Il caso Voltswagen come paradigma dell'ingenuità

Il caso Voltswagen come paradigma dell'ingenuità | Pagina 3 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    39.946
    Piaciuto:
    9.352
    Lo staff moderazione informa l'utenza che i msg OT (effettuati da utenti reiscritti dopo il ban) sono stati cancellati.

    Buona prosecuzione della discussione.
     
  2. PIC  67

    PIC 67

    Iscritto:
    1476464277
    Messaggi:
    52
    Piaciuto:
    14
    La cosa grave, per me, è proprio nella risposta di Vw nel non negare si trattasse di uno scherzo e, ancora più grave, che dichiari "candidamente" il fatto che è stato tutto organizzato dal loro marketing, il quale, io stesso, ho sempre sostenuto sia il migliore al mondo anche perché "supportato" dalla stampa specializzata (e non) sempre prodiga a lanciare subito (magari facendo a gara) una Vagnews e da Vagfans sempre pronti a difendere il loro Gruppo anche quando ci sono situazioni palesemente gravi (vedi Vaggate).
    Di fatto sono stati (probabilmente) milioni i siti al mondo a riportate una tale "fake news organizzata" e Vag è riuscita nel loro intento...parlare delle elettriche Vw. Dopo il Vaggate, non è solo Vag "a dover" investire sull'elettrificazione ma sono implicate tutte le Case/Gruppi, per forza di cose (vedi ignoranze politiche).
    E vi ricordo che gli investimenti sulle infrastrutture e ricerca sulle auto elettriche è una parte dei "patteggiamenti" a cui è arrivata Vag negli USA...
     
  3. Katia

    Katia

    Iscritto:
    1604071025
    Messaggi:
    2
    Piaciuto:
    0
    Quoto: "la Volkswagen, che negli States ha un disperato bisogno di rifarsi una verginità dopo il dieselgate (altrove il marchio ha sofferto poco o nulla, ma in America la diffidenza rimane alta)".

    Sono perfettamente daccordo. E la ragione e' stata la stampa Europea, prona, passiva e succube, con Quattroruote in prima fila a sminuire il caso, la sua importanza con la ormai celebre frase: "Tante storie per un po' di arietta".
     
  4. gianlucapellegrini

    gianlucapellegrini Direttore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1399891177
    Messaggi:
    296
    Piaciuto:
    173
    A questa fregnaccia ho risposto tanto tempo fa. Le rimetto il link https://forum.quattroruote.it/threa...unnia-è-un-venticello-anzi-un’arietta.110261/. So bene quanto sia abitudine al giorno d’oggi ripetere le bugie quando non si hanno elementi per discutere con intelligenza e civiltà. Pazienza.
     
  5. antser18

    antser18

    Iscritto:
    1434893147
    Messaggi:
    23
    Piaciuto:
    8
    "crescente distanza fra consumatori e industria".
    Andrebbe scolpito sul marmo.
     
  6. bergat

    bergat

    Iscritto:
    1365795838
    Messaggi:
    5.639
    Piaciuto:
    683
    Capisco che molti non hanno la capacità di prendersi in giro. Non so se sia puritanesimo, ma sembra che l'ironia non sia una qualità che abbiano in molti. A me personalmente quanto fatto dalla VW è piaciuto, un bello scherzo e merita un plauso.

    Personalmente sono un settantenne ironico e ad esempio la pubblicità, che passa nelle reti televisive, non solo di auto, dovrebbe essere molto più dissacrativa.

    Ricordo a questo proposito la pubblicità della Hachette che annunciava in uno spot pubblicitario l'opera in 37.536 numeri per la costruzione di un jambo in scala 1:1 con il primo numero la cloche del comandante.
    :emoji_blush::emoji_blush:
     
    A keyone piace questo elemento.
  7. davis13

    davis13

    Iscritto:
    1532420016
    Messaggi:
    1
    Piaciuto:
    0
    in compenso gli americani sono patiti di wrestling che è lo sport più finto che ci sia...
     
  8. JigenD

    JigenD

    Iscritto:
    1306253082
    Messaggi:
    3.574
    Piaciuto:
    357
    Ma difatti non è uno sport, ma sports-entertainment...in pratica, una specie di teatro, e loro ne sono pienamente consapevoli, come in giappone del resto. Siamo noi italiani che (come con tante altre cose) ci ostiniamo a non capire e a voler giudicare tutto e tutti secondo le nostre categorie e preferenze.
     
  9. Katia

    Katia

    Iscritto:
    1604071025
    Messaggi:
    2
    Piaciuto:
    0
    Caro Direttore,

    Non c'e' bisogno di rispondere stizzito, lei e' stato molto chiaro quando ha espresso quelle frasi, si rilegga l'articolo in questione. I distinguo tra virgolettato e non sono in questo caso superflui. Basta guardare cosa e' effettivamente virgolettato, cito: " Invece – pare – il più grande risarcimento della storia dell’automobile sarà ricordato per un caso in cui non si è fatto – né si farà – male nessuno.". Ora, mi chiedo se, dopo alcuni anni, non sia il caso di scusarsi per una bestilaita' del genere. che e' peggio della famigerata "arietta". Le consiglio di documentarsi ed istruirsi, si legga vari articoli del Lancet, che attribuiscono proprio ai NOx decine di migliaia di morti premature in Europa, in particolare a Bergmo, Brescia, Milano...

    Quando si sbaglia, ci si puo' scusare e cercare di migliorare. Negare perfino a posteriori i fatti e' vergognoso. Censuri pure questo commento....
     

Condividi questa Pagina