Ferrari "Dino" nel 2018?

Ferrari "Dino" nel 2018? - opinioni e discussioni sul Forum di Quattroruote

  1. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    16.621
    Piaciuto:
    1.695
    Se ne parla ormai da diversi mesi se non da anni di una Ferrari a 6 cilindri ispirata alla "Dino" 206-246 degli anni '60-'70.

    Ora però sembra che non occorra attendere molto tempo per la presentazione che potrebbe avvenire all'inizio del 2018.

    Sgombriamo subito il campo da equivoci: non sarà una "Ferrarina", rivale di Porsche o Lotus, sarà una vettura da oltre 500 cv (6 cilindri biturbo simile ai motori Alfa e Maserati già prodotti a Maranello come architettura costruttiva) e prezzo da Ferrari. Si collocherà solo un gradino sotto la 488 da 670 cv. Insomma una Ferrari "entry level", che potrà anche chiamarsi solo Dino, creando un marchio ad hoc come appunto negli anni '60.

    Qui una possibile prefigurazione animata:

     
  2. NEWsuper5

    NEWsuper5 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1239372328
    Messaggi:
    27.105
    Piaciuto:
    947
    Interessante novità, non avevo ancora sentito nulla a riguardo
     
  3. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    16.621
    Piaciuto:
    1.695
    Marchionne ha recentemente ammesso (febbraio 2017-QR.it): "Abbiamo un ammontare fenomenale di terreno inesplorato per aumentare la varietà di prodotti che facciamo. Ci sono modelli aggiuntivi che questa Casa può produrre con gli investimenti esistenti e che rispondono a necessità particolari dei nostri consumatori", confermando che ci sono nuovi modelli in arrivo.

    L'obiettivo è passare da 7.500 a 9.000/10.000 vetture/anno, limite che viene considerato alla portata della casa.
     
  4. mafalda

    mafalda

    Iscritto:
    1238525373
    Messaggi:
    1.830
    Piaciuto:
    4
    si sapeva, anzi sono stupito di tanto "ritardo".
    non ricordo chi tra QR e Auto fece una clamorosa (e meritata) fdm anni fa, con le foto del muletto definitivo della California GT, abbinate ad un disegno di una Dino in chiave moderna.... molteplici le email del tipo"ma non lo vedete che foto e disegno non ci azzeccano nulla l'uno con l'altra??"
     
  5. Mastertanto

    Mastertanto

    Iscritto:
    1238548567
    Messaggi:
    3.030
    Piaciuto:
    205
    Alla portata del costruttore lo è, sicuramente : e se non lo fosse, possono sempre fare un'altra unità produttiva.... non è quello il problema, insomma.

    La questione è invece esser sempre sicuri che questa produzione, aumentata anche se non esageratamente, sia SEMPRE ben assorbita dai mercati : anche in caso di crisi di alcuni di questi mercati.
    E tutto SENZA dover ricorrere a sconti, promozioni e simili : che sono normali per altri costruttori.... ma NON PER FERRARI !
    Il prestigio assoluto ed incondizionato di cui Ferrari gode in tutto il mondo passa anche da queste cose : come diceva Enzo Ferrari, dobbiamo sempre produrre una vettura meno di quante ne richiedano, non una in più.
    Se si sta molto attenti a tutto questo - ad es. è bene, secondo me, che i tempi di consegna rimangano lunghetti, magari un po' meno di adesso ma sempre tali da farsi desiderare - si può anche aumentare un po' la produzione : anche se io, su questo, tendo a pensarla più come Montezemolo che come Marchionne, visto che se la Ferrari è e continua ad essere considerata da tutti così eccezionale è anche, anzi soprattutto, perché produce pochi pezzi, ricercati e non così facili e banali da avere.

    Detto questo, comunque, un modello leggermente meno costoso, analogo alle Dino che ben ricordo (era proprio una Dino, una 308 GT4, quella che avrei potuto guidare nel lontano '75.... ma non avevo ancora la patente !) penso ci potrebbe anche stare.
    .
     
  6. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    16.621
    Piaciuto:
    1.695
    Il nuovo modello dovrebbe appunto essere quello destinato a coprire la differenza tra le vendite attuali e quelle che costituiscono il nuovo obiettivo da raggiungere.

    In caso di eventuale crisi c'è da dire che i marchi di lusso sono generalmente quelli che ne risentono di meno, perchè chi è ricco comunque lo resta, anche se magari un po' meno.
     
  7. francoporazzi

    francoporazzi

    Iscritto:
    1393486910
    Messaggi:
    481
    Piaciuto:
    34
    ma mi ricordo che dalla seconda meta anni 60 fino a circa 15 anni fa a parte ferrari tutte le altre compresa porsche erano in perdita,con vari passaggi di propieta solo dalla fine anni 90 con i nuovi miliardari russi cinesi e arabi,c'e' stata un esplosioni di richesta di auto di lusso con esplosione di marche che erano ormai morte ma il mercato si sta calmando,i prezzi ora di una ferrari sono da 192 mila euro in su,credo che non vogliano aumentare il numero dei pezzi sulle auto piu care per non inflazionarle,certo se fanno una dino bella come la 246 gts sui 130-140 mila euro con 500 cv ne venderebbero un bel po ma deve essere bella
     
  8. xander71

    xander71

    Iscritto:
    1238593886
    Messaggi:
    722
    Piaciuto:
    51
    per me grosso errore commerciale, la Ferrari non deve fare queste auto, ma semmai puntare sempre più in alto e non in basso.
    In basso deve lasciare spazio a Maserati e alfa.
    Visto che esiste gente disposte a spendere tanto per un rossa , perchè fare l'errore di Porsche in fatto di esclusività???
    Tanta gente compra le rosse solo per il fatto che non hanno suv e piccoline, io non andrei a rompere le scatole alla clientela abituale Ferrari per fare un pò di vetture in più..no no no..grave errrore
     
  9. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    16.621
    Piaciuto:
    1.695
    Devo purtroppo disilludere Porazzi.
    Secondo me la Dino non sarà affatto una Ferrari da 140.000 euro. Costerà almeno quanto la California, ma penso anche di più visto che avrà almeno 500 cv.

    Quindi nessuna discesa in basso a infastidire Maserati. Le Ferrari sono e resteranno tutte supercars, destinate a una ristretta elite di utenti. Venderne 10.000 nel mondo anzichè 8.000 ci può stare in questo ambito.
     
    Ultima modifica: 29 Marzo 2017
  10. xander71

    xander71

    Iscritto:
    1238593886
    Messaggi:
    722
    Piaciuto:
    51
    infatti pensavo che già la california fosse una sorta di dino....
     
  11. Mastertanto

    Mastertanto

    Iscritto:
    1238548567
    Messaggi:
    3.030
    Piaciuto:
    205
    Beh, senti, se costasse più della California sarebbe un nuovo modello e basta, che dovrebbe spartirsi con gli altri la clientela già esistente : la California costa 190.000 €, con 212.000 ti prendi la 488 GTB, dove sarebbe 'sta differenza ? per parlare di "entry level" ci dev'essere un po' di differenza, altrimenti si va sul ridicolo.... dovrebbe stare entro un 160.000 € circa, diversamente sarebbe una Ferrari come tutte le altre.
    .
     
  12. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    16.621
    Piaciuto:
    1.695
    Beh, dovrebbe collocarsi tra la California e la 488, quindi 200.000, però è una cifra ipotetica, quindi potrebbe anche costare 180.000. 160.000 non credo, comunque staremo a vedere. Lo scopriremo solo vivendo se uscirà e quanto costerà. :emoji_slight_smile:
     
  13. Mastertanto

    Mastertanto

    Iscritto:
    1238548567
    Messaggi:
    3.030
    Piaciuto:
    205
    L' "errore" di Porsche è tale solo agli occhi di chi ha una visione utopistica ed idealistica delle cose, augurandosi che sia la realtà ad adeguarsi alla sua visione : poco realistico, ahimé.
    Porsche è invece, di fatto, uno dei costruttori col bilancio più florido al mondo, magari anche il più in salute di tutti (qualche anno fa lo era, non ho dati aggiornati su questo) tant'è vero che, senza compromettere i robusti utili per i suoi azionisti, negli anni scorsi ha elargito a tutti i dipendenti "bonus" che tanti altri potevano solo sognare, del tipo 6.000 € a testa.

    E. come ho già avuto modo di dire, l'aver allargato la produzione con modelli estranei ai gusti degli appassionati di sportive non ha compromesso in alcun modo - anzi - la produzione di queste sportive : l'offerta di 911 non è mai stata così abbondante come negli ultimi tempi ed il loro sviluppo è andato avanti in modo secondo me eccezionale.

    Cosa che non penso sarebbe stata possibile senza la disponibilità di risorse (la ricerca e sviluppo costa...) derivate dalla produzione delle suv.

    Né l'esclusività di avere una 911 ne ha risentito, neppure marginalmente : una 911, che è tutt'altro che regalata (ho appena fatto una lunga discussione in ZF intorno al design, alle 911 ed alle loro caratteristiche e costi : costi che alcuni ritengono anzi eccessivi) mantiene tutto il suo fascino (secondo me anzi di più adesso, ma questa è un'opinione strettamente personale) e tutta la sua esclusività di auto da sogno, largamente desiderata da molti ma che resta per non molti. Come da cinquant'anni a questa parte : suv, o non suv....
    .
     
  14. Mastertanto

    Mastertanto

    Iscritto:
    1238548567
    Messaggi:
    3.030
    Piaciuto:
    205
    Anche a 180.000 non credo si potrebbe parlare di erede della Dino... le Dino non erano regalate, ma costavano sensibilmente meno delle Ferrari vere e proprie.

    Del resto i prezzi, in questo settore di lusso, vengono decisi non certo soltanto in base a logiche industriali di costi di produzione, ma anche - ed anzi credo soprattutto - in base a quanto si ritiene che la clientela sia disposta a sborsare : esempi ce ne sarebbero a iosa, basti pensare a quanto abbiamo scritto di recente sulla Porsche 911 R.... è una versione di fatto semplificata della GT3 (cambio manuale, niente spoiler, interno francescano....) ma l'hanno messa in listino a 190.000 €.... ed è andata a ruba !

    Vedremo, appunto.
    .
     
    Ultima modifica: 2 Aprile 2017
  15. pilota54

    pilota54 Moderatore Membro dello Staff

    Iscritto:
    1238716864
    Messaggi:
    16.621
    Piaciuto:
    1.695
    Ma infatti non è propriamente l'erede della Dino. Probabilmente si chiamerà Dino in omaggio al figlio di Enzo Ferrari e alla Dino stessa, ma sarà una Ferrari molto potente, da almeno 530-540 cv (motore 2.9 V6 biturbo, derivato dal quello della Giulia Q).
    Io la vedo come una rivale della Mc Laren 540 C e 570 GT. Potrebbe anche collocarsi come prezzo sotto la California, ma non credeo onestamente che si possa scendere a 160.000 euro.

    Qui alcune immagini di un prototipo, abbastanza recenti: 24 marzo 2017.

    https://www.motorage.it/2017/03/ferrari-dino-avvistato-muletto-della-futura-baby-ferrari/
     

Condividi questa Pagina