Comprereste una Tesla di seconda mano?

Comprereste una Tesla di seconda mano? | Pagina 14 - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. Guastatore1986

    Guastatore1986

    Iscritto:
    1249685386
    Messaggi:
    1.599
    Piaciuto:
    133
    Potevi tu darmi i soldi l'anno scorso che, dopo aver rottamato una vecchia Fiesta, potevamo prenderci una Zoe, una Leaf o una Yaris Hybrid invece che un'altra Clio usata a Gasolio (Visto che è ritornato a farsi odiare come più di 30 anni fa con il superbollo per colpa dell'analfabetismo funzionale che c'è in queto periodo)! Non tutti possono comprarsi un'auto elettrica vista la grande disoccupazione che c'è!
     
  2. Guastatore1986

    Guastatore1986

    Iscritto:
    1249685386
    Messaggi:
    1.599
    Piaciuto:
    133
    Aggiungici la mia ingenuità e rimbambimento davanti al PC :emoji_cold_sweat::emoji_dizzy_face::emoji_angry:
     
  3. Guastatore1986

    Guastatore1986

    Iscritto:
    1249685386
    Messaggi:
    1.599
    Piaciuto:
    133
    Perchè costano di meno e sono più di mezzo secolo che sappiamo come mantenerli! (Snort! Non vi ho ascoltato!)
     
    Ultima modifica: 22 Dicembre 2017
  4. Guastatore1986

    Guastatore1986

    Iscritto:
    1249685386
    Messaggi:
    1.599
    Piaciuto:
    133
    Ci scommetto lo stesso (anche se un po' meno) a più di 30'000 €.
     
  5. Guastatore1986

    Guastatore1986

    Iscritto:
    1249685386
    Messaggi:
    1.599
    Piaciuto:
    133
    Peccato che:
    1. Le smart grid si potranno usare ma non nel centro di una città visto che gli stalli stanno sempre più diminuendo per colpa dell'ormai idea che l'auto toglie i nostri spazi (però come mai certe volte la usiamo come armadietto?).
    2. Siamo sicuri che ci sarà energia in eccesso in futuro? Non penso che i robot delle fabbriche lavoreranno solo di giorno e poi pensiamo che in casa li useremo anche per pulirci il deretano!
    3. Io vedo che le uniche persone che possono installare tranquillamente il Powerwall sono persone che hanno la casa per proprio conto e non condomini come lo sono io! Se si dovesse convertire il mio condominio per l'energia dei pannelli solari e metterci le batterie, ce ne sarebbero si soldi da sganciare e scartoffie da firmare.
     
    Ultima modifica: 22 Dicembre 2017
  6. Jerrry

    Jerrry

    Iscritto:
    1508769987
    Messaggi:
    47
    Piaciuto:
    12
    1. Le smart grid per definizioni sono smart, quindi possono essere istallate ovunque, e solo questione di lungimiranza e di investimenti.
    I costi di questi sistemi di controllo, sono una piccola frazione di quello che permettono di risparmiare.
    2. Studi approfonditi, prevedono per il nostro paese, nel 2030, un aumento dovuto alle ricariche delle elettriche di solo il 5% del totale del consumo elettrico, quindi facilmente gestibili senza dover costruire altri centrali termoelettriche.
    3. Le Powerwall possono essere istallate anche in condomini, basterebbe renderle istallabili nei garage anche senza il consenso di tutti i condomini, come per il diritto d'antenna.
    4. inoltre le smart grids che gestiscono bidirezionalmente l'energia riescono a livellare le punte di consumo, permettendo di ottimizzare la produzione d'energia senza un ulteriore aumento di centrali.

    Il futuro è già definito, deve solo confrontarsi, senza politiche illuminate, all'inerzia ed alla pigrizia mentale ai cambiamenti.
     
  7. smargia2002

    smargia2002 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238529426
    Messaggi:
    3.140
    Piaciuto:
    309
    Il futuro sarà pure definito, come dici tu, ma bisogna che tenga conto del passato e, soprattutto, del presente.
    Io, insieme ad altre 2.000 anime circa, vivo qui.
    Non vi sono garage privati (penso siano meno di 10 in tutto il centro storico) in cui parcheggiare o installare powertalk, smartgrid e similari. Il parcheggio è al 90% effettuato in strada e, a meno di lavori che stravolgerebbero a lungo sia la struttura stessa del paese che le casse comunali non vedo nemmeno la possibilità di installare colonnine pubbliche di ricarica.
    Il centro storico è di fatto una frazione della ridente cittadina di circa 40.000 persone che in una delle foto si può vedere adagiata sul mare, che, come gran parte delle cittadine italiane al di sotto dei 100.000 abitanti (località in cui penso risieda la maggior arte dei cittadini italiani) vede la sua struttura edilizia attuale affondare le radici negli anni 70, quindi, anche in questo caso, con pochissimi posti privati o garage per lo stazionamento delle auto (che, semplicemente, come del resto avviene anche in molte grandi città italiane) vengono parcheggiate in strada e che quindi sarà molto difficile rifornire di energia elettrica.
    La Piazza che si vede in una delle foto, al netto di comportamenti incivili, contiene circa 30 mezzi parcheggiati correttamente, i viali appena al di fuori delle mura cittadine (anche esse utilizzati soprattutto di notte come parcheggio) arrivano a contenere circa 400 auto. Se tutti, come logico, appena rientrati a casa dal lavoro avessimo l'esigenza di ricaricare durante la notte, in maniera da poter tornare a lavorare anche il giorno successivo, posto che non penso sia fattibile l'installazione di 500 colonnine di ricarica, si scatenerebbe una vera e propria guerra per accaparrarsi la possibilità di muoversi il giorno dopo.
    Sottolineo che gran parte delle case sono restaurate e danno la possibilità di vivere in maniera più che confortevole, ma, ovviamente, il tessuto urbano resta quello di un centro abitato che, come in moltissimi casi in Italia, affonda le sue radici nel Medio Evo.
    Idem, fatti i dovuti raffronti temporali, con la cittadina più grande di cui siamo parte.

    Non tutti in Italia abitano in villette di campagna, con 2 o 3 posti macchina al chiuso e la possibilità di installare potenze adeguate (diciamo 10 KW/h?) per garantirsi un'adeguata mobilità elettrica, o in condomini che possano garantire la stessa cosa.

    1.jpg 2.jpg 3.jpg 4.jpg
     
    A Brumista, a_gricolo e NEWsuper5 piace questo elemento.
  8. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    43.180
    Piaciuto:
    2.502
    Il futuro è "definito" solo nel mondo delle speranze dei sognatori e in quello delle farneticazioni dei politici. Sul pianeta reale, tra il dire e il fare c'è di mezzo l'oceano.....
     
    A Brumista piace questo elemento.
  9. Jerrry

    Jerrry

    Iscritto:
    1508769987
    Messaggi:
    47
    Piaciuto:
    12
    palo2x-BL-37kW-accesso-libero.jpg Le colonnine di ricarica, non contengono chissà quali marchingegni, che ne impedisca la diffusione capillare.
    Volendo potrebbe essere limitata all'ingombro della sola presa elettrica, un semplice paletto come i vecchi parchimetri a moneta, uno ogni strallo.
    Eventuali cabine di trasformazione e centraline di controllo possono essere interrate, ognuna per gestire decine di punti di ricarica, al sicuro anche da atti vandalici o piccole collisioni.
    Se come dice "smargia2002" negli anni 70 non sono stati pianificati garage e parcheggi adeguati, questo non giustifica il perseverare nella non programmazione del futuro, in questo nostro bellissimo paese.
    Costruire un punto di ricarica non implica chissà quale investimento, fattibile, come ho detto, anche nei centri storici.

    In un futuro più lontano, manderemo la nostra 4ruote a ricaricarsi dove vuole da sola, magari al riparo, in uno dei tanti capannoni rimasti vuoti per la crisi, che circondano ogni piccolo paese d'Italia.
    Questo libererebbe anche tutti i centri storici dall'ingombro delle auto posteggiate, ma per questo dovremmo aspettare anni.
     
    Ultima modifica: 29 Dicembre 2017
    A Streamliner piace questo elemento.
  10. norbig

    norbig

    Iscritto:
    1317448909
    Messaggi:
    1.775
    Piaciuto:
    45
    Come faranno a vivere in Giappone, senza poter intasare le strade di auto parcheggiate?
    Spero che il problema delle auto parcheggiate in strada che deturpano le nostre città si risolva, a prescindere dalle stazioni di ricarica.
     
  11. Streamliner

    Streamliner

    Iscritto:
    1483318616
    Messaggi:
    1.384
    Piaciuto:
    491

    Questi sono problemi che, con un minimo di pianificazione,progetto, e investimenti, si possono risolvere abbastanza facilmente. Anzi, possono fare da spunto per pensare ad un modello di mobilità del futuro.
    E creare lavoro per realizzare infrastrutture diffuse.
    Non capisco perché si consideri sempre tutto immutabile...sarebbe come se qualcuno nei tempi pionieristici dell'automobilismo, avesse ritenuto la sua diffusione improbabile per la mancanza di strade asfaltate o di una rete diffusa di distributori di benzina...
    I problemi esistono per creare soluzioni, le soluzioni, per creare cambiamento, inclusi lavoro e occupazione...
     
  12. a_gricolo

    a_gricolo

    Iscritto:
    1238534943
    Messaggi:
    43.180
    Piaciuto:
    2.502
    Si possono risolvere, sì, certamente. E' sull'<<abbastanza facilmente>> che ho qualche dubbio

    Il mio <<modello di mobilità>> è già fatto. La mia auto in garage, che mi permetta di andare dove, quando e come mi pare, più un'offerta di trasporto pubblico efficiente ed economica, con parcheggi scambiatori gratuiti alle periferie delle città. Car sharing, car pooling, noleggio all'occorrenza, no grazie.
     
  13. maddeche!

    maddeche!

    Iscritto:
    1301141403
    Messaggi:
    11.244
    Piaciuto:
    830
    Per decidere se l'acquisterei, essendo un argomento molto controverso, presumo che finirei per affidarmi alla sorte.

    Lancerei una moneta, col famoso sistema del

    TESLA O CROCE.

    :emoji_sunglasses::emoji_stuck_out_tongue_winking_eye:
     
    A Ex Batri, Brumista e a_gricolo piace questo elemento.
  14. berarde

    berarde

    Iscritto:
    1517259959
    Messaggi:
    2
    Piaciuto:
    0
    io l'ho comprata e mi trovo benissimo...e vado su e giu' per l'Italia a costi bassissimi....QR e' vergognosamente di parte..ah..ah...ah...
     
  15. mani in alto

    mani in alto Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1498149055
    Messaggi:
    2.605
    Piaciuto:
    970
    Poi con calma ci dirai anche che nel tempo che impieghi per andare da milano a napoli una vettura termica é già anche tornata al punto di partenza.
    Sul fatto che qr sia di parte non mi ci metto neanche a discutere, ti ricordo solo che sei ospite della rivista di cui ti stai facendo beffe.
     
    A Ex Batri e Brumista piace questo messaggio.

Condividi questa Pagina