In morte della berlina

In morte della berlina | Pagina 10 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. perdegola

    perdegola

    Iscritto:
    1238604394
    Messaggi:
    2.504
    Piaciuto:
    65
    Anche io sono dell'idea che le berline andranno sempre di meno. Diventeranno una nicchia per appassionati. Le compatte manterranno il mercato ma tutti i segmenti superiori saranno invasi da suvetti e suv vari. Forse si salveranno le berlinone di rappresentanza tipo S, A8 7 e compagnia bella
     
  2. lillopoliti

    lillopoliti

    Iscritto:
    1528915679
    Messaggi:
    1
    Piaciuto:
    0
    Caro Direttore,

    sono un vostro appassionato lettore da oltre 25 anni.
    Tuttavia, non ho potuto fare a meno di notare che avete provato tutti i modelli Audi RS usciti di recente (RS4, RS5, SQ5), e poi A8, A7... Che non ci siano modelli interessanti di altre marche?
    Sara' forse perche' l'Audi compra sempre spazi pubblicitari nella seconda di copertina (che si estendono con il pieghevole)?
    Non ho alcun dubbio sull'oggettivita' delle valutazioni, ma a volta basta anche solo parlarne per fare pubblicita'.
     
  3. matrixadria

    matrixadria

    Iscritto:
    1302201416
    Messaggi:
    3
    Piaciuto:
    0
    Critiche a 4Q? Beh, è del tutto evidente che il giornale ha perso l'anima da tempo o meglio fa il suo mestiere e l'ha venduta solo a chi paga e oggi chi paga sono utenti lontanissimi dal piacere dell'auto, dalla passione, dalla tecnica automobilistica, ma una gran maggioranza di narcisi egocentrici che puntano perlappunto ai "frigoriferi a 4 ruote" che rinforzano la loro aggressività stradale interiorizzata, ubriachi di schermi, connessioni, tecnologie. 4Q aveva anche una funzione sociale-educativa stradale durata decenni e totalmente perduta per correre dietro a questi nuovi utenti, autentici esponenti di una psicopatologia comportamentale. Perduto lo stile sobrio, l'indagine approfondita, l'informazione utile anche a chi cerca in piccolo e con risorse moderate o minime. Il sito è una celebrazione di macchine che nessuno acquisterà mai e la rivista segue; arrivati all'ultima pagina rimane il vuoto dell'inutilità..
     
  4. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    22.589
    Piaciuto:
    3.450
    A SUBmARine U-14 piace questo elemento.
  5. matrixadria

    matrixadria

    Iscritto:
    1302201416
    Messaggi:
    3
    Piaciuto:
    0
    Il piacere della censura!
     
  6. pi_greco

    pi_greco Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238603115
    Messaggi:
    26.984
    Piaciuto:
    1.092
    Caro matrixadria, questa non è censura, ma corretto uso dei topic nel ripetto dei forumistic he intervengono, per le tematiche riguardanti il nuovo QR; c'è un topic apposito, a cui poter aggiungere la propria valutazione che non viene censurata come non sono state censurate neppure le critiche precedenti
     
    A SUBmARine U-14, Ex Batri e pilota54 piace questo elemento.
  7. fmtomma

    fmtomma

    Iscritto:
    1530619303
    Messaggi:
    1
    Piaciuto:
    0
    Buonasera. In molti pensiamo che SUV o berlina o SW siano godute o sofferte solo da chi guida. A chi viaggia come passeggero è molto più gradito un SUV, per ovvii motivi. Concordo col Direttore, le berline sono ormai in via di estinzione, per quello che riguarda il gradimento del pubblico, e i motori elettrici si svilupperanno in modo tale da spingere anche un SUV. Cordialità
     
  8. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    22.589
    Piaciuto:
    3.450
    Benvenuto sul forum di Quattroruote fmtomma.
     
  9. Arcybald

    Arcybald

    Iscritto:
    1531047476
    Messaggi:
    2
    Piaciuto:
    0
    Questa trasformazione di forme e funzioni si accompagna, casualmente o meno, con l’imminente arrivo del trasporto elettrico che sarebbe sbagliato si adeguasse alla forma tradizionale dell’auto (come ha fatto Tesla).
    Anche a me piacciono le forme tradizionali, ma la nuova funzione dell’auto, accompagnata dalla nuova tecnologia, è giusto che ne cambi anche i connotati.
     
  10. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    22.589
    Piaciuto:
    3.450
    Benvenuto sul forum anche tu, Arcybald.
     
    A Arcybald piace questo elemento.
  11. LA MAGA

    LA MAGA

    Iscritto:
    1526679316
    Messaggi:
    750
    Piaciuto:
    252
    Non so se sia giusto, certamente è inevitabile.
    Ma i canoni estetici della bellezza classica hanno travalicato tempo e spazio. Automobili come la Lancia Fulvia, il 911 o la vecchia 500 rappresentano lo stato del'arte, alla pari con i disegni dei primi capolavori Disneyani o la pittura di Artemisia Gentileschi.
    Il problema non è dunque il cosa (cambiamento) ma il come (verso quale canone estetico).
     
  12. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    22.589
    Piaciuto:
    3.450
    Perdonami l'OT e il parere contrario, ma mi trovi costretto a dire che il canone della bellezza femminile è cambiato nel corso degli anni, magari con corsi e ricorsi. Se ti riferivi solo alle auto ritiro tutto.

    Per centinaia di anni per esempio, tra il 1.300 e il 1.800 è andata di moda la donna dalle forme tondeggianti, sinuose, giunoniche, poi la donna più magra, più sportiva, poi ancora dal 1950 al 1970 la forma "a coca-cola", con vita stretta, seni e lato b prominenti, poi molto magre, magrissime. Ora meno magre, con qualche forma in più anche se non ai livelli degli anni '50.

    Anche per la auto quindi, restando in tema, il gusto "medio" si è evoluto (o involuto, a seconda dei gusti personali, per me un po' involuto).
     
  13. LA MAGA

    LA MAGA

    Iscritto:
    1526679316
    Messaggi:
    750
    Piaciuto:
    252
    L'arte perfetta è un'arte che ricerca la forma ideale, uno studio dell'equilibrio compositivo che rende il prodotto artistico armonico e d'immortale bellezza. La grazia delle opere greche deriva infatti da canoni compositivi razionali, piacevoli alla ragione. Il legame tra percezione e intelletto, tra bellezza e ragione, diviene fondamentale nella considerazione compiuta dal teorico: l'apprezzamento dell'arte deriva dalla razionalità dei canoni classici impiegati, dalla sublimazione delle forme, purificate da ogni elemento individualizzante o caratterizzante.
    [​IMG] [​IMG]
    [​IMG]
     
    A Lenny_84 piace questo elemento.
  14. Arcybald

    Arcybald

    Iscritto:
    1531047476
    Messaggi:
    2
    Piaciuto:
    0
    Grazie per il benvenuto, Pilota54.
    E Maga, credo che l’errore che più viene commesso giudicando le auto, ma anche gli oggetti industriali, è quello di dargli una valenza “estetica”.
    L’estetica è soggettiva e un’auto (o un oggetto industriale) deve invece assolvere una “funzione”, per cui deve basarsi su aspetti più “oggettivi”.
    È la riuscita nel far assolvere all’auto (o all’oggetto Industriale) la sua funzione in maniera armonica a determinarne anche l’equilibrio delle forme e la “bellezza”, non più soggettiva, bensì oltre il tempo e le mode (quindi oggettiva).
    È per questa ragione che auto costruite anticamente da ingegneri che non guardavano l’aspetto, ma la efficacia della vettura che realizzavano, hanno creato vetture diventate mitiche anche per la loro bellezza.
    La bellezza estetica ne è un fantastico effetto “secondario”, derivato dalla loro armonia.
    È la differenza tra design e stile.
    Il design assolve (o dovrebbe!) la funzione e crea armonie oltre il tempo e le mode, lo stile guarda solo al tratto e alla forma, ed è soggetto al gusto di chi lo crea.
    È sintomatico come l’italia, che ha dato vita al design, lo abbia ormai confuso con il mero stile.
     
  15. LA MAGA

    LA MAGA

    Iscritto:
    1526679316
    Messaggi:
    750
    Piaciuto:
    252
    Capisco ciò che intendi e in parte sono dalla tua.
    Ma il costruire un'auto, così come una casa, è tutt'altra cosa che la realizzazione di una conduttura sotterranea.
    Anneghiamo in un mare di bruttezza ogni giorno e lo accettiamo supinamente.
    Ogni prodotto deve rispondere a specifiche leggi e necessità, ma abbiamo smarrito il concetto cardine, ossia la techne.
    Sono gli aberranti effetti del consumismo, del tutto e subito, di ciò che Thuiller definisce l'implosione moderna.

    Le immagini che ho postato (Disney, Gentileschi e Porsche) hanno in comune bellezza ed efficacia. Raggiungono lo scopo e in un tempo elevano lo spirito.
     
    A Lenny_84 piace questo elemento.

Condividi questa Pagina