Milano e hinterland: la vita dell’automobilista nel 2022

Milano e hinterland: la vita dell’automobilista nel 2022 | Pagina 16 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    41.790
    Piaciuto:
    5.549
    Senza alcun dubbio, come a Londra, New york, etc...
     
  2. moogpsycho

    moogpsycho Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238602815
    Messaggi:
    10.759
    Piaciuto:
    2.007
    Richiedere un uso civile dell’auto non significa non volerla o non esserne appassionati.
    Dalla doppia fila all’abuso delle preferenziali, alla congestione del traffico, ai passaggi col rosso, sono tutti aspetti che penalizzano gli appassionati d’auto o chi vorrebbe utilizzarle mettendoli talvolta anche in pericolo.
    Mi meraviglia di come la maggior parte degli automobilisti glissi su questi aspetti.
    Non mi risulta poi che manchino appassionati di auto nelle altre città europee dove non si vede la giungla urbana di Milano o Roma. Da Madrid a Zurigo, Monaco o Parigi.
     
    A Marost, abo83, ALGEPA e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    41.790
    Piaciuto:
    5.549
    Concordo, aggiungo che anche gli automobilisti, ogni tanto scendono dalla vettura e diventano pedoni, e magari hanno comunque l'esigenza di respirare arie il più possibile pulita.
     
  4. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    71.539
    Piaciuto:
    16.576
    Non lo metto in dubbio, se non esci mai dalla zona servita dai mezzi. Che poi i genitori siano "ancora vivi", perdonami ma è un po' un discorso del kaiser, ci mancherebbe altro che si morisse senza macchina.....
     
  5. abo83

    abo83

    Iscritto:
    1579012116
    Messaggi:
    898
    Piaciuto:
    169
    Non vivevano e non vivono rinchiusi in città, se hanno un urgenza chiamano un taxi, se devono andar da qualche parte hanno bus\treni e aerei.
    Sarà poi un discorso del kaiser, ma il messaggio che passa è quello che senz'auto non si vive, che se non si hanno serbatoi per fare 1000 km al giorno si è persi ecc ecc.
     
  6. abo83

    abo83

    Iscritto:
    1579012116
    Messaggi:
    898
    Piaciuto:
    169
    Vuoi mettere il piacere di guida di rimanere bloccato in coda, di fare 1°,2° freno, frizione. Cosi per ore? E poi la ricerca del posto, e il posto è troppo piccolo, e il posto è per i residenti, e il posto è per i disabili ecc ecc, e sul marciapiede non riesco a salire perchè hanno messo il doppio cordolo...
     
  7. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    71.539
    Piaciuto:
    16.576
    No, non è assolutamente così. Il messaggio che passa è che senz'auto si vive (e ci mancherebbe, ripeto) con più limitazioni rispetto ad averla, e che un mezzo con maggiore autonomia pratica e rapidità di rifornimento è molto più versatile rispetto a uno che non le ha (Monsieur de La Palice mi perdonerà...)
    ...e il fatto che nonostante questi innegabili fastidi ci siano ancora così tanti pellegrini che usano l'auto anche quando si trovano sopra o a fianco di una linea TPL, non ti fa sorgere il sospetto che FORSE, dico FORSE per loro il TPL non è un'alternativa preferibile, per millemila motivi, dato che di Tafazzi ne conosco uno solo?
     
    A U2511 piace questo elemento.
  8. zinzanbr

    zinzanbr

    Iscritto:
    1414001156
    Messaggi:
    36.659
    Piaciuto:
    7.748
    Qui secondo me hanno esagerato,sull'onda del malcontento dovuto all'introduzione del nuovo piano della sosta,con le concessioni di permessi per i residenti.
    Chi abita abbastanza vicino al centro non può avere tre o quattro permessi per parcheggiare altrimenti di fatto userà le strisce blu come se fossero posti auto riservati e nessun altro ci potrà mai parcheggiare,di fatto sono strisce gialle.
    Ci sono alcuni corsi in cui sono tutti palazzi d'epoca con tanti piani,se anche solo ci fosse un'auto per ogni appartamento le strisce blu non basterebbero per tutti,per fortuna ci sono alcuni che hanno i garage e anche degli uffici.
    Ma il problema imho resta.
    Uno o due permessi per famiglia si,oltre no.
     
  9. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    41.790
    Piaciuto:
    5.549
    mica sempre
     
  10. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    71.539
    Piaciuto:
    16.576
    ma quasi
     
  11. abo83

    abo83

    Iscritto:
    1579012116
    Messaggi:
    898
    Piaciuto:
    169
    Conosco persone che anche a fronte di maggiori costi (carburante, usura auto, ricerca del parcheggio e di tempistiche maggiori), preferiscono venire in ufficio in auto invece che usare i mezzi pubblici. Le stesse persone che non hanno voglia di sbattimenti di parcheggiare l'auto in box perchè devono fare troppe manovre.
    Siamo sicuri che di Tafazzi ne esista solo uno? E che FORSE alcuni essere umani non siano particolarmente intelligenti?

    Te parli di limitazioni per chi non ha l'auto, forse per TE queste sono limitazioni, per altri che usano l'auto per poche migliaia di km l'anno, il possedere un auto con tutti i costi fissi e variabili che ne conseguono, siamo sicuri che sia molto meglio?
     
  12. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    71.539
    Piaciuto:
    16.576
    Per ME lo sono senza dubbio
    Chiediamolo a loro, se preferiscono sostenere i costi avranno i loro motivi.
     
  13. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    71.539
    Piaciuto:
    16.576
    Evidentemente ci sono dei "costi" che non sono visibili, nè immediatamente monetizzabili.
     
  14. abo83

    abo83

    Iscritto:
    1579012116
    Messaggi:
    898
    Piaciuto:
    169
    A Milano si possono rilasciare tanti permessi di parcheggio per residenti pari al massimo dei patentati nel nucleo familiare (rapporto 1 pass 1 patente).
    Sono d'accordo che poi le persone scambiano il parcheggio sotto casa come un "luogo di loro proprietà" (basato sul principio inventato di sana pianta che si ha diritto a parcheggiare sotto casa sempre e comunque). Infatti fosse per me reintrodurrei il lavaggio auto con spostamento settimanale\bisettimanale delle auto, in modo che certe auto ferme per settimane e mesi comincino a diventare un "fastidio" per i possessori.
     
    A moogpsycho piace questo elemento.
  15. abo83

    abo83

    Iscritto:
    1579012116
    Messaggi:
    898
    Piaciuto:
    169
    Si, si chiama pigrizia, o anche il voler cambiare dei comportamenti sbagliati e antieconimici verso comportamenti più sostenibili.
    Siamo sempre il popolo che si indignq quando succedono tragedie causate dal cambiamento climatico, ma che quando ce da agire, aspettiamo che lo faccia qualcun'altro.
     
    A Marost e moogpsycho piace questo messaggio.

Condividi questa Pagina