Il paradosso elettrico: quanto costa essere puliti

Il paradosso elettrico: quanto costa essere puliti | Pagina 40 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. bauscia

    bauscia

    Iscritto:
    1238584845
    Messaggi:
    2.524
    Piaciuto:
    904
    in merito alla ricarica wireless, se ha l'efficienza del "coso" che ho io, che sotto ha scritto: "input 5V, 2A" e "output 5V 1A" e si mangia la meta' di quello che entra, direi che sia impraticabile con potenze cosi' alte.
     
  2. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    54.121
    Piaciuto:
    7.059
    Due questioni al riguardo:
    1. ammesso che sia come nel tuo "coso", se entra un ampere e ne escono due, tu ne paghi comunque due........ ci siamo capiti
    2. io forse sono eccessivamente prevenuto, ma siamo sicuri sicuri sicuri che qualche centinaio di kW che irradiano sotto il pavimento di un parcheggio non facciano proprio niente a livello di campo elettromagnetico? No, perchè non vorrei mai che uno col pacemaker passa di lì e gli viene un s-ciopone.......
     
    A -SAS- piace questo elemento.
  3. mazzol

    mazzol

    Iscritto:
    1240362086
    Messaggi:
    267
    Piaciuto:
    13
    Il "coso" lo ho visto in vendita per ricaricare nel box di casa o in giardino. Immagino che non si accenda senza motivo ...
    deve sentire una massa metallica consistente .... l'auto (anche per entrare in parcheggio mi devo fermare all'interno di un quadrato altrimenti anche identificandosi la sbarra non si apre).

    L'argomento mi interessa e tendo a leggere qualsiasi cosa .. a riguardo alcune strade elettrificate sentono il passaggio e mandano energia per poco ... l'auto intanto passa su un altro sensore ....

    Questo avviene anche per dei mezzi pubblici con pianale isolato.
    Durante la marcia in corsie riservate (che l'anziano con il pacemaker non dovrebbe attraversare di corsa per arrivare nell'alta corsia mentre passano gli autobus) si potrebbe ricaricare senza aver bisogno di fermarsi.

    Qualche centinaio di kw ... non in sosta ... vige la carica lenta ... il rabbocco sarebbe destinato a vetture che fanno pochi km .... non ha senso caricare in venti minuti una vettura che deve comunque restare in sosta dalle otto di mattina alle 17. Un auto che deve fare un rabbocco di 15/20 km.
    Usare l'impianto dei lampioni significa usare una rete "disponibile" che in passato alimentava lampade molto potenti ed ora lampade a basso consumo una rete ora sovradimensionata che può supportare cariche lente.
     
  4. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    54.121
    Piaciuto:
    7.059
    Io mettevo in evidenza un'altra cosa, ossia che se l'efficienza della ricarica a induzione fosse - ipotesi - quella che diceva bauscia, alla fine il kWh che entra nella batteria ti costa il doppio; ovviamente non è quantitativamente così elevata, altrimenti sarebbe folle, ma che ci sia una dispersione di energia tra erogatore e accumulatore è un dato di fatto, c'è anche con la connessione fisica, con l'induzione può solo peggiorare.

    Per "potenti" che fossero le vecchie lampade stradali a vapori, erano al massimo 250 watt, un ventesimo di una colonnina. Mettere un connettore di ricarica ogni lampione significa dover rifare tutta la rete elettrica. E soprattutto alimentarla......
     
  5. mazzol

    mazzol

    Iscritto:
    1240362086
    Messaggi:
    267
    Piaciuto:
    13
    Ciao, vedi io non invento mai nulla, cerco di riutilizzare con la fantasia ciò che già esiste. https://www.vaielettrico.it/a-verona-ricarichi-gia-dai-pali-della-luce-a-22-kw/

    L'utilizzo della rete che alimenta i lampioni per la ricarica delle auto elettriche è un aspetto acquisito da tempo in varie città, ci sono certamente dei problemi ... che verranno risolti con il tempo .. ma funziona.

    Anche il collegamento ad induzione esiste già in tanti esperimenti, probabilmente destinati a diventare il normale sistema di ricarica nei prossimi anni ..... basta una ricerca come "ricarica auto elettriche ad induzione".

    Anche le corsie autostradali con ricarica wireless sperimentali ci sono già. ...

    I problemi non mancheranno di certo ... ma verranno risolti.

    Mettere insieme realtà, progetti, cose da migliorare non è difficile ma vanno accantonati i problemi che verranno comunque risolti da chi avrà interesse "economico" a portare avanti il progetto.

    In un forum che parla di un qualcosa di reale ma soggetto a cambiare profondamente con il passare degli anni bisognerebbe trattare la mente come si tratta un libro .... aprirla al massimo verso ogni fantasia ... vederla già realizzata .... ben sapendo che altre persone si daranno da fare per risolvere quanto non dovesse funzionare al meglio.
     
  6. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    54.121
    Piaciuto:
    7.059
    Noi possiamo fare tutti i voli pindarici che vogliamo, fa solo bene. Ricarica sotto i lampioni, wireless, supercondensatori, celle a metanolo liquido, fusione nucleare, batterie di flusso.... Chissà quale sarà la strada giusta, una o l'altra prima o poi si trova. Il problema è quando i voli pindarici li fanno i governanti, noi possiamo anche perdere il contatto con la realtà, loro no....
     
  7. bauscia

    bauscia

    Iscritto:
    1238584845
    Messaggi:
    2.524
    Piaciuto:
    904
    nessuno dice che sia impossibile.
    io so solo quello che c'e' scritto sotto al pad wireless di un paio di cuffie.
    entrano 2 ampere, e ne carica solo per 1
    quindi si perde il 50%, un affarone. l'ho acceso una volta, per vedere se funzionava, poi e' finito nel cimitero degli accessori inutili.

    una domanda banale, ma uno si deve dotare di carte, app ed abbonamenti per ogni tipo di colonnina?
    o basta infilarci la carta di credito?
     
  8. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    54.121
    Piaciuto:
    7.059
  9. bauscia

    bauscia

    Iscritto:
    1238584845
    Messaggi:
    2.524
    Piaciuto:
    904
  10. mazzol

    mazzol

    Iscritto:
    1240362086
    Messaggi:
    267
    Piaciuto:
    13
    Cristiano ... intendiamoci la rete .... è la stessa. L'applicazione con colonnine l'avrei ignorata perchè .... non mi piace.

    Non mi piace perchè i pali della luce sono ovunque e le colonnine distribuiscono energia ad una tensione "a mio avviso" eccessiva se dispersa ovunque.
     
  11. bauscia

    bauscia

    Iscritto:
    1238584845
    Messaggi:
    2.524
    Piaciuto:
    904
    scommetto che la rete non e' la stessa.
    hai rifatto i pali (che poi dall'articolo si deduce siano ben 2, che diventeranno 12) e, sicuro come, l'oro han rifatto anche il cablaggio.
    posso concederti che abbiano utilizzato le stesse canaline per i cavi, se tutto va bene
     
  12. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    54.121
    Piaciuto:
    7.059

    Come ha già scritto bauscia, la rete non può essere la stessa. Ti pare che quando hanno messo giù la rete per l'illuminazione l'hanno dimensionata per un assorbimento venti volte quello previsto? Mica sono bruscolini tra sezione dei cavi e tutta la chincaglieria di interruttori, relè e quant'altro..... Io scommetterei che non hanno usato nemmeno la stessa canalina, per me hanno messo giù tutto ex novo.
     
  13. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    54.121
    Piaciuto:
    7.059
    Hai scritto da qualche parte che non mastichi molto di fisica....... ecco, la tensione c'entra, ma non è solo quella.
     
  14. Guastatore1986

    Guastatore1986

    Iscritto:
    1249685386
    Messaggi:
    6.012
    Piaciuto:
    591
    Poi quello non è altro che un riduttore a cascata che fa ridurre i giri della ruota come si vedono nelle macchine agricole. In un mondo dove una decina di anni fa ci lamentavamo che nelle auto i pistoni diminuiscono (portando ad avere auto che, rispetto a quelle di un tempo, se aspirate, ad avere meno coppia e ripresa), le carrozzerie si ingrandiscono (anche se in questi ultimi anni si è cercato di metterle a dieta) e rapporti delle marce allungati per consumare meno, dovrei mettere alla ruota un riduttore che mi fa andare l'auto come un trattore? Leonardo Grieco aveva già fatto anche un'altra invenzione che non ha avuto successo

    E Quattroruote l'ha persino intervistato.

    In questo discorso https://www.quattroruote.it/news/ev...day_l_intervento_di_gian_luca_pellegrini.html il Direttore @gianlucapellegrini ha ragione: Il mondo dell'auto non ha voce e invece di dare retta a creatori di certe stravaganze, bisognerebbe ascoltare chi di auto ne sa.
     
    A -SAS- piace questo elemento.
  15. -SAS-

    -SAS-

    Iscritto:
    1575888125
    Messaggi:
    11
    Piaciuto:
    11
    E' la prima volta che vedo una pausa in questo thread...

    Io volevo ringraziare tutti quelli che hanno arricchito questa discussione, così affascinante e così controversa. Come sempre succede, il tempo sarà galantuomo e vedremo se si tratterà di un effettivo progresso o se si tratterà solamente di una gigantesca operazione di marketing, che comunque cambierà il modo di vedere la mobilità pubblica e privata.
    Quel che è certo, è che io continuerò a tenermi stretto il mio 6.3 AMG, motore fantastico e romantico, nobile ed ignorante...
     
    A Guastatore1986 piace questo elemento.

Condividi questa Pagina