrini

    gianlucapellegrini Direttore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1399891177
    Messaggi:
    267
    Piaciuto:
    155
    In questa prima fase (iniziatasi ieri), gli articoli sono acquistabili singolarmente a 50 centesimi. A regime, introdurremo gli abbonamenti, di cui stiamo studiando la formula (flat, a tempo, a numero di contenuti eccetera), con una specifica offerta per gli abbonati cartacei.
     
  13. streak

    streak

    Iscritto:
    1561623620
    Messaggi:
    4.175
    Piaciuto:
    1.314
    Non ti offendere, ma mi sembra che tu stia fotografando una situazione che appartiene perlopiù al passato.
    Da quanto posso osservare, nessuno legge più le riviste nelle sale d'aspetto. Tutti con lo smartphone in mano, dai ragazzini a quelli "di una certa età".
    Tra l'altro, in questo periodo di rischio contagio Covid, spesso e volentieri neanche ce le mettono più le riviste sui tavolini delle sale d'aspetto.
    Non solo: le rare volte che vedo ancora qualche rivista in simili situazioni, si tratta di numeri che risalgono a qualche anno prima.
     
    A pilota54 piace questo elemento.
  14. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    56.571
    Piaciuto:
    8.349
    ....e se questo è un problema per voi, figuratevi per l'utente normale che magari deve affrontare una deviazione imprevista... scusate l'OT. Resta, ribadisco, il fatto che l'elettrico è senz'altro il futuro, ma:
    1. non è certamente un futuro immediato, almeno finchè la gestione dell'auto non sarà "integrata" a sufficienza da non aver bisogno di app e mezz'ore di pianificazione su Google Maps prima di partire da casa; nel frattempo, gli utenti normali, che non vogliono o non possono ambire ad avere una Tesla nel box, credo che a una rivista di auto chiedano quello che hanno chiesto finora, ossia prove e informazioni su quelle che potrebbero essere davvero le loro prossime auto
    2. che il "motore del duemila" che cantava il grandissimo Lucio Dalla sarà a magneti e non più a pistoni, credo sia una certezza. Ma sarà così certa anche la fonte degli elettroni che lo faranno girare? Io sono fortemente convinto che la tecnologia delle batterie per autotrazione sia morta ma non lo sappia ancora, ma prima o poi qualcuno dovrà dirglielo.... nel frattempo, mi piacerebbe trovare sulla "mia" rivista di riferimento anche informazioni sullo stato della ricerca e industrializzazione delle alternative, che ci sono e funzionano.
    Scusate il papiro.
     
    A bergat e ottovalvole piace questo messaggio.
  15. RAV4AWDi

    RAV4AWDi

    Iscritto:
    1596571539
    Messaggi:
    271
    Piaciuto:
    59
    Anche perchè mi piacerebbe sapere i migliaia di automobilisti che parcheggiano l'auto per strada lanciano giù una prolunga dalla finestra? O aspettiamo che ci siano le colonnine per tutti...si nell'aldilà...
     

Condividi questa Pagina