Il caso Dacia

Il caso Dacia | Pagina 3 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. DESMO16

    DESMO16

    Iscritto:
    1412012001
    Messaggi:
    1.521
    Piaciuto:
    25
    qualcuno ha notato che ultimamente certi stilemi di questo marchio assomigliano sempre più a quelli di un noto brand tedesco?
     
  2. SupercinqueTC

    SupercinqueTC Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1239372328
    Messaggi:
    31.573
    Piaciuto:
    3.188
    Più precisamente?

    Il frontale della Sandero per me ricorda molto più quello Honda, per la forma dei fari e della mascherina con i listelli cromati.
     
  3. francoporazzi

    francoporazzi

    Iscritto:
    1393486910
    Messaggi:
    486
    Piaciuto:
    34
    la renault ,anche se non mi piaciono le loro auto,bisogna darle il merito di aver sempre aperto nuovi mercati dalle monovolumi allla jeep renault,ora con un brand che si posiziona dove non c'era nessuno,o meglio ha anticipato intelligentemente il pericolo delle auto cinesi e indiane a basso prezzo,auto indubbiamente con contenuti tecnici e di sicurezza inferiori,ma chi non interessa l'auto e fa pochi km o chi la usa per lavoro o solo chi non ha o non vuole spendere i soldi in auto e' un optione,non sempre pero vedo la convenienza se si mettono gli optional valida nelle versione base
     
  4. PanDemonio

    PanDemonio

    Iscritto:
    1253989168
    Messaggi:
    7.724
    Piaciuto:
    916
    Presente.
    Felice possessore dal gennaio 2008 di una Logan MCV Phase I, 1.6 16v benzina, 7 posti, allestimento lauréate.

    Presto detto: finché eravamo solo io, mia moglie e il cane, andava benissimo la Peugeot 106 comprata di seconda mano appena sposati, ma dopo l'arrivo del primo figlio già fare la spesa con un'auto stipata di borse, fasciatoio, carrozzina e ammennicoli vari era diventato un torneo permanente di tangram, figuriamoci i due/tre viaggi annuali tra Toscana e Sicilia per visitare i parenti... Quindi ci servivano spazio, affidabilità, robustezza e, visto il monoreddito e il momento storico, economia di acquisto e di esercizio.
    Un giro tra le varie concessionarie di zona di note generaliste (peugeot, fiat, ford, ma anche altre) mi ha confermato subito che:
    - il mio usato di dieci anni non valeva nulla, non rientrando neanche negli incentivi per la rottamazione.
    - la voce "sconto", checché se ne dica, non compariva su nessun listino ufficiale, e il solo pronunciarla provocava smorfie di dolore e occhiate di riprovazione negli addetti alle vendite.
    - per avere un'auto con determinati accessori ero obbligato a prenderne anche altri (i famigerati "pack") o a salire di allestimento, con aggravio dei costi.
    - il modello in promozione cui ero interessato era inevitabilmente non più disponibile, e la stessa auto con lo stesso allestimento veniva a costare svariati quattrini in più.

    Mentre cercavo info su internet, a un certo punto mi sono imbattuto nella Logan. L'auto era brutta, scarna, all'apparenza per nulla moderna e tecnologica. Ma costava davvero poco e, su più siti, i proprietari ne parlavano praticamente tutti in maniera entusiastica. Allora ho continuato a informarmi, ho fatto domande, sono andato in concessionaria a vederla e, una volta trovato il concessionario che mi faceva un prezzo decente per la 106 in permuta, sono andato a comprare un vagone di 4,5m con 7 posti e 5 anni di garanzia al prezzo (12.500?) di un'utilitaria omologata per 4 e garantita 2 soli anni.

    Da allora ci ho fatto circa 100.000 Km senza rogne né preoccupazioni, ogni giorno mi si rafforza la convinzione di aver speso bene i miei soldi, e ogni volta che ne ho l'occasione racconto la mia esperienza, perché sono convinto che il parere di un proprietario valga più di mille listini, o di diecimila pareri di gente che non ce l'ha, non l'ha provata e magari non l'ha vista neanche per strada ma solo su un sito o nelle pagine di una rivista...

    Spero di aver risposto alla sua domanda, direttore.

    Buonanotte.
     
    A gasato70 piace questo elemento.
  5. Fulcrum

    Fulcrum

    Iscritto:
    1238678185
    Messaggi:
    1.702
    Piaciuto:
    2
    Riesumo il thread...

    Proprietario, come PanDemonio, di una Logan MCV Laureate 1.6 16V 7p. Con in più impianto GPL Zavoli Alisei N (installato da subito aftermarket, mancando nell'Aprile del 2007 versioni "della casa").

    All'epoca è stata acquistata in sostituzione di una Doblò Malibu 1.9JTD che, a 130.000km, ci toccava lasciare in garage troppo spesso per blocchi circolazione e targhe alterne.

    Dopo esserci guardati in giro e valutato il mercato abbiamo selezionato l'auto col miglior rapporto prezzo/funzionalità disponibile. E per le nostre esigenze era la MCV.

    All'attivo 182.000km senza particolari problemi. Auto solida, affidabilissima e ragionevolmente confortevole (infastidisce solo la rumorosità autostradale). L'abbiamo maltrattata in tutti i modi: dagli sterrati ghiacciati in montagna, con le catene sulle gomme da neve (altrimenti non si saliva con un'anteriore), alle lunghissime tirate autostradali (non proprio il suo terreno, con quella quinta marcia corta). In garage è entrata poche volte, normalmente "dorme" all'addiaccio, ha subito un paio di tamponamenti ed è stata il "mulo da soma" di un trasloco (oltre ad aver scarrozzato un bel po' di mobilio dall'Ikea fino a casa). Oggi porta nella "suite posteriore" (il baule, senza la terza fila) spesso e volentieri le mie due femmine di segugio.

    Lamiere (verniciatura e corrosione) ancora perfette, plastiche perfette, sedili perfetti (o.k. delle foderine "su misura" fanno miracoli), meccanica perfetta per il chilometraggio.

    Ne siamo stati talmente soddisfatti che la prossima auto sarà una Duster (ordinata due settimane fa) sempre con doppia alimentazione benzina GPL, mentre la vecchia Logan terminerà la sua vita (ci auguriamo il più tardi possibile) come "seconda auto" da battaglia... ;)
     
    A gasato70 piace questo elemento.
  6. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    28.646
    Piaciuto:
    5.464
    Grazie, due preziose testimonianze che, almeno in questi due casi, sfatano qualche luogo comune.
     
    A gasato70 piace questo elemento.
  7. judgejud

    judgejud

    Iscritto:
    1469771965
    Messaggi:
    1
    Piaciuto:
    0
    avevo scritto un post prima della migrazione del forum sul fatto che la dacia ha una cosa che non sopporto, cioè la preferenza per i cerchi in lega che sono solo una questione estetica a discapito della sicurezza, infatti l'altra volta avevo citato la sandero che ha i freni a tamburo sul posteriore, ma la realtà è che questa cosa vale per tutte le macchine dacia compresa la duster che costa anche 20.000 senza sconti perchè è una low cost del piffero a mio parere
    per cui per 20mila preferisco dirottare i soldi su altre macchine e ah... io ho una 208 con freni a disco sul posteriore per chi aveva detto che mi piacciono solo le macchine del segmento C (se la memoria non m'inganna)...
     
  8. DebbyG

    DebbyG

    Iscritto:
    1465255175
    Messaggi:
    51
    Piaciuto:
    0
    stavo per acquistare la sandero. poi ho visto i crash test...
     
  9. SupercinqueTC

    SupercinqueTC Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1239372328
    Messaggi:
    31.573
    Piaciuto:
    3.188
    Ad onor del vero, nessuna Dacia costa 20mila €. La Duster 4x4 più costosa non arriva nemmeno a 19mila (basta guardare un listino, i prezzi reali sono quelli...).
    E anche la 208 monta i dischi al posteriore solo su alcune versioni (tra cui la tua, evidentemente), le più potenti. La 1200 da 82 cv ha comunque i suoi bei tamburi al posteriore, come quasi tutte le segmento B.
    Quindi come ti dicevo nell'altro forum, evidentemente sei abituato quasi solo ad auto di segmento superiore.
    Sì, è vero, si potrebbe chiedere qualcosa in più, anche se non ricordo di aver letto, sulle attuali versioni della marca, di spazi di frenata lunghi o scarsa resistenza all'affaticamento (fading).
    I cerchi in lega sono di serie solo alcune versioni (non le più costose, paradossalmente), ma generalmente sono optional.

    Se si vuole qualcosa di più, si può benissimo cercare altro, anche tra l'usato recente se non si è disposti a spendere cifre più elevate.
    Il mercato è vastissimo.
    Allo stesso tempo, però, non è corretto sparare cifre inventate per rafforzare la propria tesi, anche perchè nei forum questo si chiama flame....
     
    A gasato70 piace questo elemento.
  10. PanDemonio

    PanDemonio

    Iscritto:
    1253989168
    Messaggi:
    7.724
    Piaciuto:
    916
    1) La Duster più cara a listino, al momento, è la 1.5 dCi 110 cv S&S 4x4 SL "Urban Explorer" (una serie speciale, limitata, con dotazione particolare di accessori e allestimento) e viene 19.050€. Senza sconti.

    2) La peugeot 4x4 meno cara è il Partner Tepee BlueHDI 100 4x4 Active Endurance, e voglio sperare che abbia degli OTTIMI freni a disco, visto che parte da 31.000€...

    3) Come già stato detto, non tutte le versioni della 208 montano freni a disco al posteriore. Come si può vedere dalla tabella delle caratteristiche tecniche, le versioni con motori sotto i 90 cv montano tamburi da 8". La versione con almeno 90 cv e 5 porte della 208 che costa meno viene 18.300€ a benzina (PureTech Turbo 110 S&S 5p. Allure) e 19.250€ diesel (BlueHDI 100 5p. Allure). In pratica con i soldi di una 208 base (per quella motorizzazione) porti a casa una Duster full optional serie speciale limitata. Ma le Dacia sono low cost del piffero...

    4) Il confronto qui sopra però non è onesto. Non ha senso confrontare un SUV 4x4 con una berlinetta di seg. B. Allora confrontiamo Sandero e 208:

    a) La Sandero meno cara viene 7.450€ di listino. Senza sconti. A quel prezzo in Peugeot forse ti danno la brochure e i tappetini, in attesa del saldo...

    b) La 208 a 5 porte meno cara è il 1.2 benzina da 68cv, viene 13.100€ e, come già detto, ha i tamburi al posteriore, mentre mancano per esempio clima e fendinebbia. Con gli stessi soldi e stessa alimentazione, in Dacia prendi la Sandero Stepway 0.9 Tce 90cv con cambio automatico, clima e fendi di serie insieme a un tot di altri accessori, e ti avanzano ancora 900€ da sperperare in donne & champagne (o più realisticamente in bollo & assicurazione...).

    c) Se però ti fossi incaponinto e volessi a tutti i costi una Peugeot, per averne una equipaggiata come la Sandero di cui sopra dovresti prendere una PureTech Turbo 110 EAT6 S&S 5p Allure e aggiungere ai suoi 19.450€ i 540€ del navigatore (di serie sulla Sandero) che ne farebbero lievitare il prezzo a 19.990€, ossia appena 7.790€ in più della rumena "del piffero". Cioé una 208 costa quanto una Sandero top di gamma full optional PIU' una Sandero base. E avanzano ancora 340€!! Ma ha sicuramente dei bellissimi, potentissimi e indispensabilissimi freni a disco al posteriore ...
    Dai retta a un bischero: "dirotta" pure i tuoi soldi dove vuoi e sii felice, ma prima di sbilanciarti sui "consigli per gli acquisti" prova almeno a documentarti. :rolleyes::rolleyes::rolleyes::rolleyes:
     
    A giulivo piace questo elemento.

Condividi questa Pagina