Preventivo "gonfiato" DACIA Duster

Preventivo "gonfiato" DACIA Duster - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. LUKA70

    LUKA70

    Iscritto:
    1649412664
    Messaggi:
    1
    Piaciuto:
    0
    Buongiorno a tutti,
    ho ricevuto un preventivo per l'acquisto di un Nuovo Duster in ottica del nuovo ecobonus 2022 che ancora deve essere pubblicato in G.U. Il preventivo però riporta circo 230,00 euro di spese di voltura e demolizione del vecchio che personalmente non credo siano dovute. Avete esperienze in merito anche considerando il bonus 2021 ? Altra voce assai odiosa il famigerato "Kit Sicurezza e Mobilità" per 170,50 euro. Il venditore dice che copre le spese di approntamento del veicolo. Alla mia domanda "ma sul prezzo della casa è indicato chiavi in mano" si rifugia sul fatto che lo mettono tutti. La voce "PNEU SEC PLUS" poi un'altra chicca, si tratta di un'assicurazione sui pneumatici che eventualmente è l'unica cosa che sarebbe disposto a togliere. Per me sta bene così ma temo che orami i concessionari abbiano fatto comunella.
     
  2. CSAR

    CSAR

    Iscritto:
    1564824394
    Messaggi:
    5.978
    Piaciuto:
    3.569
    Certo che un gilet ed un triangolo entrambi Made in China a 170€, è un furto.
     
  3. ilValV

    ilValV

    Iscritto:
    1583667236
    Messaggi:
    1.431
    Piaciuto:
    382
    Prezzo chiavi in mano significa che sono inclusi IVA, trasporto, messa in strada. Non è sempre così: ad es. Bmw e Mercedes per trasporto e/o messa in strada chiedono separatamente oltre il migliaio di euro.

    Resta però il fatto che qualsiasi venditore può vendere al prezzo che preferisce, sia maggiorato che con più o meno sconti (in Dacia questi sono zero o quasi). Pertanto spesso nei preventivi troviamo costi aggiuntivi come kit sicurezza e/o approntamento vettura, lucidatura ecc... oltre a eventuali spese per minivoltura o rottamazione usato effettivamente da sostenere, ma di gran lunga maggiorate. Per evidenziare il maggiore sconto non di rado queste voci vengono quasi integralmente dedotte.

    IPT (in base alla potenza) e PFU (circa 10 euro) sono invece tributi e in quanto tali sempre dovuti e da lasciare indicati separatamente.

    Comunque sia conta il prezzo finale e sta a noi clienti accettarlo o meno.
     
    Ultima modifica: 3 Maggio 2022
  4. pilistation

    pilistation

    Iscritto:
    1481030962
    Messaggi:
    2.392
    Piaciuto:
    867
    Un consiglio, non guardare le singole voci che servono solo a riempire il foglietto di carta e che spesso sono messe a caso a discrezione del venditore.

    Guarda solo il totale che effettivamente devi sborsare.

    Se online compri una cosa a 15€ con spedizione compresa, è uguale a comprarne una a 10€ + 5€ di spedizione. Cambia la forma ma non la sostanza, magari in entrambi i casi il venditore paga la spedizione 9€, ma a te questo non cambia.
     
    A U2511 piace questo elemento.
  5. ilValV

    ilValV

    Iscritto:
    1583667236
    Messaggi:
    1.431
    Piaciuto:
    382
    Il fatto è che online un'auto normalmente ci si limita a configurarla vedendo quanto costa. Dopodiché per acquistarla si va fisicamente dal concessionario o rivenditore e non di rado trovi il prezzo maggiorato di voci che nel configuratore non esistevano.

    È vero che conta il prezzo finale, ma anche con eventuali sconti può sempre restare il pensiero che senza quelle voci avresti speso meno.
     
  6. Pol87

    Pol87

    Iscritto:
    1621253685
    Messaggi:
    354
    Piaciuto:
    134
    Condivido, sono solo scritte a caso per aggiungere qualche 100€ oltre la pubblicità.
    Passi per le spese di voltura, ma quelle di demolizione del vecchio (visto l'incentivo) sono un'insulto all'intelligenza.
    Parimenti, 170€ per triangolo e giubbetto, che hai già dell'auto vecchia, sono un furto, punto.

    Consiglio di cambiare conce, ed in extremis anche marchio.
     
  7. ilValV

    ilValV

    Iscritto:
    1583667236
    Messaggi:
    1.431
    Piaciuto:
    382
    Le spese di minivoltura o anche di rottamazione di un usato esistono, indipendentemente da eventuali incentivi, pertanto qualcuno le deve pagare. L'insulto all'intelligenza è che nei preventivi sono fortemente maggiorate.

    Sinceramente dubito cambiando concessionaria (in zone limitrofe sembra facciano cartello) o marchio queste voci non vengano aggiunte. La vera differenza sta nel prezzo finale, conseguente ai diversi sconti applicati.
     
    A U2511 piace questo elemento.
  8. SupercinqueTC

    SupercinqueTC Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1239372328
    Messaggi:
    33.464
    Piaciuto:
    4.708
    Con l'ultima auto il "kit sicurezza" non costava 170 euro, ma circa la metà, però non era costituito da gilet + triangolo.
    C'era un kit con 4 etilometri usa e getta, un estintore, due bombolette di igienizzante e detergente per gli interni, un raschiaghiaccio, kit lampadine, due fiaccole di emergenza monouso e un kit pronto soccorso. Il tutto in una comoda sacca.
    Dipende molto dalle scelte della concessionaria.
    Credo, visto le marche e i prezzi dei singoli accessori, di aver pagato l'acquisto con normale ricarico.
    Molti di quegli oggetti avrei comunque dovuto acquistarli, e la qualità non era scarsa.
     

Condividi questa Pagina